Andrea Gori

Il Matarocchio di Antinori, 350 € di Bolgheri DOC per la prima volta in verticale

Il Matarocchio di Antinori, 350 € di Bolgheri DOC per la prima volta in verticale

Un vino prodotto in tiratura limitatissima, venduto in maniera carbonara solo in alcuni locali di altissimo profilo, un vino distillato in dosi omeopatiche, un monovitigno in una zona di assemblaggi e una scommessa di una casa importante come Antinori: … continua »

25 anni di Bolgheri DOC, fenomenologia della denominazione italiana più cool

25 anni di Bolgheri DOC, fenomenologia della denominazione italiana più cool

Venticinque anni di successi e di gloria, venticinque anni di svariati 100/100 e lustrini, una trasformazione radicale di un territorio che vede crescere a doppia cifra quotazioni dei terreni vitati e della vendita del vino in bottiglia, un concentrato di … continua »

“Un pasto senza vino si chiama colazione” e altre frasi che dobbiamo smettere di usare dopo aver letto MondoCaffè

“Un pasto senza vino si chiama colazione” e altre frasi che dobbiamo smettere di usare dopo aver letto MondoCaffè

Una di quelle frasi che smetterete di usare dopo aver letto il libro di Andrea Cuomo e Anna Muzio è la famosa “Un pasto senza vino si chiama colazione” che rappresenta in bello stile le abitudini di consumo … continua »

“Se son rosè fioriranno”: 10 vini toscani da passarci l’estate

“Se son rosè fioriranno”: 10 vini toscani da passarci l’estate

Mai saputo prima che Umberto Tozzi fosse un’icona gay. Almeno finchè Leonardo Romanelli non mi ha invitato a presentare il Manuale di Conversazione sui Vini Rosa alla sua manifestazione “Se son rosè fioriranno“. L’idea di due uomini sul … continua »

Cascina Bruni e il futuro del Barolo nell’acino intero

Cascina Bruni e il futuro del Barolo nell’acino intero

Cristiano Veglio è un vespista e un grande amante di Bordeaux ma soprattutto un langhetto doc  che ha capito esattamente dove si trova e dove dovrebbe trovarsi con la sua Cascina Bruni. Contatti e consulenze di alto pregio non … continua »

Diario di un giudice del Best Italian Wine Awards

Diario di un giudice del Best Italian Wine Awards

Quiet please” è l’unica frase che si sente ripetere ogni giorno per tre giorni per 5 ore di concentrazione e assaggi. Ore di batteria di vini, 6 per volta, una scheda libera su cui commentare e un punteggio … continua »

Case volanti e biodinamica da Sequerciani a Gavorrano

Case volanti e biodinamica da Sequerciani a Gavorrano

La casa volante è quella che vedete nelle visionarie etichette di Sequerciani. Un disegno di Hannes Binder raffigurante una zolla di terra che si alza da terra dando una impressione di leggerezza a metà tra Up! e qualche sogno strano … continua »

Festeggiare 30 anni di Albergaccio con una all star di Supertuscan anni ’90

Festeggiare 30 anni di Albergaccio con una all star di Supertuscan anni ’90

I trent’anni del ristorante già stellato Michelin Albergaccio di Castellina, da sempre un riferimento per un desinare di qualità nel Chianti Classico e ad un passo dalle aziende più belle della denominazione, sono stati l’occasione per aprire alcune bottiglie del … continua »

Dall’Università alla vigna dei Medici, il futuro di Villa Montepaldi

Dall’Università alla vigna dei Medici, il futuro di Villa Montepaldi

Di rapporti pubblico/privati torbidi è piena la cronaca dei giornali e in tempi in cui Atlantia viene considerata affidabile per farci volare ma non per farci guidare le nostre auto, è un sollievo assistere alla rinascita in termini imprenditoriali di … continua »

Krug Champagne Grande Cuvée 167éme edition: completare la melodia di un’annata difficle

Krug Champagne Grande Cuvée 167éme edition: completare la melodia di un’annata difficle

Il grande inganno della musica stereo ci ha illuso e ha appiattito il nostro godimento auricolare per decenni: è giunto il momento di capire che la musica non ha solo due canali perchè abbiamo due orecchie. La musica e il … continua »

Cos d’Estournel e quel tocco di Oriente lungo due secoli

Cos d’Estournel e quel tocco di Oriente lungo due secoli

La figura di Louis Gaspard d’Estournel che nel 1838 investe nel mercato indiano puntando ai gusti degli ufficiali britannici di stanza nella più grande colonia inglese in terra d’Asia è una scuola di marketing che andrebbe studiata a fondo. Ma continua »

Sfide nuove in Versilia: Nicola Gronchi al Parco di Villa Grey

Sfide nuove in Versilia: Nicola Gronchi al Parco di Villa Grey

Uno dei più grandi esempi di successo enogastronomico in Versilia degli ultimi anni è la tripletta dei locali della famiglia Vaiani ovvero il Bistrot, l’Osteria del Mare, The Fratellins e  Pesce Baracca, locali con numeri da record e fatturato adeguato … continua »