Verticale

La longevità del Verdicchio: a Matelica la prova in quattro verticali (parte prima)

La longevità del Verdicchio: a Matelica la prova in quattro verticali (parte prima)

Un argomento che da sempre affascina e fa discutere la maggior parte degli appassionati bevitori è quello legato alla longevità di un vino. Caratteristica che di norma è sempre stata più richiesta ai rossi, a passiti, fortificati, ma che anche … continua »

Trebbiano di Capezzana: la verticale di 10 annate

Trebbiano di Capezzana: la verticale di 10 annate

Il trebbiano adesso è di moda tra i produttori e gli appassionati, ma non lo era affatto nel 2000, quando inizia la storia del Trebbiano di Capezzana. Allora l’attenzione generale era rivolta a ben altri vitigni e il trebulanumcontinua »

Vent’anni di vino, passione e Orcia Doc nella verticale di Capitoni

Vent’anni di vino, passione e Orcia Doc nella verticale di Capitoni

Sacrifici, tanta passione e attaccamento per la propria terra: questi alcuni dei valori emersi dalla bella verticale organizzata dall’azienda Capitoni. Di verticali se ne fanno tante certo, ma in questa, oltre alla presenza come cicerone di un certo Armando Castagno … continua »

Sette verticale: il Brunello di Fattoi

Sette verticale: il Brunello di Fattoi

Dopo la 2015 corre voce che anche la 2016 a Montalcino sia l’ennesima annata delle annate; quindi quale miglior scusa per comprare e mettere in cantina qualche buon Brunello?

Uno sguardo al listino, ed ecco la 2014, bella sarebbe una … continua »

Una volta qui a Bolgheri era tutta campagna: il Giovin Re in verticale

Una volta qui a Bolgheri era tutta campagna: il Giovin Re in verticale

La cosa buffa di Bolgheri è che è una di quelle rare zone d’Italia delle quali non sentirete mai dire “qui il vino lo si faceva da sempre”. Questo perché la frase fatta su Bolgheri è un’altra ed è che … continua »

Boscarelli e il senso del cru a Montepulciano

Boscarelli e il senso del cru a Montepulciano

Una famiglia genovese, un cru come quello di Cervognano non ancora riconosciuto come dovrebbe, un’azienda che Angelo Gaja stesso voleva acquistare in tempi non sospetti. La storia dell’azienda della famiglia De Ferrari a Montepulciano è ricca di aneddoti e intrisa … continua »

Piccola verticale casalinga del Fiano Particella 928

Piccola verticale casalinga del Fiano Particella 928

Assaggiai per la prima volta il Particella 928 un paio d’anni fa, ero spesso in cerca di vini e realtà particolari e in quel caso trovai pane per i miei denti; energico, sincero, quel 2015 spiccò nettamente in mezzo a … continua »

Il Lambrusco alla prova del tempo: bere subito o aspettare?

Il Lambrusco alla prova del tempo: bere subito o aspettare?

Slongherla si ma scamperla no, si dice dalle mie parti.
Il detto in vernacolo parmense sta a indicare che l’approssimarsi di un destino o l’ineluttabile compimento di un dovere si può rimandare ma, prima o poi, tocca farci i conti. … continua »

Sexy, iconici, emozionanti: i vini di Gianfranco Soldera in verticale

Sexy, iconici, emozionanti: i vini di Gianfranco Soldera in verticale

È inutile girarci troppo attorno, i Brunello di Montalcino del compianto Gianfranco Soldera sono tra i vini più sexy, iconici ed emozionanti dell’intero panorama vinicolo Italiano.

L’avventura vitivinicola dei Soldera iniziò nel 1970 quando il signor Gianfranco e sua moglie … continua »

Tutti i Vermentino di Antonella Corda fino a qui

Tutti i Vermentino di Antonella Corda fino a qui

Le modalità di assaggio sono ormai note con Zoom che è entrato nella quotidianità di tanti, strumento che si è dimostrato anche molto utile per degustazioni collettive a distanza. L’occasione in questo caso è stata buona per una verticale del … continua »

Chianti Classico di altura e cambiamento climatico, Saverio Basagni a Monterotondo

Chianti Classico di altura e cambiamento climatico, Saverio Basagni a Monterotondo

I monaci benedettini vallombrosani avevano capito che quassù poteva succedere qualcosa di straordinario già centinaia di anni fa. Peccato che per secoli sembrasse miracoloso che l’uva potesse arrivare a maturità a quasi 600 metri sul livello del mare, nell’ultimo spicchio … continua »

La potenza e la finezza: Perrier Jouët Belle Epoque Champagne 1982-2008 in magnum

La potenza e la finezza: Perrier Jouët Belle Epoque Champagne 1982-2008 in magnum

Uno degli ultimi passaggi in Italia di Hervè Deschamps, storico chef de cave della Maison Perrier Jouët, diviene l’occasione speciale durante la scorsa Milano Wine Week per affrontare una verticale di Belle Epoque con la rara possibilità di … continua »