Jacopo Cossater

Tignamonte e Ferriere dei Sabbioni, una scusa per scrivere di Cantina Margò

Tignamonte e Ferriere dei Sabbioni, una scusa per scrivere di Cantina Margò

L’occasione per scrivere di Carlo Tabarrini e della sua Cantina Margò nasce grazie a una circostanza un po’ speciale: la presentazione di 2 nuovi vini, un bianco e un rosso che arrivano sul mercato a distanza di circa 10 anni … continua »

MC77 e Bonavena sono i vincitori di Birraio dell’Anno 2019

MC77 e Bonavena sono i vincitori di Birraio dell’Anno 2019

A Cecilia Scisciani e Matteo Pomposini di MC77 il premio Birraio dell’Anno per il 2019, affiancati da Vincenzo Follino di BONAVENA nella categoria “Emergente”. Succedono rispettivamente a Marco Valeriani di HAMMER e Luca Tassinati di ALTOTEVERE.

I primi non rappresentano … continua »

Anche il Moscato d’Asti invecchia bene, ciao Emilio Vada

Anche il Moscato d’Asti invecchia bene, ciao Emilio Vada

Di Moscato d’Asti con qualche anno sulle spalle non avevo alcuna esperienza. Zero totale. In merito l’unica cosa che ricordavo con una certa chiarezza era tra l’altro non una particolare bottiglia ma un articolo letto qualche anno fa su Vitae, … continua »

A proposito di vini collaborativi: Colbacco, in Umbria

A proposito di vini collaborativi: Colbacco, in Umbria

Ci sono Giulio e Luca, giovani ed entusiasti neo-produttori a fornire le fondamenta agricole. La loro piccola cantina nata nel 2017 si chiama LumiLuna e si trova nei dintorni di Marsciano, bella zona da sempre vocata alla viticoltura. C’è Marco … continua »

L’Italia di vino in vino, piccolo (bel) libro di Altreconomia

L’Italia di vino in vino, piccolo (bel) libro di Altreconomia

Tra le tante ci sono 3 cose che mi sono piaciute nello sfogliare il piccolo libro edito da Altreconomia che Diletta Sereni, autrice insieme a Sonia Ricci e Luca Martinelli, mi ha gentilmente fatto recapitare a casa.

Un bel volumetto … continua »

Vignaioli, smettete di condividere spazzatura sui social

Vignaioli, smettete di condividere spazzatura sui social

L’ultima in ordine cronologico riguarda una delle titolari della Pazzaglia, bella realtà della Tuscia di cui Massimo Andreucci aveva scritto qui su Intravino proprio la settimana scorsa. Stamattina il sempre attento Andrea Petrini (Percorsi di Vino) aveva rilanciato, … continua »

È ricominciato Vino sul Divano, il podcast

È ricominciato Vino sul Divano, il podcast

Rilanciare un proprio progetto non è mai facile, tanto il coinvolgimento e poca l’obiettività. Tra l’altro quando ho chiesto chi avesse voglia di scrivere un post su Vino sul Divano non solo in redazione non ho trovato quasi nessuno -in … continua »

Above Sea Level, un altro magazine molto bello

Above Sea Level, un altro magazine molto bello

Era da un po’ che volevo dedicare qualche parola ad Above Sea Level, splendida pubblicazione cartacea di cui ho appena comprato la seconda uscita. Un magazine di carattere monografico programmato per uscire una volta all’anno, il cui primo numero era … continua »

Svizzera, due o tre cose che ho imparato sullo Chasselas

Svizzera, due o tre cose che ho imparato sullo Chasselas

Quest’anno il Concours Mondial de Bruxelles -forse il più importante al mondo, di certo quello che può vantare i numeri più significativi- è stato ospitato dalla Svizzera e in particolare dal Canton Vaud, l’ampia regione che da Ginevra si sviluppa … continua »

Il Barolo secondo Maria Teresa Mascarello, verticale in 4 annate

Il Barolo secondo Maria Teresa Mascarello, verticale in 4 annate

Il programma di questa edizione di ViniVeri (qui il report di Angela Mion), l’annuale appuntamento associativo che dal 2010 si svolge a Cerea nei giorni immediatamente precedenti Vinitaly, era impreziosito da una degustazione non perdibile, rare infatti le occasioni continua »

Tutti possono scrivere di vino

Tutti possono scrivere di vino

Titolo non casuale, lo stesso (ma senza punto interrogativo finale) del convegno organizzato da Slow Wine a Montecatini Terme lo scorso 13 ottobre in occasione dell’uscita della guida e durante il quale era previsto anche un mio breve intervento. Fin … continua »

Hammer e Altotevere sono i vincitori di Birraio dell’Anno 2018

Hammer e Altotevere sono i vincitori di Birraio dell’Anno 2018

È Marco Valeriani di HAMMER il Birraio dell’Anno per il 2018, affiancato da Luca Tassinati di ALTOTEVERE nella categoria “Emergente”. Succedono rispettivamente a Josif Vezzoli di BIRRA ELVO e Giovanni Faenza di RITUAL LAB.

Il primo, al secondo successo (primo … continua »