Antonio Tomacelli

Verticale del Piromàfo di Valle dell’Asso, il vino più amato da don Gino

Verticale del Piromàfo di Valle dell’Asso, il vino più amato da don Gino

Luigi Vallone ora è altrove, mi piace pensarlo mentre cammina tra le vigne di un altro paradiso che non è Galatina. Prima di partire ha avuto la creanza di passare la mano, lasciando ad altri l’amata cantina ed i … continua »

Polvanera, luce bianca e muri a secco: voglio ancora un bicchiere di primitivo

Polvanera, luce bianca e muri a secco: voglio ancora un bicchiere di primitivo

“Passo da quelle parti nel pomeriggio, ci sei?”. Filippo Cassano c’è sempre, ormai vive tra vigneti e cantina ed ora, con l’ampliamento in vista, è stabilmente in azienda. Il pomeriggio di ottobre sotto il pergolato di Polvanera è ancora piacevole, … continua »

Scandalo sauvignon: a che serve la cisteina, l’ingrediente “magico” di Ramon Persello

Scandalo sauvignon: a che serve la cisteina, l’ingrediente “magico” di Ramon Persello

La recente vicenda processuale meglio conosciuta come “Sauvignon dopato” ha visto coinvolte una quindicina di cantine ed il loro consulente enologo, Ramon Persello, tutti friulani. Le cantine coinvolte nello scandalo (l’elenco qui) hanno usato sostanze non permesse dalla … continua »

Guado San Leo in verticale. La belva scorbutica col tempo si addomestica

Guado San Leo in verticale. La belva scorbutica col tempo si addomestica

Non capita spesso di assaggiare vecchie annate di nero di Troia, e la cosa diventa quasi impossibile proprio nel territorio in cui questo vitigno avrebbe origine: la Daunia, più o meno corrispondente alla provincia di Foggia senza il Gargano. … continua »

La sentenza del processo contro il sauvignon truccato: patteggiano tutti gli accusati

La sentenza del processo contro il sauvignon truccato: patteggiano tutti gli accusati

Frode in esercizio del commercio e vendita di sostanze alimentari non genuine: la sentenza emessa due giorni fa dal gip Andrea Comez salta a piè pari la notizia della chiusura indagini per passare direttamente alla chiusura del processo, visto che … continua »

Il tribunale di Roma sentenzia che Vitae ha plagiato Bibenda. E ora cosa farà l’Ais?

Il tribunale di Roma sentenzia che Vitae ha plagiato Bibenda. E ora cosa farà l’Ais?

Alle sparate di Franco (Maria) Ricci siamo serenamente abituati: e la guida “più venduta al mondo” è la nostra (ma che dico al mondo, nel sistema solare, nella galassia, per quel che ne sappiamo), e i nostri sono gli unici … continua »

Ristorazione e approvvigionamento, cerchiamo di capire: Selecta è il male? L’intervista a Vittorio Cavaliere

Ristorazione e approvvigionamento, cerchiamo di capire: Selecta è il male? L’intervista a Vittorio Cavaliere

C’è un argomento enogastronomico che da diverse settimane sta tenendo banco sulla rete: lo chef deve ogni mattina battere campagne, aziende e porti di pesca alla caccia dei prodotti del territorio o può rifornirsi da un distributore di prodotti agroalimentari … continua »

E se la verità sull’affaire Lidl-Prosecco fosse un’altra?

E se la verità sull’affaire Lidl-Prosecco fosse un’altra?

Non ne abbiamo parlato perché non ci sembrava un granché come notizia, ma il Prosecco “svenduto” nei supermercati della Lidl in Inghilterra (prego notare le virgolette) contiene in sé una serie di implicazioni alle quali non avevamo badato e che … continua »

Come in una macchina del tempo: il primitivo di Manduria 1979 della Vinicola Savese

Come in una macchina del tempo: il primitivo di Manduria 1979 della Vinicola Savese

L’uomo dall’altro lato del tavolo impugna un martello in acciaio. Tic, tic, tic… pochi colpi precisi e la ceralacca rossa si sgretola in mille pezzi. Depone il martello e con un pennello inizia a pulire il tappo da ciò che … continua »

Luigi Moio – Laffort: un conflitto d’interessi non dichiarato?

Luigi Moio – Laffort: un conflitto d’interessi non dichiarato?

Ha fatto molto discutere nei giorni scorsi l’affermazione del professor Luigi Moio riguardo la superiorità dei lieviti selezionati rispetto ai lieviti autoctoni. La differenza è sostanziale: i selezionati sono prodotti e venduti da alcune aziende (perlopiù francesi), mentre gli autoctoni … continua »

Puglia | 10 favolosi ristoranti sul mare di cui Flavio Briatore ignora l’esistenza

Puglia | 10 favolosi ristoranti sul mare di cui Flavio Briatore ignora l’esistenza

Rapido flashback: negli anni sessanta il ricchissimo principe Karim Aga Khan IV si innamora della Sardegna e ne acquista un bel pezzo, una località brulla e inospitale nel comune di Arzachena che i sardi chiamano Porto Cervo per via … continua »

I miei assaggi al festival Radici, o anche: “Perché questo vino lo ha chiamato Shemale?”

I miei assaggi al festival Radici, o anche: “Perché questo vino lo ha chiamato Shemale?”

“Perché questo vino lo ha chiamato Shemale?”.
“Perché mio nonno diceva che il rosato non è carne né pesce”.
Uhm, il mio tour di assaggi tra i tavoli del festival Radici non poteva cominciare peggio. Per un pugliese come … continua »