Tommaso Ino Ciuffoletti

Winelivery e una serie di sfortunati eventi

Winelivery e una serie di sfortunati eventi

Questa è una storia tutta sbagliata, verrebbe da dire. In cui nessuno dei protagonisti ne esce bene. C’è uno che scrive un biglietto di ricercata stupidità per il 25 aprile, un’azienda che a quanto pare non cura con la dovuta … continua »

Il clima cambia l’agricoltura e la vite non fa eccezione

Il clima cambia l’agricoltura e la vite non fa eccezione

Il numero di Marzo del National Geographic Italia dedica la copertina ad un reportage di Valerio Gualerzi dal titolo “Cambio Campo – Frutta tropicale al sud, olivi al nord, vite in alta montagna: viaggio nell’agricoltura italiana stravolta dal clima”.… continua »

Una notte di gelo in Italia

Una notte di gelo in Italia

Si dice che più grande è la fiducia, peggiore il tradimento. Una frase che pare scritta apposta per le gelate primaverili, come quelle che in questi giorni hanno attraversato mezza Europa, Italia compresa, come un fantasma più temuto anche di … continua »

Sul lavoro non c’è un cazzo da ridere: USA e Italia a confronto

Sul lavoro non c’è un cazzo da ridere: USA e Italia a confronto

This is the dream job for you. We have a job that will instantaneously catapult you into the wine stratosphere” .

Se già l’attacco poteva far venire in mente l’intemerata di Carmelo Bene contro il lavoro, la chiusura … continua »

La vendemmia dei cinghiali

La vendemmia dei cinghiali

“Avete vendemmiato?”. “Noi no, ma i cinghiali sì”. In tempo di vendemmia questa battuta ricorre dalle mie parti, San Giovanni delle Contee, e se non sono i cinghiali sono i caprioli. Si sdrammatizza, ché siamo in Toscana e questo è … continua »

L’incontenibile entusiasmo del presidente di Assoenologi mentre annuncia cose

L’incontenibile entusiasmo del presidente di Assoenologi mentre annuncia cose

“Il presidente Riccardo Cotarella spiega l’importanza di essere presenti anche su Instagram, il social più caro ai giovani”, così la pagina Facebook di Assoenologi e già quello “spiega” non suona molto confidenziale, ma visto che ce lo spiega varrà pure … continua »

Alla fine vince Tavernello

Alla fine vince Tavernello

Ormai parecchi anni fa una nota società di abbigliamento sportivo tornò a sponsorizzare la squadra di calcio del Milan. Per l’occasione girò uno spot dove si vedevano filmati di alcuni grandi successi milanisti di anni lontani, in cui proprio quel … continua »

Diario di uno sciorno: è giusto riusare le bottiglie?

Diario di uno sciorno: è giusto riusare le bottiglie?

Che tutto questo non abbia senso è del tutto evidente. Ma dopo quasi due anni sono ancora qui a preparare a mano le veline per Sciornaia. Un vino del tutto artigianale, fatto in una cantina che non ha elettricità, da … continua »

Menzioni comunali nel Chianti Classico? C’è chi ci pensa, ma solo per la Gran selezione

Menzioni comunali nel Chianti Classico? C’è chi ci pensa, ma solo per la Gran selezione

Qualche anno fa il Consorzio del Chianti Classico – una delle zone simbolo del vino italiano – decise di introdurre una nuova categoria, chiamata Gran Selezione. Una scelta che, fino ad oggi, si può dire che abbia riscosso meno successo … continua »

Il clima cambia e il mondo del vino tace: fino a quando?

Il clima cambia e il mondo del vino tace: fino a quando?

La 2003, ma anche la 2007 e a suo modo la 2012. Poi la 2017 e ora la 2020 se non dovesse piovere a breve*.

Poi ci saranno osti che diranno che invece da loro il vino è sempre buono … continua »

Il Tasting di Settignano e la riscossa del Trebbianaccio

Il Tasting di Settignano e la riscossa del Trebbianaccio

Da Plinio al Cognac
In Toscana non è detto che il suffisso -accio sia necessariamente un peggiorativo, segnala di sicuro una certa confidenza con la persona, il luogo, l’oggetto a cui è riferito. Ed il Trebbiano è inevitabilmente il Trebbianaccio.… continua »