Il meglio della settimana in cui ad #appetite è mancato proprio Stefano Bonilli, e tanto*

di Alessandro Morichetti

I post più letti degli ultimi sette giorni.
1Ecco i 50 migliori vini d’Italia per Best Italian Wine Awards 2014. Vince il Valpolicella 2008 di Romano Dal Forno.
2Se c’è una cosa di cui tutti parlano in città è Lidl che sbarca di peso nel mercato del vino.
3Per qualcuno la lista delle chiocciole è la cosa più interessante di Slow Wine 2015. Eccola qua.
4I Tre Bicchieri Lombardia 2015 del Gambero Rosso.
5I premi speciali 2015 della guida vini del Gambero Rosso.
6Fioccano i primi commenti calienti sui tre bicchieri 2015 del Gambero Rosso.
75 buoni motivi per andare a Staffolo nelle Marche (e bere grandi Verdicchio).
8I tre bicchieri Calabria e Molise 2015 del Gambero Rosso.
9Se io fossi l’organizzatore del padiglione vino all’Expò 2015, leggerei questo articolo.
10La Commissione Europea autorizza un arricchimento extra dello 0,5% vol.

* Al concetto espresso da Enzo Vizzari (Direttore guide dell’Espresso) che purtroppo ho mancato live partecipando solo alla giornata di ieri di App.etite, evento ideato da Stefano Bonilli, ha risposto a distanza Antonio Tombolini in una maniera che, sinceramente, mi convince di più.

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

1 Commento

avatar

Francesco Garzon

circa 5 anni fa - Link

Questo concetto (o addirittura credo), si può (dovrebbe) applicare in qualsiasi ambito della vita. Nello specifico a cosa si faceva rifermento, diffusione della cultura enogastronomica, alla critica enogastronomica stessa, od altro...

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.