Antonio Tomacelli

Da Cefalicchio a Ognissole, la rinascita di una cantina biodinamica in Puglia

Da Cefalicchio a Ognissole, la rinascita di una cantina biodinamica in Puglia

La cantina Cefalicchio ha la certificazione biodinamica Demeter dal 1992. Vi stupisce? Pensavate che il biodinamico italiano fosse più recente? Per darvi un’idea di quanto erano avanti, probabilmente tra i primi in Italia, vi dico solo che Intravino sarebbe nato … continua »

Nouvelle vague: 7 vini rosé da perdere la testa

Nouvelle vague: 7 vini rosé da perdere la testa

Ogni anno compilo su Intravino la lista dei rosé per l’estate ma, siccome l’abitudine uccide anche l’amore, quest’anno cambio tutto e invece del listone vi consiglio solo quei cinque o sei rosati per cui potrei fare una sciocchezza. E tutti … continua »

Chi ha ucciso i ristoranti di Napoli?

Chi ha ucciso i ristoranti di Napoli?

Che fine ha fatto l’alta ristorazione a Napoli, quella dei grandi ristoranti della tradizione e dei geni della cucina creativa discendenti dei mitici Monzù? Prima di rispondere a questa domanda, voglio raccontarvi un paio di situazioni che mi sono … continua »

L’Archetipo è la biodinamica declinata in salentino

L’Archetipo è la biodinamica declinata in salentino

L’agricoltura biodinamica o naturale tout-court, si sta ritagliando un discreto spazio anche in Puglia, pur con risultati contrastanti. Vero è che alcuni diktat dei profeti del naturale a tutti i costi sono poco compatibili con le nostre temperature e, insomma, … continua »

Il primitivo è il vitigno più premiato del mondo. In proporzione al territorio

Il primitivo è il vitigno più premiato del mondo. In proporzione al territorio

Il primitivo. Non il sangiovese coltivato nell’Italia centrale o il nebbiolo di mezzo nord. L’aglianico che domina il mezzogiorno? Non pervenuto, come anche il nero d’Avola o il grillo siciliano. Il vitigno italiano più premiato al Concours Mondial de Bruxellescontinua »

Iggy Pop è la versione rock di Natalino Del Prete

Iggy Pop è la versione rock di Natalino Del Prete

Iggy Pop è la versione rock di Natalino Del Prete. Sicuro. Avesse prodotto vino invece che trascinarsi mezzo nudo su di un palco urlando “I am the passenger”, ora avremmo un negroamaro Salento Lust for life. E Natalino? Natalino … continua »

Unofficial o quasi: Ettore, il nero di Troia di Tormaresca

Unofficial o quasi: Ettore, il nero di Troia di Tormaresca

Quella che vedete nella foto di copertina è un vino che non esiste o quasi. Lo puoi comprare nello store di Tormaresca a Minervino Murge come ho fatto io durante Cantine Aperte, oppure online sul sito aziendale ma non in … continua »

In Lombardia si sta consumando una faida colossale nell’Associazione Italiana Sommelier

In Lombardia si sta consumando una faida colossale nell’Associazione Italiana Sommelier

Strani movimenti stanno avvenendo in una delle più importanti associazioni della sommellerie, l’Associazione Italiana Sommelier, prossima al rinnovo delle cariche nazionali e regionali. Come in qualunque partito che rinnova le poltrone, anche nell’AIS contano le tessere di ciascuna delegazione regionale: … continua »

I vini rossi di Campania Stories 2018 e il lato buono della forza

I vini rossi di Campania Stories 2018 e il lato buono della forza

Dopo i bianchi campani (leggi qui) è la volta dei vini rossi  di Campania Stories 2018. Solite piccole avvertenze: non sono riuscito ad assaggiare tutti i vini in così poco tempo ma diciamo che la panoramica è abbastanza … continua »

I vini bianchi di Campania Stories 2018 tra conferme, sorprese e una polemica

I vini bianchi di Campania Stories 2018 tra conferme, sorprese e una polemica

Per la Campania del vino ho sempre avuto sentimenti contrastanti: a fronte di quel parco dei divertimenti rappresentato dai vini bianchi, c’è il trekking bello ma faticoso dei vini rossi che, a seconda delle annate, diventa la fiera del tannino. … continua »

Dal Manifesto a Class, la parabola del Gambero Rosso è oggi ufficiale. Ma Bonilli lo disse 7 anni fa

Dal Manifesto a Class, la parabola del Gambero Rosso è oggi ufficiale. Ma Bonilli lo disse 7 anni fa

Rileggersi l’intervista a Stefano Bonilli, fondatore del Gambero Rosso scomparso qualche anno fa, ha un sapore amaro, soprattutto alla luce di quanto sta avvenenendo alla sua “creatura”.
Durante l’intervista, Bonilli rivelò ad un attento Gianluca Mazzella che “…il nuovo … continua »

Il critico astemio è la peste del secolo o solo l’ennesimo incompetente?

Il critico astemio è la peste del secolo o solo l’ennesimo incompetente?

Cos’hanno in comune Luigi Veronelli, Mario Soldati, Enzo Vizzari, Luigi Cremona o Marco Bolasco? Ve lo dico fra un po’, prima diamo insieme un’occhiata a questo annuncio apparso su Facebook qualche giorno fa:

Lo ha lanciato l’editore della guida ristoranti … continua »