Vinitaly 2010 | Due o tre scuse per andarci

di Fiorenzo Sartore

Ci sono almeno due tipi di visitatori della Fiera di Verona. Il primo tipo, un po’ niubbone e un po’ naïf, si infila tra gli stand senza un programma preciso. Magari segue la prima standista interessante (anche quello è un criterio rispettabile) e assaggia quel che trova. Poi c’è il genere profèscional e precisino, che si studia i percorsi, le mappe e le coordinate. Si segna gli appuntamenti e le attrazioni sul genere degustazioni guidate, convegni. Per i visitatori del primo tipo, ma anche un po’ per quelli del secondo tipo, questi sono alcuni eventi (bleah, che parolaccia markettara) apparentemente meritevoli. Scelti e selezionati freschi freschi per voi, siore e siori.

Giovedì 8 Aprile, ore 14.00: degustazione “I vini Siciliani alla sfida del tempo: annata 2000” [Sala Argento – Palaexpo A2, 1° piano]. Avete presente quelli che “sì buono, però bisogna vedere se tra dieci anni…” – ecco qua, almeno per qualche siciliano si può verificare. Interessante, adatto ad eno-evoluti un po’ seriosi. Solo su invito, altre info qui.

Venerdì 9 aprile, ore 9,30: convegno “Degustazione, assaggio o analisi sensoriale? Metodi e filosofie a confronto per l’apprezzamento dei vini” [Centrocongressi Arena-Sala Bellini]. Sì, lo so, letto così sembra una noia pazzesca ma mi intriga. La conoscenza del mondo passa per il cavo palatale. Dai, un po’ lo pensi anche tu, confessa.

Venerdì 9 aprile, ore 10,30: degustazione “Braida: Omaggio ad Anna Bologna. I 25 anni di Bricco della Bigotta” [Taste&Dream – Palaexpo A2, 1° piano]. Degu di varie annate (1990 – 1997 – 2001  – 2004 –  2006) di un barberone che ha fatto la storia della denominazione Asti. Fu vera gloria? Da questa parte, per soddisfare la curiosità intellettuale. Qui info per acquistare il biglietto.

Venerdì 9 Aprile, ore 16,00: convegno “Slow Food presenta la sua Nuova Guida Vini” [Centrocongressi Europa – Sala Vivaldi]. Ullallà, l’enomondo ha sempre bisogno di nuove guide. Comedite, non siete d’accordo? Ma insomma, questi sono i ragazzi Slow Food, un po’ di rispetto, perbacco! Andiamo a vedere che raccontano. C’è pure un collegato disposto, in questa degu di sabato, ma su invito.

Venerdì 9 Aprile, ore 17,00: Degustazione “I grandi rossi di Puglia” a cura dell’ONAV Puglia. (pad. 10, negli stand della Regione). Robbaforte per palati fini, quello che serve dopo aver saputo tutto sulla guida Slowfood. Focus su Nero di Troia, Aglianico, Primitivo di Gioia, Primitivo di Manduria, Sussumaniello Ottavianello, Negroamaro e Malvasia Nera. Serve la prenotazione ma sul ponte di comando c’è un amico di Intravino, Enzo Scivetti. Parola d’ordine segreta “Mieru”, dopodichè si entra.

Sabato 10 Aprile, ore 11,00: degustazione/dibattito “bere col sorriso ovvero Elogio della piacevolezza del vino” [Sala A, Palaexpo A2, 1°piano]. Topic assai caldo: Jacopo ne ha già parlato qui, dai vinini al concetto di bevibilità, passando per Santa Margherita. Io ci andrei solo per la libidine di conoscere uno come Alberto Ugolini che si firma “Brand Ambassador” – troppo cool! Qui info per gli accrediti.

Domenica 11 Aprile, ore 10,30: convegno “Vino, Web e Social Network: opportunità e responsabilità” [Centrocongressi Europa-Sala Vivaldi]. Urka, ma qui si parla di noi. E come mai non si trova niente in rete? Scavando un po’  scopro che il convegno è a cura di Euposia – ma sulla loro home non c’è nulla in proposito, argh! Chi sa, parli.

Ovviamente la mia piccola rassegna lascia fuori mille mila incontri interessanti. Degu organizzate da produttori o enti, e chissà che altro. Ma chettelodicoaffare, i commenti qua sotto ci stanno apposta.

[Foto: Repubblica.it]

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

14 Commenti

avatar

Paolo Ghislandi

circa 9 anni fa - Link

Ringrazio per le indicazioni e, sperando di fare cosa gradita ai lettori, anche per lo spazio attraverso il quale mi pregio di fornire una ulteriore "Scusa" per andare a questo Vinitaly 2010. Accanto al visitatore Naif e a quello Profescional citati da Fiorenzo, quest'anno può trovare ampia soddisfazione anche il visitatore 2.0 o "Socialcoso addicted" o come vogliamo chiamarlo. :)) Sono fiero infatti di far parte di un gruppo di produttori che hanno sfruttato le potenzialità del web 2.0 per ideare, progettare e mettere in atto il " Vinitaly che non ti Aspetti". Fra le iniziative che compongono la proposta spicca sicuramente il percorso delle "Cantine che Twittano", che prevede che ogni azienda sia riconoscibile attraverso l'esposizione di una "cromobox" riportante l'inconfondibile effige cinguettante e raggiungibile attraverso l'utilizzo di una mappa. Il download della mappa qui : http://bit.ly/piantina_vinitaly Ad ogni stand verrà omaggiata una "twittbag" a tema e ci sarà una postazione tecnologica per l'invio di Tweet seguibili attraverso l'Ashthrag #tweetyourwines. Quindi tutti i partecipanti potranno seguire in "Tweet-diretta" i commenti che si susseguiranno su produttori e vini ed anche sui frequentatori. Segnalo anche che tutti i giorni dalle 11 alle 12 al 7B-M3 offriremo un momento di "decompressione" dalla bolgia vinitaliana accogliendovi con salame nobile del Giarolo, Sopressa col Lacetto e Piadina Romagnola. Ringraziando per l'ospitalità l'autore non posso che invitare Lui ed i suoi lettori per un piacevole incontro.

Rispondi
avatar

Jacopo Cossater

circa 9 anni fa - Link

Bella iniziativa Paolo, complimenti per averla pensata. ;)

Rispondi
avatar

Paky

circa 9 anni fa - Link

quest'anno a Verona il Vinitaly2010 per me sarà effettivamente all'insegna del 2.0 Ho solo intenzione di visitare gli stand di quelle aziende con le quali sono in contatto. Ho già la piantina in tasca però, che faccio me devo preoccupà? In seguito, chi vorrà, potrà leggere delle belle. Poche aziende ma buone (ovviamente secondo la mia metrica di valutazione). Buona bevuta a tutti e ricordatevi o in treno o con un amico astemio!

Rispondi
avatar

Luca Ferraro

circa 9 anni fa - Link

Domanda: preferite noiosissime riunioni, ore ed ore di paroloni, ringraziamenti, grafici e previsioni o pane sopressa, salame di giarone, piadina romagnola e forse un bel Bellini fresco? :D :D :D

Rispondi
avatar

emanuele

circa 9 anni fa - Link

Direi... Noiosissime riunioni alle quali partecipare con una bella piadina col salame nobile e un buon bicchier di vino ! Prima però... aperitivo al Bellini !!

Rispondi
avatar

Emanuele Coveri

circa 9 anni fa - Link

Mi associo a Paolo per segnalare l' incontro del venerdì 9 Aprile ! Venite con infradito e asciugamano!

Rispondi
avatar

Fiorenzo Sartore

circa 9 anni fa - Link

Ue', vuoi dire che a 'sto Vinitaly fa bel tempo? Questa sì che è LA notizia :D

Rispondi
avatar

gian paolo

circa 9 anni fa - Link

Buon giorno, volevo solo informarvi che se volete degustare "i migliori"(per me ...:) Lambruschi della provincia di Modena vi invito Domenica alle ore 15 alla sala eventi del Pad 1, dove avrà luogo la presentazione del "Simposio dei Lambruschi". Associazione tra piccoli produttori (e anche altro..)nata per dimostare che il Lambro delle nostre terre è un vino di qualità, basta lavorare sodo in vigna...ringrazio per l'ospitalità e vi invito tutti ciao Gian Paolo

Rispondi
avatar

Paky

circa 9 anni fa - Link

appunto preso grazie per la segnalazione Gian Paolo

Rispondi
avatar

alberto ugolini

circa 9 anni fa - Link

Ringrazio Fiorenzo per la cortese citazione del dibattito-degustazione sulla piacevolezza del vino di sabato 10, da non perdere sia per l'interesse dell'argomento tanto dibattuto anche sul web che perl'offerta enogastronomica che accompagnera'l'animata (mi auguro) discussione. Quanto alla curiosita' di conoscere il Brand Ambassador (bi-ei per gli amici), beh, se serve per attrarre ulteriori appassionati ben venga, non rimpiangeranno certamente di esserci stati, e comunque ci saro' per gli autografi... Buona Pasqua a tutti. Alberto Ugolini Bi-Ei Santa Margherita

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 9 anni fa - Link

ti sei dimenticato "e pinot grigio per tutti...";-)

Rispondi
avatar

Francesco Fabbretti

circa 9 anni fa - Link

dite che fa davvero troppo enosnob non andare? Dopo 7 edizioni consecutive è perdonabile l'assenza? In attesa di numi attenderò paziente le recensioni che voi e altri colleghi ne daranno. Buona salute a tutti e okkio al fegato!

Rispondi
avatar

Lizzy

circa 9 anni fa - Link

Raga, al dibattito su web e social-dintorni ci saranno a parlare wine blogger navigati come Giampiero Nadali alias Aristide e Filippo Ronco alias Tigulliovino/Vinix/Vinoclic, mica banane... e tutti e due con il coltello tra i denti, perchè vedersela con i dinosauri del giornalismo "tradiscional" non è affare da tutti... :P L.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.