Anteprime Toscane 2017. Gran Selezione in assaggio a Chianti Classico Collection

Anteprime Toscane 2017. Gran Selezione in assaggio a Chianti Classico Collection

di Andrea Gori

La tipologia meno amata dai winelovers del sangiovese procede imperterrita la sua marcia, con il favore e benestare del Consorzio. Lo stile è quello noto, fatto di complessità, ricchezza, spezia e intensità, che si possono ottenere sia con il sangiovese in purezza che attraverso il blend con uve internazionali. È quindi un contenitore piuttosto variegato, nel quale si trovano vini decisamente interessanti e qualche capolavoro, grazie ad annate come la 2013 e la 2011 ancora disponibili sul mercato. Destano maggiori perplessità i prodotti del 2014 ma anche qui, come nelle versioni Riserva, qualche bella sorpresa e qualche ottimo vino l’abbiamo trovato.

► Gran Selezione 2014
Bibbiano Montornello è intenso di frutta sotto spirito, con leggero spunto alcolico e una vena di muschio e legni pregiati, bocca carnosa con tannino. 90
Castello di Ama San Lorenzo ha naso di tamarindo e giuggiole, susine rosse generose, pepe e macchia mediterranea, sorso elegante dal tannino disteso con slancio sapido, preciso, e finale di tè oolong. 94
Rocca delle Macìe Riserva di Fizzano al naso mostra violette e vaniglia, cacao e ribes, un tocco di chiodo di garofano, sorso dolcemente delicato, tannino sottile e finale asciutto e vellutato. 89
Villa Calcinaia Vigna Bastignano 2014 ha artemisia e mallo di noce, un po’ di sottobosco e melograno, bocca asciutta e finale con tannino leggermente cedevole anche sul frutto. 85
Villa Calcinaia Vigna la Fornace 2014 con naso lievemente metallico, note alcoliche e spunti accesi che superano il frutto, bocca semplice. 84

► Gran Selezione 2013
Banfi Fonte alla Selva ha naso grasso, con tonalità calde e legni un po’ costruiti, bocca più scarna dal finale cedevole ma con tannino delicato. 86
Barone Ricasoli Castello di Brolio presenta naso distinto e aristocratico, con una vena boschiva sul frutto croccante tra ciliegia e melograno, bocca vitale e succosa con tannino a trame fitte. 93
Barone Ricasoli Colledilà esibisce giuggiole sotto spirito e venature speziate, polvere da sparo, bocca austera con un tannino definito, percepibile. 95
Bibbiano Vigna del Capannino ha naso di legni pregiati e sandalo, confettura di more, bocca avvolgente con tannino saldo e intricante affondo boschivo, complesso e ricco. 93
Brogioni Maurizio naso brodoso, e glutammato, pesante. 80
Capannelle frutti di bosco e humus, leggero pepe e sorso piacevole con tannini distesi. 87
Carus Vini Gaudio ha naso opulento con legni in evidenza e spunto alcolico pesantissimo. 84
Casa Emma naso muschiato e gommoso, bocca accesa ma ruvida. 83
Casa Sola con naso fruttato non particolarmente complesso, e bocca abbastanza pulita con tannino asciutto. 84
Casale dello Sparviero Vigna Paronzia mostra humus e spezie, frutto carnoso, bocca un po’ tannica e costruita, presenza piena ma da definire. 87+
Castello di Albola ha naso di frutti dolci con legni e sfumature fanè, bocca complessa in svolgimento e da attendere, tannino ordinato e compatto. 86+
Castello di Fonterutoli Castello di Fonterutoli ha un profilo impegnativo e opulento, con vaniglia e legni in evidenza, bocca costruita in modo ordinato, ricco e complesso, che piacerà agli amanti del genere estrattivo. 90
Gabbiano Bellezza ha naso costruito con punte di estrazione estrema, affumicato, e bocca imponente che non sempre scorre. 87
Castello di Querceto Il Picchio presenta naso di amarene sotto spirito, bocca con un frutto più cedevole e tannino flebile e un poco asciutto. 86
Castello di Verrazzano Sassello Vigneto Querciolina ha ciliegie e visciole, nespole e note erbacee, bocca con tannino un po’ ficcante. 86
Castello di Volpaia Il Puro sa di crostata di ciliegie, rosmarino, bocca delicata nel frutto, tannino serrato, beva da definirsi ma grande materia e stile. 88+
Castello di Vicchiomaggio La Prima con naso con note boschive, muschi e legni, giuggiole sotto spirito, bocca un po’ scarna con tannino asciutto. 86
ColleBereto è un po’ cosmetico e costruito sul frutto, bocca vellutata con un finale lievemente tannico. 86
Famiglia Nunzi Conti Vigna Elisa ha naso delicato di nespole e fragoline, con un velo di susine croccanti, bocca fresca, tannino mentolato e finale pepato. 93
Fontodi Vigna del Sorbo è ricco e muschiato, con note di vetiver e marasca, bocca piena e tannino deciso, internazionale ma personale e riconoscibilissimo nella sua coerenza. 91
La Madonnina con naso costruito con cenni di big babol e bocca corrispondente, estrattiva e forzata in questa fase. 85
Lamole di Lamole Vigneto di Campolungo ha profumi floreali, violette e robinia, rabarbaro in confettura, bocca precisa e avvolgente, tannino definito e trama cesellata. 94
Le Fonti Panzano mostra naso di susine e amarene sotto spirito, bocca con freschezza e tannino piuttosto serrato. 88
Montefioralle ha naso intrigante e delicatamente fruttato, bocca dal tannino un po’ esoso sul frutto. 85
Oliviera con naso invitante e vivace, ciliegie croccanti e melograno, bocca succosa con tannino disteso ma presente. 88
Principe Corsini Don Tommaso ha naso di tè nero e frutti di bosco freschi, more e ribes, pepe e liquirizia, bocca succosa avvolgente e slanciata con un finale balsamico, teso. 93
Rocca delle Macìe Sergio Zingarelli è elegante e floreale con tonalità balsamiche, ha il sorso delicato con tannino ricercato e allungo fresco con chiusura pepata e profonda. 95
Rocca di Castagnoli Stielle ha profilo raffinato tra il glicine e il ribes selvatico, note pepate e succo di melograno, bocca distesa nei tannini ordinati. 91
San Fabiano Calcinaia Cellole ha note di buccia di mela e susine rosse croccanti, bocca austera con un allungo tannico abbastanza importante. 86
San Felice Poggio Rosso è fruttato con venature mentolate e dolcemente speziate, bocca leggermente scarna con un finale dalla trama tannica fitta, e piacevole freschezza. 90
Tenuta Cappellina mostra naso classico con note erbacee e frutto, bocca abbastanza piena senza eccessi di complessità, con un buon finale tannico. 88
Tenuta di Capraia ha estrazione corposa, con legno accentuato e tannino pesante sul finale. 84
Tenuta di Lilliano frutto croccante, ciliegie e marasche, robinia e succosa piccantezza al palato, tannino preciso e presente. 92
Tenuta di Nozzole Giovanni Folonari ha naso di tabacco e tamarindo, rododendro e bocca concentrata molto moderna, con finale quasi dolce e tannino in evidenza. 90
Tolaini Sette ha visciole sotto spirito e una vena di lamponi, sorso stretto. 88
Villa A Sesta Sorleone naso di bosco tra frutti e note vegetali, delicatezze floreali e sorso incalzante, dal tannino preciso e ritmato con un frutto croccante, e piacevole spezia. 92

Schermata 2017-02-21 alle 10.00.22

► Gran Selezione 2012
Antinori Badia a Passignano ha naso di ciliegie e susine succose, una nota di pepe e resine, bocca con tannino ordinato e rispettoso nel frutto pur con presenza di alcol. 93
Castellinuzza di Cinuzzi Castellinuzza con naso di frutta dolce e vaniglia, un velo etereo, bocca sfuggente e dal tannino un po’ verde. 87
Castello di Meleto è moderno, con un elegante profilo erbaceo di radici e arbusti sul frutto scuro, bocca imponente dal tannino preciso con bella pienezza di corpo. 91
Castello di Radda mostra un naso floreale con delicati rimandi al frutto scuro sotto spirito, bocca un po’ asciutta e tannino con presenza importante. 89
Castello di Selvole Ponte Rosso ha naso di confettura di lamponi e fragoline, rabarbaro e una nota speziata dolce, bocca avvolgente con tannino a trame delicate. 87
Castelvecchi Madonnino della Pieve con naso non troppo complesso, bocca pulita ma leggermente cedevole. 85
Concadoro ha un naso non molto complesso, abbastanza fruttato, bocca più scarna e tannica. 82
Fattoria di Corsignano l’Imperatrice naso di spezie e cacao, bocca con tanto tannino e pepe, acceso e intenso di sottobosco, bel ritmo e struttura. 86
Fattoria di Lamole Lama della Villa Antico Lamole al naso presenta cipria e fiori opulenti, una vena di incenso e cuoio, bocca incalzante con tannino a trame fitte, finale lungo. 93
Il Molino di Grace Il Margone con naso piuttosto carico, bocca molto speziata come da tradizione, tannino gastronomico che allunga molto il sorso. 88
Lornano è vegetale e piccante, bocca non particolarmente piena, tannino abbastanza asciutto. 85
Mangiacane District Z ha naso un po’ cosmetico con toni lievemente fruttati, bocca più scarna dominata da un tannino legnoso. 82
Melini Terrarossa con naso di legni e vegetali acerbi, bocca piuttosto scarica, tannino sopra le righe ma notevole la lunghezza. 86
Ormanni Etichetta Storica è profumato di rosa canina e glicini, rabarbaro e tabacco biondo, bocca piena nel frutto rosso con tannino ordinato ma leggermente asciutto sul finale. 91
Poggiopiano Fattoria di Poggiopiano appare un po’ gommato, spezie dolci e sandalo, bocca contratta con corpo sfuggente rispetto al tannino. 85
Rocca di Montegrossi Vigneto San Marcellino sa di susine rosse, violette e robinie, una vena di cacao e pepe, bocca concentrata in struttura ma dal buon equilibrio anche nel tannino, pettinato e rustico allo stesso tempo. 93
Ruffino Riserva Ducale Oro ha note di sottobosco e tamarindo, ginepro e artemisia, bocca suadente con tannino delicato e pienezza di frutto sul finale armonico. 91
Terra di Seta Assai ha un naso di frutta in confettura e vaniglia, bocca dolce, con tannino appoggiato alla morbidezza del corpo. 87
Vignamaggio Riserva di Monna Lisa mostra naso invitante e ricco di frutto, creme de cassis e rooibos, bocca delicatamente piena, tannino a trame sottili. 90
Villa Triturris Iohanna profuma di bosco e ha un po’ di nota cosmetica, con bocca non molto complessa e tannino sottile. 86

► Gran Selezione 2011
Casa di Monte Le Capitozze ha naso costruito, con cipria e spezie dolci, bocca lieve e tannino piuttosto pulito, morbidezze. 86
Casaloste Don Vincenzo con naso di amarene e cacao, alloro e giuggiole, bocca piena e fruttata buon finale mentolato con tannini delicati e saporiti. 90
Castelli di Grevepesa Clemente VII ha naso con visciole sotto spirito e radici di liquirizia, bocca dal tannino acceso su un frutto piuttosto dolce e sapido. 88
Cinciano presenta naso delicato di fiori, con rimandi di frutta matura leggermente tropicale, bocca piena senza troppe complessità, tannino che asciuga il finale. 85
Fattoria di Valiano Valiano 6.38 è etereo, con smalti, bocca dolce e scarna. 81
Felsina Colonia ha naso speziato con tonalità vanigliate, cuoio e tabacco, bocca dal frutto dolce con rimandi orientali, tannino netto. 90
I Fabbri con naso pepato, tocchi vegetali eleganti, ciliegie rosse e susine, bocca distesa nel tannino che sostiene il frutto con freschezza e sapidità. 92
Lanciola Le Masse di Greve mostra naso botanico con un velo di cuoio e humus, lieve tonalità animale, buona sapidità nel tannino. 87
Pasolini dall’Onda Sicelle ha naso di frutta cotta e bocca sfuggente, con tannino verde. 82
Renzo Marinai naso terroso, elementi di goudron, bocca scarna nel frutto con tannino acceso. 83
Santo Stefano con naso di frutta in composta, leggera mela cotogna, corpo maturo e tannino un po’ sfuggente. 83
Villa S. Andrea ha naso con nota di gomma e maturità, bocca con uno spunto di acidità abbastanza alto, tannino un po’ verde. 83
Villa Trasqua Nerento naso di goudron, e un po’ di cuoio, bocca tannica con frutto scarno. 82

► Gran Selezione 2010
Castello di Cacchiano Millennio mostra un naso con legni importanti, sandalo, carrube e spezie scure, bocca vellutata, tannino fitto ma integrato nel frutto morbido, sapidità e lunghezza. 96
Fattoria di Montemaggio è floreale con rimandi di liquirizia, tabacco biondo e tè pregiati, bocca piena con tannino equilibrato e finale profondo e speziato. 91
Losi Querciavalle Losi Millennium ha note di ciliegia e tonalità vegetali, bocca leggermente astringente, un po’ scarna. 83
Rocca di Cispiano Cispiano con naso animale, un po’ sporco, nel frutto è surmaturo anche in bocca. 80
Torraccia di Presura con naso caldo ed evoluto, bocca dal tannino un po’ scomposto. 80
Villa Montepaldi ha naso di cacao e cassis, un po’ di cuoio, bocca con tannino strutturato e frutto abbastanza opulento. 85
Fattoria la Ripa è leggermente poco pulito, con note animali sul frutto, bocca scarna e tannino stretto. 80

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

3 Commenti

avatar

MG

circa 3 anni fa - Link

Quelli che han portato la 2010 a parte Cacchiano potevano anche evitare..degli altri se ne salvano veramente pochi.

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 3 anni fa - Link

soprattutto ha poco senso uscire ad una anteprima con vini sul mercato da un bel po'...

Rispondi
avatar

Tino

circa 3 anni fa - Link

La Madonnina, è della Cantina Triacca o è il nome della cantina?

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.