Modena Champagne Experience 2018: quasi 200 note di assaggio e non solo

Modena Champagne Experience 2018: quasi 200 note di assaggio e non solo

di Andrea Gori

Quattromila persone per 115 maison di 63 importatori, 750 partecipanti alle 15 masterclass e una fiera tutta al servizio dello Champagne mostrano lo stato di salute del vino più chiacchierato e discusso anche se, spesso, bevuto solo a parole in Italia: i numeri della seconda edizione di Modena Champagne Experience sono impressionanti ma impressionante è stata soprattutto la macchina organizzativa. Al netto di qualche inevitabile pecca, stavolta praticamente tutto è andato alla grande e oggettivamente era possibile effettuare decine di assaggi in pace e relativa tranquillità, con la possibilità di crearsi percorsi intriganti e di livello, un momento insomma non solo di festa business e ritrovo tra amici, ma anche e soprattutto crescita personale e professionale.

Dal punto di vista di tendenza generale si assiste alla progressiva acidificazione del comparto con vini sempre più secchi immediati e diretti che strizzano l’occhio al filone naturista (comprese molte cuvèe delle maison “classiche”), calo dei dosaggi complessivo molto pronunciato e la voglia di raccontare il territorio con lieu dits e molte etichette da parte di un singolo produttore. Una complessità produttiva sempre più apprezzata da un mercato che richiede prodotti di nicchia e più differenziati.

Tra le maison presenti anche le più spinte sul lato naturale e biodinamico hanno mostrato pulizia pazzesca e ricerca del sorso preciso e lineare, a mostrare che almeno qui la ricerca al famolo strano ha avuto un esito positivo, le etichette freak erano davvero una manciata all’interno di un mare di cuvée ben fatte. Magari, come lo scorso anno, si assiste ad un po’ di stanchezza sulle nuove proposte dei cataloghi, la ricerca di 2-3 produttori per ogni zona produttiva porta ad inserire maison non di altissima qualità e, in effetti, il calo di qualità media è sensibile senza essere preoccupante. D’altro canto era comunque impossibile per qualsiasi professionista entrare là dentro ed uscirne senza nuove idee e linfa vitale per gli acquisti natalizi e per le carte dei vini.

Schermata 2018-10-14 alle 19.50.30

Assaggi Modena Champagne 2018
(i testi di presentazione e le schede dei vini sono tratti dal libretto della manifestazione, scaricabile da qui in pdf)

Champagne Gardet
Una tradizionale maison a conduzione familiare, fondata a Epernay nel 1895 da Charles Gardet, e trasferita negli anni ‘30 dal figlio Georges a Chigny les Roses, un villaggio Premier Cru nel cuore della Montagne de Reims.

Brut 1° Cru Blanc de Noir
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 60% Pinot Noir, 40% Meunier
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 48
Vino dal naso dolce di frutta rossa e sapido, fresco sorso tra ribes e lamponi, vino ben mirato. 87

Brut Reserve 1° Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 1/3 Chardonnay, 1/3 Pinot Noir, 1/3 Meunier Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 72
Intensità di frutto rosso e nero, more e mirtillo, grande polpa, succoso e dinamico. Finale floreale e saporito, con spalla acida convicente e lunghezza intrigante. 89

Brut Rosé
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 45% Pinot Noir, 45% Meunier,
10% Chardonnay Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Lamponi, pepe e fragole, gusto preciso sapido e dolcezza suggerita più che reale. Vinoso e acceso di acidità. 88


Champagne Lepreux-Penet
Dopo 8 generazioni la famiglia continua a lavorare con passione le vigne di proprietà, classificate Grand Cru nel cuore della montagna di Reims. Una viticoltura ragionata nel rispetto dell’ambiente. Tutto è realizzato nel proprio domaine, dalla coltura della vigna, alla magia delle bollicine nei calici. Tutti i vini maturano in modo ottimale nelle crayères del XIX secolo conservate preziosamente.

Secret de Bulles Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 2/3 Pinot Noir, 1/3 Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Piacevolezza e stile, agrumi sale menta e resina, vinoso mela annurca e fragole in confettura, finale snello e fine 90

Bulles Noires Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Pinot Noir Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 48
Deciso, succoso e boscoso, humus, tabacco e pepe nero, bocca ampia, solenne. Freschezza agrumata di arancio e menta, fine e lungo. 92

Bulles Précieuses Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 2/3 Pinot Noir, 1/3 Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 72
Spezia, confetti, mandorla e vaniglia, poi canditi e pomodoro in conserva. Equilibrio stupendo al palato, potenza di gusto ma animo delicato e freddissimo. 94


Champagne Roger Coulon
Un vigneto come pochi: diversità e molteplicità delle particelle sono alla base del lavoro di Roger Coulon. Cinque villages, quasi cento differenti particelle, tutte Premier Cru a mezzacosta sulla Montagne de Reims, con esposizione sud-est su un suolo di calcare e argilla dello Sparnaciano. La particella più vecchia è stata piantata nel 1924 e una, “Les Linguets”, è stata piantata a piede franco nel 1953 su un suolo sabbioso che impedisce lo sviluppo della fillossera.

Heri Hodie Brut Premier Cru
Millesimo: S.A. da solera
Uvaggio: 60% Meunier (da Réserve Perpétuelle), 20% Pinot Noir,
20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 36
Fresco e animato con curioso vegetale di prezzemolo, poi fiori di sambuco e fragole a braccetto. Bocca dinamica e sapida, bel passo e agilità. 90

L’Hommée Brut Premier Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 40% Meunier, 20% Pinot Noir,
40% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 60
Tocco saporito e delicato, floreale di campo, ginestra e sale, gesso, susine. Spezie esotiche e fresche, balsamico, bocca ampia fine e lunghezza di frutto notevole, con un pinot nero importante che spinge, disseta e nutre il sorso. 92

Rosélie Extra-Brut Premier Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Meunier
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 48
Lamponi, ribes e fragole, lunghezza e vinositá, note laccate e candite, bel passo da tavola. 88

Esprit De Vrigny Brut Nature Premier Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 33% Chardonnay, 33% Meunier, 33% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 72
Animato e pulsante, classico pinot nero molto frutto e croccantezza, ribes e lamponi, bocca complessa, grande finale che gestisce benissimo l’acidità esuberante anche grazie all’assenza di dosaggio. 93

Blanc de Noirs Extra-Brut Millésime Premier Cru
Millesimo: 2008
Uvaggio: 50% Meunier a piede franco, 50% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 80
Ampiezza, carattere boscoso fatto di spezie scure, pepe e carrube, tabacco e menta. Bocca di spessore con resine che si aggrovigliano al palato e restano a lungo tra the al bergamotto e incenso. Vino personale ma grandioso su millesimo magnificamente colto. 95

Héritage Extra-Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 70% Chardonnay, 30% Meunier
Dosaggio (g/l): 1
Mesi sui lieviti: 120
Gesso, pompelmo e lime, bocca soffice cremosa, felpato, croccante e generoso. Grande eleganza e nitore di frutto. 90


Champagne Castelnau
Creato in onore del generale Edouard de Curières de Castelnau nel 1916, lo Champagne de Castelnau diventa famoso durante la Grande guerra. Dal 1925, e per tre generazioni, la maison è di proprietà di una famiglia di Epernay. Nel 1962 una dozzina di viticoltori uniscono i loro vigneti e le loro competenze per creare la cooperativa Regionale dei Vini di Champagne che, nel 2003, acquista de Castelnau. Oggi, la cooperativa dispone di uno dei più grandi vigneti della regione e ha fatto dello Champagne de Castelnau il suo marchio più rappresentativo.

Brut Réserve
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 40% Chardonnay, 40% Meunier con min. 20% vini di riserva, 20% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 72
Ricco, denso e materico, roccioso e animato, di pancia ma anche con una certa eleganza. 87

Brut Millésime
Millesimo: 2006
Uvaggio: 20% Pinot Noir, 50% Chardonnay, 30% Meunier
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 132
Canditi, miele, menta, sambuco e glicine. Freschezza gessosa, bocca ampia e carnosa, lunghezza discreta ben animata. 92

Millésime Blanc de Blancs
Millesimo: 2005
Uvaggio: 100% Chardonnay Premiers e Grands Crus della Montagne De Reims (Trepail, Ludes, Verzy, Rilly) e Côte de Blancs (Chouilly. Le Mesnil- Sur-Oger)
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 144
Canditi, rafano e vaniglia, tabacco, pepe e ginger, bocca ampia con dolcezza e ampiezza notevoli. 91


5. Champagne Denis Bovière
Maison a conduzione familiare fondata nel 1957 da Jean Bovière (padre). Attualmente ci sono quattro persone che lavorano nei 4 ettari dell’azienda. I loro Champagne sono frutto di un invecchiamento in cantina di almeno 36 mesi e la lavorazione tradizionale consente di esaltare appieno i loro sapori. Verzenay si trova a 17 km a sud est di Reims. Il villaggio conta 1.100 abitanti che lavorano principalmente nel territorio della Champagne denominato Grand Cru soprattutto grazie alla presenza di vigneti Pinot Noir 100% di grande qualità.

Tradition
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 80% Pinot Noir, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8,2
Mesi sui lieviti: 36
Pepato dolce, lamponi e more, bocca dolce ma fine e con bellissima spinta. Elegante e completo, finale agrumato. 88

Blanc de Noirs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 9,4
Mesi sui lieviti: 48
Millesimato non dichiarato 2012. Fresco, pimpante acceso, più eleganza del precendente, meno agrumi e più tostatura, territorio molto diretto, bella bocca arcigna e fruttata. 91

Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Ampio, carezzevole vaniglia e mandorle, croccante floreale, bel piglio acido e mentolato. 90

7. Champagne Vilmart & Cie
La storia della famiglia Vilmart inizia nel 1872 con Désiré Vilmart (1850-1910) viticoltore che coltiva i suoi due ettari di vigneto a Rilly la Montagne. Nel 1890 con il marchio Vilmart et Cie esce la sua prima Cuvée. Seguono alla conduzione dell’azienda, Charles Vilmart (1875-1935), figlio del fondatore e Renan Vilmart (1904-1996) nipote del fondatore. Nel 1962 René Champs (1937) sposa Nicole Vilmart (1944), questi guidano la maison sino all’arrivo di Laurent Champs, figlio della coppia e discendente del fondatore che, dal 1997, collabora con i genitori ed è pronto per il nuovo passaggio generazionale.

Grand Cellier
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 70% Chardonnay, 30% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: min. 24
Ampiezza e classe sorrette da mano ferma e stile unico, note balsamiche e piccanti di anice, pepe e sambuco, biancospino e glicine, mandarino. Bocca ampia, fine e stilosa, fresca di pompelmo e mandarino ma completata da tocchi di pan briosciato nocciole e miele. 92

Cuvée Rubis
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 90% Pinot Noir (di cui 15% in rosso), 10% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 9
Mesi sui lieviti: min. 24
Frutti rossi di Borgogna bellissimi, piccante e gustoso, sale ed energia con una finezza sopraffina. Finale lunghissimo, ammaliante che non cede mai il passo a stanchezza. 93


13. Champagne Trousset Guillemart
Trousset-Guillemart è un piccolo produttore di champagne situato ai piedi della Montagne de Reims e fa parte della categoria dei “vigneron indépendants”. La famiglia Guillemart è presente nel villaggio Premier Cru di Sacy sin dal XVII secolo. Nel 1958 nasce il Domaine Trousset-Guillemart, la tenuta è costituita da 7,6 ettari situati in tre villaggi Premier Cru: Les Mesneux, Sacy e Villedomange. In tempi recenti i proprietari Jean-Philippe e Karine hanno costruito una sede moderna ed efficiente in cui la tecnologia accompagna la tradizione champenoise in chiave d’eccellenza qualitativa.

Crème Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 19% Chardonnay, 31% Meunier
Dosaggio (g/l): 5,6p
Mesi sui lieviti: 22
Piccante, saporito di pepe, bocca vinosa e speziata, animata e fresca. 87

Brut Nature
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 19% Chardonnay, 31% Meunier
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 22
Acido e marmoreo, bocca di frutta, senape, mele e carrube, finale arcigno. 86

Rosé
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir (di cui 8,5% in rosso), 35% Chardonnay, 15% Meunier
Dosaggio (g/l): 4,5
Mesi sui lieviti: 24
Melograno e ribes, bocca appiattita su acidità. 84

Blanc Pur Chardonnay
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 42
Ampio fine e delicato. Bocca che mantiene vinosità, finale acceso solare e luminoso. 90


14. Champagne Boulard Bauquaire
 30, Rue du Petit Guyencourt – 51220 Cormicy
Christiane e Christophe Boulard rappresentano l’ottava generazione, sono Récoltants-Manipulants e fanno parte dell’associazione Vignerons Indépendant. Praticano una viticoltura rispettosa dell’uomo e dell’ambiente da molti anni, hanno ricevuto l’Alta Certificazione di Valore Ambientale (HVE) e la Certificazione di Viticoltura Sostenibile. Nelle loro vigne non sono presenti erbicidi, insetticidi, fertilizzanti organici e nel 90% del loro vigneto si pratica l’inerbimento.

Grande Rèserve
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 1/3 Pinot Noir, 1/3 Meunier, 1/3 Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: min. 24
Frutto, pepe, fragole e ribes rosso, bocca equilibrata, saporita fresca e con bella polpa. 89

Carte Noire
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Meunier
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 30
Arancio e melograno, piccante e asciutto, lunghezza e acidità molto presenti. Bocca arcigna, da tavola con bella intensità. 87

Vieilles Vignes Premier Cru a Trepail
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 30
Confetti, anice, frangipane e fiori di tiarè, bocca splendida, dolce e raffinata. Fascinoso. 93

Cuvée Melanie
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: min. 60
Da Cornicy su sabbia e ciottoli. Frutto dolce, un po’ di legno ma lo completa senza snaturare, ricchezza in bocca candita, susine, acidità e gesso. 90


15. Champagne Th. Petit
Da oltre 150 anni la Maison Th. Petit Champagne è un’azienda a conduzione familiare. La Maison si estende su oltre 6 ettari di vigneti, a maggioranza Pinot Nero. Il suo vigneto è esposto a sud, sud-est. L’azienda è gestita dalla stessa famiglia da più di 4 generazioni; Théophile PETIT (da cui deriva in etichetta le lettere “Th.”) ha continuato l’opera del fondatore Alexandre PETIT. Successivamente il timone passa ad André PETIT, che nel 1960 ha costituito la cooperativa del villaggio di Ambonnay. Attualmente l’azienda viene gestita da M.me Bénédicte Bérard-Meuret, nipote di Théophile.

Brut Tradition
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 75% Pinot Noir, 25% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 10
Mesi sui lieviti: min. 24
Fruttato, sapido e ricco, passo in bocca convincente, saporito e lunghissimo. Vinosità e pinot nero reso splendido. 91

Rosè
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 38% Pinot Noir, 49% Chardonnay, 13% Ambonnay Rouge
Dosaggio (g/l): 10
Mesi sui lieviti: min. 24
Delicato, floreale con note candite di agrumi e pepe, acidità croccante. Bocca fine e intensa, non lunghissimo. 85

Millésime 2012
Millesimo: 2012
Uvaggio: 80% Pinot Noir, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 60
Gessoso, sapido e intenso, floreale di sambuco e menta, in evoluzione ancora, ma materia splendida davvero. 93+

Cuvée Prestige
Millesimo: 2006
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 72
Lieviti, frutta sotto spirito e menta, poi canditi, pepe e frutta rossa e nera. Bocca tagliente e ricca. 91


16. Champagne Nicolas Maillart
Sulla montagna di Reims Nicolas Maillart, di nona generazione, possiede 13 ettari di vigne di età superiore ai 35 anni solo Grand e Premier cru, tra cui uno dei rarissimi vigneti su “piede franco”. Un’assoluta rarità, questa parcella che produce un Pinot Noir senza porta-innesto, come prima dell’invasione della fillossera. La considerazione di Nicolas è consolidata nelle valutazioni degli esperti di tutto il mondo, da Richard Juhlin ad Eric Glatre, da Wine Spectator a Decanter.

Millésimé 2012 Extra Brut Premier Cru
Uvaggio: 55% Pinot Noir, 45% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 54
Vino incredibile e stupendo che si mostra a tratti e a tratti si nasconde, giocando tutto su acidità e freschezza sferzanti che lasciano trasparire la giusta dolcezza di frutto quando serve. Note squillanti di mirabelle, lamponi e ribes, sorso snello e acceso, bellissima davvero la bocca con dolcezza sussurrata ed eleganza nocciolata sublime. 95

Rosé Brut Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 36
Lieve, elegante al naso ma potente in bocca, si fa ricordare e accompagna bene i piatti in chiave gastronomica. 89

Platine Brut Premier Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 70% Pinot Noir, 24% Chardonnay, 6% Meunier
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 36
Elegante e raffinato il naso, grande passo travolgente di frutto pera william, rosa e glicine, poi menta e timo. Una sorpresa in freschezza e complessità al sorso, meraviglioso e sorprendente tra frutta rossa e agrumi che si inseguono per decine di secondi al palato. 93


17. Champagne Mary-Sessile
L’azienda è condotta da Claire e dal padre Bernard Lagille. La produzione è di circa 50.000 bottiglie provenienti da 6,5 ettari di cui il 70% Pinot Meunier ed il 30% Chardonnay. È una delle poche aziende a produrre Champagne utilizzando solo Pinot Meunier. Il suolo argilloso calcareo dei vigneti di proprietà, situati nel comune di Treslon (Vallée de l’Ardre), permette di coltivare un’uva Meunier che cede allo Champagne ottime note fruttate e floreali. L’azienda Mary-Sessile, situata anch’essa a Treslon, è condotta da Claire Blin.

Rubis Brut Mary-Sessile
Millesimo: S.A. Uvaggio: 100% Meunier
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 36
Ribes, melograno e pesca. Bocca fresca. delicata e piccante che lascia piacevoli ricordi di frutta di bosco. 90

Carte Blanche Brut Lagille et Fils
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Meunier
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Campestre e boscoso di ginestr,a fiore di pesco e anice. Bocca animata e lieve, dolce ma intrigante, ottima energia. 89

L’Inattendue Extra-Brut Mary-Sessile
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Meunier
Dosaggio (g/l): 2
Mesi sui lieviti: 36
Ampio e solare meunier, scalpitante di energia, bocca con tocchi di legno, poi mela, pera, senape e spezia. Finale di lunghezza e acidità. 92


18. Champagne Georges Vesselle
Immersa nei vigneti della Champagne, tra Reims ed Epernay, la Tenuta Georges Vesselle vanta un savoir-faire ancestrale che risale al XVI secolo. La storia di Georges Vesselle è quella di un uomo con una grande passione per lo Champagne e per la sua regione, un uomo che ha dedicato tutta la vita con amore per la viticoltura, al paese di Bouzy e alla famiglia. Scomparso nel 2009, Georges Vesselle ha trasmesso ai figli Eric e Bruno il suo stile di vita e l’amore per i vigneti e il buon vino.

Brut Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 90% Pinot Noir, 10% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 24
Rosso di fragola e mela, ribes e lamponi, ricco e saporito, leggero e fine, bel passo e gusto delicato. 88

Rosé Brut Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 90% Chardonnay, 10% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 24
Grande profumo di melograno e fragole, bocca su spezie e tabacco, lunghezza discreta. 88

Brut Nature Grand Cru
Millesimo: 2011
Uvaggio: 90% Pinot Noir, 10% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 72
Acceso e fruttato, bello e caldo, grande pancia e godereccio, lungo e pepato. 89

Brut Grand Cru Millésime 2011
Millesimo: 2011
Uvaggio: 90% Pinot Noir, 10% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 72
Affilato, netto e sapido, altro carattere ma stesso eleganza e solarità. 91

Extra Brut Grand Cru Blanc de Noirs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 48
Fragole, menta e ricchezza festosa, ritmo e solarità. Passo spedito, cumino, senape e fragole, gioioso e ricco. 90

Brut Grand Cru Cuvée Juline
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 80% Pinot Noir, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 72
Bouchon liege, dolce soffice, più vino che bolla, ampiezza ed eleganza notevole. Pesante il finale lungo. 92


19. Champagne Mailly Grand Cru
Fondato nel 1929 da un gruppo di vigneron che affrontavano con coraggio le devastazioni della prima Guerra mondiale e della conseguente crisi economica, il Domaine Champagne Mailly Grand Cru si estende oggi su una superficie di 70 ettari, situati esclusivamente nel villaggio di Mailly, classificato Grand Cru, nel cuore del parco naturale della Montagne de Reims. I due vitigni nobili della Champagne, Pinot Noir e Chardonnay, occupano rispettivamente il 75% ed il 25% delle vigne, suddivisi in 480 parcelle. I vigneti sono esposti su tutti e quattro i punti cardinali.

Brut Réserve Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 75% Pinot Noir, 25% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 9
Mesi sui lieviti: 36
Serioso e fruttato, piglio deciso, fine e sottile. Armonico tra frutto, mela, albicocca e susina, freschezza e sapidità. 88

Brut Blanc de Pinot Noir
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 48
Apporto di legno che completa e sfina il tutto. Bocca vinosa splendida, avvolgente e saporitissima, maestoso. 93


20. Champagne Marguet
Benoit Marguet è l’ultimo discendente dell’antica maison che fu Bonner-Ave Frèeres prima, Marguet-Bonnerave poi. È giovane ed ha idee precise. Dal 2004 gestisce gli 8 ettari di proprieta ad Ambonnay, 1,5 dei quali vengono affittati a Krug, con estrema attenzione e con l’ausilio in vigna di due magnifici cavalli. I suoi Champagne colpiscono il cuore ed il palato. Sono di un’eleganza disarmante e trasmettono energia. Tutte le parcelle vengono vinificate separatamente in barrique e di anno in anno Benoit decide gli assemblaggi ed i dosaggi.

Les Bermonts 2012
Accattivante, dolce, canditi e piccante di pepe e frutto dolce. 94

Avize e Cremant 2012
Agrumi, sale e pepe, mandarino e roccia, affascinante, cremoso e succulento. Finale selossiano. 96

Chouilly 2013
Gesso, sale, pepe e menta, poi ginger, orchidee e camemoro, carattere e stile. 90

Bouzy 2013
Ribes e caramello, succulenza e profondità, carnoso ma elegante, sublime nel suoi equilibri. Finale spettacolare. 94

Ay 2013
Speziatura, bergamotto, china, caffè e resine. Bocca di frutto pieno e netto, ancora da distendersi ma affascinate e complesso come pochi. 94

Les Crayeres 2012
Sempre da Ambonnay vicino al famoso clos di proprietà di Krug e in effetti lo ricorda molto. Naso sottile ma insinuante, ampio ma sempre fine, potenza e complessità al palato, profondo netto e seducente con una lunghezza in cui viene distillata l’essenza del pinot nero con tocchi netti ma indimenticabili. 96


21. Champagne Monmarthe
Nel 1930 Ernest Monmarthe fonda la Champagne Monmarthe e da allora la famiglia risiede e lavora a Ludes, nel mezzo della Montagne de Reims. Dal 1990 Jean-Guy prende la direzione dell’azienda dal padre Guy e continua nella gestione insieme alla moglie Sandrine. La superficie vitata è pari a 17 ettari, suddivisi in 22 parcelle classificati 1er Cru, suddivisi al 30% circa tra i tre vigneti tradizionali, per una produzione totale annua pari a 160.000 bottiglie. Vigne con esposizioni perfette, nei migliori ‘lieu-dit’ dell’appellazione, danno uve di grande livello dalle quali nascono Champagne con una spiccata mineralità unita a eleganza e finezza.

Brut Privilège 1er Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Speziato, canfora, vaniglia e lamponi, bocca sapida e incalzante, sorso agile e delicato, bella complessità. 90

Brut Blanc de Blancs Millésime 1er Cru
Millesimo: 2012
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 48
Iconico e grande annata, lama di gesso e agrumi, succo di ribes bianco, bocca incalzante citrina e freschissima. Finale per amanti della tipologia hardcore. 92

Extrabrut Coup De Coeur 1er Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 2
Mesi sui lieviti: 60
Fiori di gelsomino, tiglio e frangipane, bocca agrumata gessosa con frutto che emerge nel lungo e bellissimo finale. Con le giuste ostriche, una meraviglia. 93

Brut Millésimé 1er Cru
Millesimo: 2011
Uvaggio: 60% Pinot Noir, 40% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 84
Struttura e frutto, solare ed energico. Bocca polposa di more e ribes, pompelmo rosa e canditi, finale con spezie e vetiver, balsamico. 90


22. Champagne Gonet-Médeville
Azienda giovanissima, nata nel 2000 ad opera di Xavier Gonet e di sua moglie Julie Médeville, è proprietaria di 12 ettari divisi in tre comuni in Grand Cru, tra Les Mesnil Sur Oger, Oger e Ambonnay e in altri cinque comuni tutti classificati 1er Cru.

Cuvée Tradition 1er Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 70% Chardonnay, 25% Pinot Noir, 5% Meunier
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 30
Mela e prugne, lamponi, ribes e senape, bocca di gusto con pepe e frutto ben centrato. 88

Rosé Extrabrut 1er Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 70% Chardonnay, 27% Pinot Noir, 3% vin rouge d’Ambonnay
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 36
Naso reticente ma fine, ribes e lamponi, bocca arcigna e salata, acidità e frutto molto decisi. 89

Cuvée Athénaïs
Ambonnay Rouge
Tipo: Rosso
Millesimo: 2015
Uvaggio: 100% Pinot Noir Dosaggio (g/l): –
Naso splendido e luminoso, ribes rosso e nero, amarene e tabacco, bocca di freschezza e frutto, equilibrio particolare e godereccio. 90


23. Champagne Dehours & Fils
Il concetto di “vin de Champagne” per Jérôme Dehours è molto chiaro: si tratta di un’opera sempre in divenire in cui tutte le tappe fondamentali, dalla vigna allo champagne, attraverso la vinificazione e l’affinamento, hanno un denominatore comune: la ricerca di autenticità, il profondo rispetto della natura e la congiunzione di elementi e fattori unici al mondo. 42 parcelle a Mareuil-le-Port, Œuilly e Troissy, la riva sinistra della Marna, il cui 65% è piantato a Meunier, con un po’ di Chardonnay e pochissimo Pinot Noir.

Les Vignes de La Vallé
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 60% Meunier, 30% Chardonnay, 10% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 42-54
Floreale, ginestra campestre, dorato e canditi miele noci e pesca in confettura , bocca succosa e ampia, fine e lungo, carattere da tavola. 90

Terre de Meunier
Millesimo: S.A. 2014+2015
Uvaggio: 100% Meunier
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 18-30
Floreale e frutto di carrube, pepe e sale, arioso fine e lieve il sorso. Meunier delicato come deve essere se in quota. 90

Brisefer 2009 in Magnum
Millesimo: 2009
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 2
Mesi sui lieviti: 84
Menta, sambuco e sale, pompelmo, mandarino e tostatura. Bocca che spinge e incalza, di vaniglia, caramello e pepe nero nel lungo finale. 93


24. Champagne Éliane Delalot
Nella parte più a ovest della Vallèe de la Marne, verso Château Thierry, si trova questo minuscolo domaine ancora lavorato interamente a mano. Éliane Delalot, una signora di altri tempi che, all’ottava generazione di una famiglia di vignerons, ha sempre lavorato l’ettaro di vigna di proprietà a mano, senza il supporto alcuno di mezzi meccanici e di prodotti nocivi. Questo suo approccio è sfociato nel 2010 nella conversione al biologico dell’azienda che ora è seguita dal figlio di Éliane, Jérôme Léfevre, che ha lasciato il lavoro come insegnante di Storia dell’Arte per impegnarsi nell’arte di fare Champagne.

Les Dionysiaques
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 65% Meunier, 20% Pinot Noir, 15% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 11
Mesi sui lieviti: 18
Gesso, lamponi, sambuco e robinia, sorso ampio finissimo e gustoso, classico come finale e sensazioni. 92

Impressions (in anteprima, appena sboccato senza dosaggio)
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Meunier da una vecchia vigna parcellare
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 18
Rosa delicato, floreale ricco e elegante, anche campestre di lamponi e ribes, carattere deciso e personale. Appena degorgiato, da seguire l’evoluzione. 92+

Les Illuminations
Tipo: Rosé da macerazione
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 24
Vinositá e carattere da osteria, cardamomo, pepe, liquirizia e alloro, naso dolce e fruttato ma sorso che incalza benissimo, chiude floreale e laccato. Vino più che bolla, personale e di carattere. 91


25. Champagne Henri Giraud
La Maison di Champagne Henri Giraud ha origini antiche. Fondata nel 1625 dalla famiglia Hémart ad Aÿ, l’azienda si sviluppò nel 1900 con l’unione fra Madeleine Hémart e Léon Giraud. Léon riconobbe l’eccellenza dei terreni e ripiantò la vigna distrutta dalla fillossera. Oggi Champagne Henri Giraud è guidata dalla dodicesima generazione di Hèmart-Giraud con Claude Giraud, enologo con studi in Borgogna, che ha reso Champagne Henri Giraud una delle migliori Maison di Champagne al Mondo. L’azienda produce circa 260mila bottiglie l’anno, per il 50% della cuvée Esprit Nature.

Esprit Nature
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 80% Pinot Noir, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 18
Gelsomino, cipria, sale, menta e rafano. Stuzzicante, pulito ed energico. 89

Hommage a Francois Hemart
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 80% Pinot Noir, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 36
Bello ricco di frutta e spezie, bocca con vinosità pronunciata, apporto di legno intrigante e ben dosato di sandalo, cocco, tostatura delicata e intensità di frutto rafforzata al palato. 90

Dame – Jane Rosè
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 70% Pinot Noir, 30% Chardonnay (6% Vin Rouge de Ay da vigna 50 anni)
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 24
Da anfora, tra i vini più sorprendenti e ficcanti della fiera. Naso ricco, vinoso, appuntito e gastronomico di melograno e fragole, cardamomo, rafano, lamponi e ribes. Struttura e gusto affascinanti e originali, lunghissimo al palato. 92

MV12 Millesimato 2012
Affinamento in fusti di legno della foresta dell’Argonne. Naso solenne fatto di frutto, canditi, pepe e legno con torrefazione e tostature, ampiezza e falcata importante. Sorso con resina e salmone, burro salato, iodio e umami, cristallina acidità e integrazione con legno magistrale, una personalità unica. 95


26. Champagne Nowack
Il giovane Flavien Nowack incarna oggi lo spirito innovatore che ha sempre contraddistinto questa piccola e storica maison di Vandieres. Parcelle mono-cépage, vinificazioni separate e volte a tracciare i confini di ciascun singolo terroir, rispetto dell’essenziale ruolo della natura in vigna e in cantina: questi sono gli ingredienti dei suoi vini.

La Fontinette Extra- Brut Meunier
Millesimo: 2014
Uvaggio: 100% Meunier
Dosaggio (g/l): 2
Mesi sui lieviti: 36
Gelsomino e senape, sambuco, ginestra e pesca bianca. Bocca arcigna e incalzante, secca e acida. 87

La Tuilerie Extra-Brut Chardonnay
Millesimo: 2013
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 2
Mesi sui lieviti: 48
Tagliente già al naso ma più gioioso e fruttato di altre Cuvée della maison. Sambuco e ginepro, menta, bocca che spinge e asfalta, acidità molto presente ma piacevole. 90

Les Bauchets ExtraBrut Pinot Noir
Millesimo: 2012
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 2,5
Mesi sui lieviti: 60
Particolare e strano, frutto lieve e delicato, bocca robusta ma fresca. 87


27. Champagne Philippe Gamet
La Maison Gamet nasce dall’andare avanti e indietro tra due villaggi della Champagne: Mardeuil e Fleury-la-Rivière. François Gamet, originario di Fleury-la-Rivière, arriva dal suo villaggio natale per aiutare sua nonna, Victoire, nella fattoria e nella cantina di Mardeuil. Rimasto lì per lavorare forma anche la sua famiglia. Philippe, suo figlio, torna a Fleury-la-Rivière dove incontrerà la sua futura moglie Fabienne, facente parte di una famiglia di viticoltori. François, il padre di Phiilippe, e Robert, il padre di Fabienne, lavorano sodo, perché i lavori nella vigna non si fermano mai.

Brut Nature Millésime
Millesimo: 2011-12
Uvaggio: 30% Meunier, 35% Pinot Noir, 35% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: min. 60
Annata splendida e vino che reagisce con grazia, levità e intensità. Mela, pera, anice e toni briosciati, miele di tiglio e finale speziato sorretto da verve notevole, grande il finale in crescendo di eleganza. 92

Brut-Sélection Blanc de Noirs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 60% Meunier, 40% Pinot Noir, 35% vini di riserva
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 20
Bel tono dorato ricco e sontuoso che prelude ad un naso fruttato e floreale, con note evidenti di rose, lamponi, ribes rosso e stuzzicanti note speziate a corredo. Il dosaggio brut da 9g/l è preciso per esaltare il frutto ma non appesantisce il sorso grazie alla bella acidità di fondo e il finale è lungo e carnoso. 89

Brut 5000
Piccante, sapido, pepato, complesso e fine. Bella bocca e gusto fruttato di bosco convicente, speziatura fine e complessa. 91

Extra Brut Caracteres
Ampio, solare e carnoso, pepe e resine, grande passo e selezione delle uve più mature e si sente. 92


28. Champagne Leclerc Briant
Leclerc-Briant è un “domaine en biodynamie” certificato dal 2004 (i primi esperimenti risalgono agli anni ‘50 del ‘900). I prodotti godono tutti di dosature molto basse (a parte il Demisec) e il risultato sono vini croccanti, fini, purissimi ma di sorprendente beva: lontanissimi da certi improbabili biodinamici. La gestione si indirizza alla vinificazione per singolo vigneto ottenendo champagne di forte personalità: Les Selections Parcellaires. Ultimo nato lo Champagne Les Clos des Trois Clochers Premier Cru 2014.

Brut Réserve
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 40% Pinot Noir, 40% Meunier, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: –
Fine, sottile, carnoso e incalzante, beva splendida e bocca con tocco ossidativo che arricchisce la complessità. 91

Cuvée Divine Solera 
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Meunier, 30% Pinot Noir, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: –
Incenso, vicks vaporoub e balsamo di Tigre, poi canditi, susine, datteri e noci. Vinoso bocca fine e delicata con ossidazione controllata, grande lunghezza e pancia. 92

Extra Brut Millèsime 
Millesimo: 2010
Uvaggio: 40% Pinot Noir, 40% Chardonnay, 20% Meunier
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: –
Solare agrumato con fiore di zagara e frangipane, bocca ampia e succulenta, piccante e carnoso, con freschezza intrigante che gioca di sponda con la grande materia in un duello appassionante. Godereccio ed elegantissimo. 93

Schermata 2018-10-14 alle 19.51.10



Maison Classiche


29. Champagne Besserat de Bellefon
Gli champagne di Besserat de Bellefon sono il frutto di una notevole esperienza. I vini sono prodotti con un’alta percentuale di Grands Cru e Premiers Cru. Le delicate bollicine e la leggerezza dell’effervescenza conferiscono ai vini un sapore cremoso. Besserat de Bellefon è anche la perfetta espressione di una certa idea di semplicità e convivialità.

Cuvée des Moines Extra Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 56% Chardonnay, 44% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 3,5
Mesi sui lieviti: 36
Sapido gessoso con frutto rosso e bianco ben definito, carnoso al sorso nonostante il basso dosaggio, da tavola e da spasso. Vino che mette golosità e appaga. 89

Cuvée des Moines Grand Cru Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 9
Mesi sui lieviti: 36
Dolce e candito, agrumi e tropicale di ananas, papaya e ribes rosso. Bocca con bollicine finissime e dolcezza sublimata di mandarino e pera. Tagliente e frutto che si attarda nel palato insieme al gesso. 92

Cuvée des Moines Triple B brut nature
Millesimo: 2013 Uvaggio: 60% Pinot Noir, 30% Meunier, 10% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 9
Mesi sui lieviti: 36
Proveniente da ettari bio fuori proprietà. Floreale di campo, pino silvestre, timo e basilico, bocca arcigna e complessa con acidità da carne. 90


30. Champagne Pol Roger
La storia Pol Roger inizia nel 1849 quando l’omonimo fondatore fa la sua prima vendita di vino ad un commerciante di Aÿ. Precursore dei tempi, Pol orienta la produzione verso lo Champagne secco, intuendo le preferenze che il principale mercato di allora – il Regno Unito – avrebbe premiato. Alla morte del fondatore, nel 1899, il marchio gode già di grande notorietà; la sede si è trasferita ad Epernay, le esportazioni sono in crescita, i ristoranti sugli Champs-Elysées lo servono regolarmente ed il marchio è appezzato persino dalle Famiglie Reali.

Brut Reserve
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 1/3 Chardonnay, 1/3 Pinot Noir, 1/3 Meunier
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 48
Ampiezza e classe, raffinato e sapido, uno stile immortale che si veste di freschezza appena più accentuata del solito, pur rimanendo sempre se stesso. 90

Pure extrabrut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 1/3 Chardonnay, 1/3 Pinot Noir, 1/3 Meunier
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 48
Acciaio e roccia, lime, frutto rosso che risale al palato ed esplode in fragranza rossa. Grande bevuta moderna e fresca da una maison in certi frangenti anche troppo compassata. 91

Brut 
Millesimo: Vintage 2009
Uvaggio: 60% Pinot Noir, 40% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 48
Ricchezza e gusto in stile con l’annata, ampiezza di acidità agrumata e frutto di bosco, more e ribes nero, poi speziature, burro, crostata con mandorle. Lunghezza dirompente, immediatezza e stile solido e roccioso. 92


31. Champagne Deutz
La Maison Deutz elabora dal 1838 Champagne particolari unendo finezza, vinosità e generosità. Gli approvvigionamenti estesi su circa 245 ettari di vigneti, situati nei migliori Cru della Champagne ‘storica’ e una rigorosa selezione sull’origine dell’uva, permettono a Deutz di disporre di una materia prima della migliore qualità. Un invecchiamento prolungato in tre chilometri di cantine scavate nel cuore del gesso a 30 metri di profondità, dà allo champagne la fioritura e la complessità dei suoi aromi.

Brut Classic
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 1/3 Pinot Noir, 1/3 Chardonnay, 1/3 Meunier
Dosaggio (g/l): 10
Mesi sui lieviti: 36
Fresco e saporito, classicità e rigore con misura ma nuova freschezza ed eleganza, che aggiornano il gusto Deutz ai tempi di oggi in maniera coraggiosa ma ben fatta. 90

Brut Rosé
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 80% Pinot Noir, 12% Chardonnay, 8% Vino Rosso da cote Ay e Mareuil surAy
Dosaggio (g/l): –
Mesi sui lieviti: 36
Austero, lampone e melograno, bergamotto e ribes, sorso ficcante, saporito e netto, beva compulsiva. 91

Blanc de Blancs
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 9
Mesi sui lieviti: 60
Gesso e candore vanigliato, soffice, cremoso e sapido, frutto citrino con tocchi tropicali, burro salato di Normandia. Bocca bella che non stanca mai. 92

Amour de Deutz 
Millesimo: 2008
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8,5
Mesi sui lieviti: 84
Piccante, deciso, sottile ma esplosivo, nitore di gelsomino notturno, fiori di tiarè e note di rosa, succo di sambuco. Vino al palato di schiettezza bianca unica con note di susine, frangipane e timo che emergono tra le bollicine splendide. 95


32. Champagne Boizel
Fondata nel 1834 da una storica famiglia della Regione Champagne appassionata dei vini del pro- prio territorio, la Maison Boizel si trova a Epernay, nel cuore di Avenue de Champagne, Patrimonio dell’Unesco dal 2015. Grazie alla profonda conoscenza del territorio, cresciuta di generazione in generazione, la Maison oggi raccoglie le uve dei migliori vigneti della regione. Le scelte produttive, dalla vigna alla cantina, vengono fatte nel pieno rispetto delle caratteristiche dei vitigni. La finezza e l’eleganza definiscono lo stile della Maison Boizel, da sempre apprezzato in Francia e oltre.

Brut Réserve
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 55% Pinot Noir, 30% Chardonnay, 15% Meunier
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Ampio, solenne eppure freschissimo, frutta rossa, poi pepe, senape, mirtillo e more di rovo, un volume di frutta rossa che colpisce e seduce ma la componente agrumata dello Chardonnay sbroglia la matassa alla grande. Bel bicchiere. 90

Blanc de Noirs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 42
Emblema della maison, sempre all’altezza della sua fama. Frutta rossa e nera ma soprattutto beva intrigante e speziata quanto basta e freschezza finale che va oltre il frutto deciso. 91

Grand Vintage
Tipo: Bianco
Millesimo: 2008
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 96
Speziatura fine, ricca, misurata, elegante e pepata, poi note di pompelmo e canditi. Si allarga bene già su note agrumate sapide e distinte, vino di classe ed eleganza che allunga, disseta e delizia. 95


33. Champagne Jacquart
La Jacquart, dal 1964 produce vini Champagne di alta qualità con uve selezionate oltre 60 differenti Crus in Reims.

Millesimato Blanc de Blancs 2012
Uvaggio: 100% Chardonnay Grand Cru
Dosaggio (g/l): 7-8
Mesi sui lieviti: 84-96
Saporit, canditi, lime e arancio sottile, bocca dolce ma che dà soddisfazione. 90


34 Champagne Jacquinot & Fils
La maison Jaquinot & Fils ha sede in Epernay, uno dei centri principali per la produzione di Champagne, e la sua cantina, datata 1873 e posta a 19m sotto il livello della strada, è compresa tra quelle di produttori prestigiosi quali Gosset, Pol Roger e Moët et Chandon. Fondata nel 1947, ma già attiva subito dopo la prima guerra mondiale, la famiglia Jaquinot da sempre vinifica le uve provenienti dai propri possedimenti che si estendono per 17 ha. tra Aube e Cotes de Blancs e vitati a Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier, su di un terreno calcareo che esalta la freschezza tipiche di questi vitigni.

Private Cuvée
Millesimo: 2012
Uvaggio: 70% Chardonnay, 30% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 9,4
Mesi sui lieviti: 60
Ampio, floreale di agrumi, menta e lime, cumino e ginger, bocca ficcante e sapida che disseta. 88

Blanc de Blancs
Millesimo: 2014
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 9,6
Dolce fine e canditi, anice, spuma bionda, caramello e senape. Bocca ampia, ricca e carnosa, frutto arancio e miele. 89

Symphonie Brut 2013 Rosé
Melograno e lamponi, succo di mela e bocca fresca, gessosa, salata e gustosissima di profondità. 93


35. Champagne Moët & Chandon
La storia del “vino dall’abito dorato” ebbe inizio nel 1743, quando Claude Moët fondò la Maison a Épernay. Nel corso degli anni Moët & Chandon ha saputo essere innovativo, riuscendo a combinare magistralmente le nuove tecnologie con lo stile che lo caratterizza e lo rende unico. Gusto brillantemente fruttato, palato seducente ed elegante maturità sono le caratteristiche che lo rendono immediatamente riconoscibile.

Grand Vintage 2009
Millesimo: 2009
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 36% Chardonnay, 14% Meunier
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 84
Ampio classicheggiante, freschezza e nitore, legno, spezia, cannella e ribes. Sorso che spinge e disseta, lungo e appagante con una completezza di gamma impressionante. 93

Grand Vintage Rosé
Millesimo: 2009
Uvaggio: 59% Pinot Noir, 30% Chardonnay,11% Meunier
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 84
Ampio, solenne e vinoso. China, sandalo, frangipane e fico maturo, finale gastronomico bellissimo. 92


36. Champagne Veuve Clicquot
Nel 1805 Barbe-Nicole Ponsardin, Madame Clicquot, vedova a soli 27 anni, prese le redini della Maison de Champagne fondata nel 1772 dal suocero. Audace, determinata e creativa, diventò una delle prime donne d’affari della storia, sempre fedele al suo motto “Una sola qualità, la migliore”. Da oltre 240 anni, Veuve Clicquot si fa ambasciatrice di un piacere raffinato, con un tocco originale ed inatteso.

Extra Brut Extra Old
Millesimo: multivintage 1988, 1996, 2006, 2008, 2009 e 2010
Uvaggio: 50-55% Pinot Noir, 28-33% Chardonnay, 18-20% Meunier
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 60
Sensazioni ossidative lievi e crosta di pane, crostata di frutta, floreale poi freschezza di glicine e sambuco. Ancora sensazioni di  frutta gialla e rossa, ampio, raffinato e solido, note di pasticceria e canditi, poi mandarino , mandorle, fiori. La bocca è ricca, panciuta ma sempre elegantissima ed equilibrata grazie al connubio di 6 annate diverse e 6 diversi villages. 93

Vintage Rosé
Millesimo: 2008
Uvaggio: 61% Pinot Noir, 34% Chardonnay, 5% Meunier
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 30
Ricco e colorato ma l’intensità del millesimo tiene banco. Melograno, fragole, tostature, confetto alla mandorla e mirtilli. Sorso con nocciole fresche, spezie e chiusura ritmata e fresca. 94


37. Champagne Charles Heidsieck
La Maison de Champagne Charles Heidsieck, fondata a Reims nel 1851 da Charles Camille Heidsieck, ancora oggi porta il suo nome. Imprenditore visionario, cultore del bello e dell’eleganza senza tempo, Charles fu in grado imporre il suo nome creando uno champagne fortemente rappresentativo della propria personalità, che divenne in pochi anni una leggenda oltreoceano. Lo stile inconfondibile, l’assemblaggio di vini di riserva e di una selezione dei vini più rappresentativi dell’anno, l’invecchiamento nelle crayères, l’arte dello Chef de Cave, sono qualità che rendono ogni bottiglia un esemplare unico.

Brut Réserve
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 60% selezione dei migliori vini dell’annata (1/3 Chardonnay, 1/3 Pinot Noir e 1/3 Meunier) e 40% vini di riserva con un’età media di 10 anni (1⁄2 Chardonnay e 1⁄2 Pinot Noir)
Dosaggio (g/l): –
Mesi sui lieviti: min. 36
Classico, fine e saporito con marcia in più di freschezza e agrumi. Bocca pulsante e fiera, classica ma gustosa, lunghezza e personalità. 90

Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay (75% Chardonnay dell’annata 2012 e 25% di vini di riserva di una media di 5 anni)
Dosaggio (g/l): –
Mesi sui lieviti: min. 48
Cristallino, puro, netto, acido e rubescente, acceso, fresco gelsomino e noci, anice e robinia. Sorso tagliente e di soddisfazione. 92

Blanc des Millénaires 
Millesimo: 2004
Uvaggio: 100% Chardonnay provenienti dalla Côte des Blancs, 4 Grand Cru e 1 Premier Cru
Dosaggio (g/l): –
Mesi sui lieviti: min. 120
Stupendo, fine, delicato ma forzuto. Vino enorme e di grande e giovanile classe che alterna momenti gessosi, lame di acidità a momenti di note tropicaleggianti, condotte sempre nel solco della misura. Chiude floreale e fruttato al tempo stesso, con lo sguardo rivolto al futuro e alle evoluzioni possibili. 94


38. Champagne Billecart-Salmon
Da 200 anni la stessa famiglia. Billecart-Salmon è stata fondata nel 1818 a Mareuil-sur-Aÿ da François Billecart e sua moglie Elisabeth Salmon. Oggi, dopo duecento anni, l’azienda è ancora familiare, gestita dalla settima generazione. L’obiettivo di François e Antoine Billecart è di continuare a fare Champagne con la stessa dedizione dei loro antenati. Il debourbage a freddo svolto fin dagli anni ’50, le lente fermentazioni di singole parcelle e la malolattica svolta selettivamente sono solo alcune delle tecniche utilizzate per esaltare la freschezza e l’eleganza che contraddistinguono la Maison.

Vintage 2007
Uvaggio: 75% Pinot Noir, 25% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 96-108
Bella apertura su vaniglia e ribes, agrumi, pepe magma floreale ricco e soffice, bocca grintosa unita a dolcezza e acidità ben misurata. Finale di mandorla, confetti e vaniglia. 93

Billecart 2006 Blanc de Blancs
Sublime e candito, ricco e definito di anice, iodio, tropicale e arancio. Bocca di spinta e sole, sapido e croccante, finale lunghissimo e appagante con ritorni quasi infiniti di fiori, agrumi e sensazioni balsamiche. 96


39. Champagne Pommery
Champagne Pommery fu fondata nel 1836 da Alexandre Louis Pommery. Dal 1858, sotto la guida della vedova, Louise Pommery, la maison si guadagnò un ruolo di primo piano tra i produttori di champagne. Nel luglio 1868, Madame Pommery trasforma le caves di gesso, di epoca gallo-romana, nelle attuali caves di affinamento e costruisce il Domaine. Il 1874 segna l’uscita del primo champagne brut della storia. Dal 2002, Paul-François Vranken, acquisisce Pommery continuando il progetto di Louise Pommery. Clément Pierlot è il decimo Chef de Cave della Maison dall’ottobre 2017.

Apanage Blanc de Blancs Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 45
Bello il nuovo nato tra note di sambuco, anice, tiglio e gelsomino, abbinate ad arancio ed ananas. In bocca note candite e speziate che chiudono un sorso divertente e completo. 89

Apanage Rosé Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 55% Chardonnay, 45% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 60
Fine, delicato e rosato di eleganza, lamponi, fragoline di bosco, melograno, mandarini tardivi. Sorso con equilibrio su frutto ma bella acidità nel finale. 88

Cuvée Louise Brut
Millesimo: 2004
Uvaggio: 65% Chardonnay, 35% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 120
Maestosa e sempre intrigante questa cuvèe con un naso complesso che va dal miele al frutto sfaccettato: lytchee, fragole, lamponi, susine rosse, poi emerge la beva potente con note di biscotto, nocciole, canditi di agrumi e miele in un sorso deciso e ricco. Finale fresco e lunghissimo che cattura l’attenzione e il piacere. 95


40. Champagne Joseph Perrier
Joseph Perrier è un’antica Maison di Champagne, fondata nel lontano 1825, direttamente ed ininterrottamente condotta dalla famiglia proprietaria. Attualmente diretta da Jean Claude Fourmon, questa “Grande Marque House” è conosciuta per il suo ormai tradizionale alto livello qualitativo. Notevole è la cantina di invecchiamento di Chalons-en-Champagne, vecchia di duemila anni e risalente al periodo gallo-romano, che si sviluppa lungo 3 chilometri di una fitta rete di cunicoli.

Cuvée Royale Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 35% Pinot Noir, 35% Chardonnay, 30% Meunier
Dosaggio (g/l): 7,5
Mesi sui lieviti: 36
Brut fine e piccante, lieve, delicato e succoso bello. Classe senza scossoni. 88

Cuvée Royale Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7,5
Mesi sui lieviti: 60
Incalzante naso di pompelmo e mandarino poi salvia timo e senape. Bocca fine e saporita che intriga e rilancia di continuo note bianche di pesca, ribes bianco, ananas e le unisce a corpo e spezia orientaleggiante, ottimamente delineata. 92

Cuvée Royale Blanc de Noirs 
Millesimo: 2009
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 72
Naso ricco tra fragole e ribes nero, bel colore e gusto, arcigno e gastronomo il palato ma ben costruito, con abbondanza di materia. 89

Cuvée Royale Brut Vintage
Millesimo: 2008
Uvaggio: 45% Pinot Noir, 50% Chardonnay, 5% Meunier
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 60
Fiori di sambuco, miele, canditi e agrumi. Ampio e succoso il palato che di distende su gesso, pepe e torrefazione, manca un po’ di corpo ma è di una finezza degna del millesimo. 93


41. Champagne de Venoge
Creata nel 1837 da Henri-Marc de Venoge è una delle più antiche Maison di Champagne oggi in commercio. Fu la prima azienda, nel mondo del vino, ad utilizzare etichette illustrate e nomi di fantasia per le sue bottiglie. La sua attuale sede è la prestigiosa villa del fondatore in Avenue de Champagne a Épernay, oggi patrimonio dell’UNESCO. Nella sua sede è custodita la più importante raccolta di etichette di Champagne al mondo.

Cordon Bleu Brut Sélect
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 25% Chardonnay, 25% Meunier
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Riconoscibile e azzimatissimo, nota piccante e floreale, poi spazio anche a frutto rosso e spezia, gusto dissetante. 87

Princes Extra Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 60% Pinot Noir, 20% Chardonnay, 20% Meunier
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 60
Ampio, fine, delicato e gustoso di vaniglia, cipria, menta. Finale lieve e fine. 89

Princes Blanc de Blancs Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 60
Vinoso e con spunti intriganti di mandarino e pompelmo. Bocca intensa e ricca, dove frutto e gesso si alternano al comando. 91

Princes Rosé Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 60
Vinoso, di lamponi, ribes, menta e sambuco, bella polpa e stile incalzante. 90

Princes Blanc de Noirs Brut
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 60
Affascinante, vinoso e piccante di pepe, beva elegante e raffinata. 92


42. Champagne Jacquesson
Dal 1798 questa Maison porta il nome del suo fondatore. Lo Champagne Jacquesson fu il preferito da Napoleone che, nel 1810, gli conferì la medaglia d’oro per «la Beauté et la Richesse de ses Caves». Oggi la Maison Jacquesson & Fils concentra i suoi sforzi su una produzione annuale di circa 250.000 bottiglie. Nonostante il successo, la produzione non è mai stata gonfiata, e gli approvvigionamenti di uve provengono essenzialmente dai vigneti di proprietà di 28 ettari, di cui 11 situati nella Côte des Blancs, ad Avize.

Cuveé n. 741 base 2013
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 1/3 Chardonnay, 1/3 Pinot Noir, 1/3 Meunier
Dosaggio (g/l): 1,5
Mesi sui lieviti: 48
Citrino, senape e agrumi, talco e vetiver, bocca dritta e fruttata, struttura e pepe in un magma di emozioni molto compresse e frastagliate, come è ormai un classico per cuvèe che escono molto poco approvabili, salvo poi diventare grandiose alla distanza. 93+

Cuveé n.737 D.T. Base 2009
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 1/3 Chardonnay, 1/3 Pinot Noir, 1/3 Meunier
Dosaggio (g/l): 1,5
Mesi sui lieviti: 90
Senape, mele, roccia, susine fresche. Bocca ampia, facile, solenne ma sempre elegante, finezza e succosità notevoli ma gli anni in più sui lieviti sembrano averlo ingessato un poco, più che allargarlo. 92


43. Champagne Bruno Paillard
Bruno Paillard, discendente di una famiglia di mediatori e vigneron, in Champagne da più di tre secoli, crea nel 1981 la propria Maison. La sua esigenza: ottenere la quintessenza di ogni grande Cru della Champagne per poi creare con l’assemblaggio, un grande vino.

Blanc de Blancs Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 50
Cremoso fine e sottile, frutta piena, ricca, pepata e saporita, lunghezza e sale. Il più docile dei Paillard ma sempre riconoscibile per stile e compostezza. 93

Cuvée 72 ed.2018
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 45% Pinot Noir, 33% Chardonnay, 22% Meunier
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 40
Spezie e torrefazione, sale e succo di mele, acidità della maison che controlla e raffina la beva, che riscopre note terziarie di evoluzione come caffè, cacao. Rhum e nocciole solo nel lungo finale. 91

Dosaggio: Zero
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Meunier, 25% Pinot Noir, 25% Chardonnay (50% di vini di riserva, in maggioranza passati in legno)
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 36
Vino sorprendente multimillesimato e multi metodo produttivo e ciascuno fa la sua parte. Scattante ma anche compassato e speziato, raffinato ma fresco e immediato. Bocca in evoluzione con materia fruttata che si prende il sorso e non lo molla. 92


44. Champagne Palmer & Co
La Maison Palmer nasce nel 1947 per volontà di sette fondatori, piccoli proprietari terrieri. Da allora tanta strada è stata fatta, ma una cosa è rimasta inalterata: l’idea di qualità. Dai 415 ettari di proprietà, la Maison ricava solo 700.000 bottiglie, il resto lo vende sfuso. Anche il fattore tempo è fondamentale per Palmer: tutti i prodotti escono in commercio solo dopo lunghi affinamenti nelle cantine sotterranee della Maison.

Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 48
Acido citrino e incalzante, bocca meglio ma comunque ostica per via dell’acidità molto elevata che copre altre sensazioni. 85

Blanc de Noirs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Meunier
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 36
Piccante, sapido, leggero e sottile, elegante e semplice con tocco floreale di ginestra. 88

Vintage 2005 da magnum
Millesimo: 2008 Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Meunier
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 96
Sorso ampio, fresco e delicato ma non molto incalzante, finale lungo e pepato, divertente anche se un poco posato. 88

Amazone de Palmer
Millesimo: multivintage 2002-2004-2005-2006 poi 10 anni sui lieviti ,
Uvaggio: 50% Pinot Noir, 50% Meunier
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 120
Impressionante ricchezza e freschezza di un mosaico affascinante, bella complessità e ritmo, sale menta, frutto di susine, more e canditi con miele e pan briosciato che si rincorrono e si risolvono in un finale lungo ed elegante. 95


45. Champagne Bollinger
La maison Bollinger si trova ad Ay in posizione privilegiata. Grazie ad una profonda etica di qualità, gode di eccellente reputazione a livello internazionale. Il pinot nero con la sua tipicità è la “chiave di volta” degli assemblaggi Bollinger. I grands e i premiers crus sono la base degli assemblaggi Bollinger. I vini di riserva vengono conservati in magnum con tappi in sughero sotto una leggera presa di schiuma. Metodo unico in Champagne, permette alla Maison Bollinger di conservare i suoi vini di riserva per molti anni preservandone la loro freschezza ed il loro carattere.

La Grande Année 2007
Millesimo: 2007 Uvaggio: 70% Pinot Noir, 30% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 48
Ginestra, sole, menta, salvia e anice poi gesso salmone iodio che si intreccia con rose, lavanda e lamponi. Bocca guizzante di nocciole arachidi , evoluzione e ossidazione a braccetto in maniera mirabile. 97

La Grande Année Rosé
Millesimo: 2007
Uvaggio: 72% Pinot Noir, 28% Chardonnay / 95% Grands Crus, 5% 1er Crus, 5% vino rosso Côte aux Enfants
Dosaggio (g/l): 8-9
Mesi sui lieviti: 48
Sapido, cristallino, di lamponi, melograno, ribes e fragole. Ampio, delicato ma ficcante, saporito e salato con un ritmo trascinante e godereccio, complessità notevole, finale non lunghissimo per quanto bello e vinoso. 93+


46. Champagne Louis Roederer
Fondata a Reims nel 1776, la Casa Louis Roederer è rimasta negli anni un’azienda indipendente e familiare, con l’obiettivo primario della ricerca della miglior qualità. Vanta una proprietà di circa 243 ettari dei migliori vigneti, classificati tra il 95% ed il 100% nella scala dei Cru, nelle tre principali zone di produzione: Montagne de Reims, Vallée de la Marne, Côte des Blancs. Essi coprono la quasi totalità del fabbisogno d’uve della Maison, che merita così l’appellativo di ‘Champagne de propriétaire’.

Brut Premier in magnum
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 40% Pinot Noir, 40% Chardonnay,20% Meunier
Dosaggio (g/l): 9
Mesi sui lieviti: 36
Sempre più il riferimento delle cuvèe maison: ricco, speziato, fresco e balsamico, nocciolato tostato e con vena floreale dolce intensa. Cotè fruttato rosso che innamora, sorso splendido ed equilibrato. 91

Brut Millésimé 
Millesimo: 2012 Uvaggio: 70% Pinot Noir, 30% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 9
Mesi sui lieviti: 48
Ricco, complesso, ermetico ma si percepisce bene il frutto esplosivo con mandarino e note di sottobosco. Sorso roccioso, carnoso ma freschissimo di sandalo e vetiver, eucalipto con tracce di miele, zenzero, mandorle, burro salato. Un vino che crescerà ancora ma già oggi è un godimento pazzesco. 96

Brut Rosé
Tipo: Rosé
Millesimo: 2012
Uvaggio: 63% Pinot Noir, 37% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 9
Mesi sui lieviti: 48
Pesca, fragole, ribes, senape e lamponi, poi pompelmo rosa, mango, mentuccia ed eucalipto, affilato e serioso. Stile esplosivo con acidità fuori scala da assestarsi, ma vino mostruoso di già. 94+

Brut Nature 
Tipo: Bianco Millesimo: 2009 Uvaggio: 2/3 Pinot Noir, 1/3 Chardonnay
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 60
Un pas dosé immaginifico prodotto solo quando si hanno le condizioni eccezionali di frutto. Naso ampio, ricco carnoso tra menta sole, ginestra. Una completezza disarmante per un vino incredibile e personale che non smette di stuzzicare il palato e i sensi. 95


47. Champagne Drappier
I vigneti della Maison, di cui una parte sono coltivati BIO, rappresentano la chiave essenziale delle cuvée Drappier. Fin dal 1808, la famiglia ha saputo selezionare gli appezzamenti a maggior componente calcarea con le esposizioni più vocate al fine di produrre dei vini espressivi e dotati di particolare fragranza per lo più situati intorno ad Urville, dove la maggioranza del Pinot Nero trova la sua massima espressione e permette di produrre vini aromatici e molto eleganti.

Charles de Gaulle
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 80% Pinot Noir, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 60
Finezza, gusto e stile, ampiezza, classe e piacevolezza fruttata solida, sorretta da un pinot nero di struttura. 90

Quattuor bdbs
Arbanne, Pinot Grigio e Pinot Bianco per 5 anni sui lieviti, naso dolce di ciclamino, rose, pepe, sale e menta. Anche piccante salato saporito. Lunghezza intrigante e citrino che domina ma accoglie speziatura esotica, anice, cannella, canditi e burrosità. 91

Grande Sandree 2008
Millesimo da applausi e Drappier non delude, la Sandrèe è pari alla sua solida fama con questo vino dal naso ampio e solenne vinoso fresco e piccante che in bocca ha sorso raffinato e dolce, stupendo per forza e maestosità, lunghezza e classe. 95


48. Champagne Rémi Leroy
Rémi Leroy, enologo e ingegnere agronomo laureatosi a Bordeaux nel 2006, conduce una proprietà famigliare di circa 9 ettari situata a Meurville, nella Côte des Bar (Aube). I terreni argilloso-calcarei, formatisi nel giurassico superiore, sono per la maggior parte collinari, formazioni del “Kimméridgien”, tipici della zona dello Chablis. La particolarità del cru di Meurville, oltre al pic- colo spessore degli strati di terra sovrapposti, è però dovuta anche alla presenza sull’altopiano che domina il paese, di un terreno di tipo “Portlandien”, con suoli ancora più poveri.

Extra Brut
Millesimo: S.A. base 2015
Uvaggio: 55% Pinot Noir, 45% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 1
Mesi sui lieviti: 30
Spezia fine e frutto giallo e rosso, floreale e sapidità, bocca ampia e rocciosa. 88

Nature
Millesimo: S.A. base 2014
Uvaggio: 55% Pinot Noir, 45% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 48
Più legno e Pinot nero ma dosaggio azzeccato, incalzante ricco, frutto e poi senape e more. Bocca sferzante e con acidità molto energica che scuote la beva. 89

Blanc de Noirs
Millesimo: 2012
Uvaggio: 100% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 1
Mesi sui lieviti: 48
Grande vino e non solo per la Côte de bar, 40% in legno, vinoso e sapido. Miele di carrube e zenzero, dattero, fico, torta di mele e pepe, bella espressione del territorio e grande vino completo. 93


49. Champagne Michel Mailliard
Champagne Michel Mailliard si trova nel cuore della Côte de Blanc, a Vertus, il primo Comune della Marna con i suoi 500 ettari vitati e classificati Premier Cru. Ad oggi la terza e la quarta generazione si occupano dei vigneti che coprono una superficie di 23 ettari, quasi totalmente coltivati a Chardonnay, dove più della metà sono a Vertus.

Cuvée Gregory 1er Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 95% Chardonnay, 5% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Delicato, fine e floreale, bocca soffice e cremosa, in punta di piedi. 89

Cuvée Rosé Alexia 1er Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 90% Chardonnay, 10% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 36
Lamponi e tabacco, more e mirtilli, delicato e rotondo, bel ritmo. 87

Cuvée Mont Vergon 1er Cru
Millesimo: 2008
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 84
Squillante di gelsomino, pieno ma fresco. Nel finale un po’ di stanchezza. 88


50. Champagne A. Bergère
La Maison Bergère si trova a Epernay in Avenue De Champagne 38-40. Le migliori uve dei tre classici vitigni: Chardonnay (50%) Pinot Nero (30%) e Pinot Meunier (20%) provenienti dai principali terroir quali Avize, Oger, Mesnil Sur Oger, Fèrebrianges, Etoges e Congy sono saggiamente utilizzate per creare un vasto assortimento di cuvèe. La gamma Bergère riflette l’espressione più pura della Champagne. Le Cuvèe sono originali e rispettose della tradizione. Qualità è la parola d’ordine della Maison.

Nature bdb
Millesimo: 2013
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 2
Mesi sui lieviti: 40
Affilato e arcigno, floreale di tiglio e rose, bocca sottile e raffinata, piacevolmente piccante. 90

Prestige 
Millesimo: 2009
Uvaggio: 50% Chardonnay, 40% Pinot Munier, 10% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 72
Mele renette, arancio e resina, gesso e sale. Bocca ampia, carnosa e ricca. Nel finale molto gesso ma frutta di bosco bellissima che torna a ondate nel palato sapido. 92

Les Clos
Millesimo: 2014
Uvaggio: 100% Meunier
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 32
Sorprendente meunier da singola parcella. Note floreale di ginestra, pepe e zafferano, poi osmanto, cumino, pepe e menta. Lunghezza e freschezza che sorprendono e appagano il sorso. 93


51. Champagne de la Renaissance
Espressione dello Chardonnay Grand Cru della Côte des Blancs di Oger, Le-Mesnil, Chouilly, Avize. La Maison si identifica nella figura di Nelly Dhondt che, terminati gli studi in viticoltura nel 1974, si dedica ai vigneti di famiglia. Conferitori di uve alle grandi Maison quali Bollinger, Salon, Laurent-Perrier e Veuve Clicquot, è nel 2007 che avviene la svolta con l’ingresso in azienda del figlio Michel. Agricoltura ragionata, sguardo innovativo ed elaborazione di nuove cuvée che destano l’interesse della critica, per 30.000 bottiglie personali e ricche di un grande passato.

Cuvée Fleuron Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay Grand Cru del vigneto di Oger di tre vendemmie (2013, 2014 e 2016)
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: > 18
Floreale dolcissimo, di gelsomino, agrumi, pepe e rafano, bocca soffice, finale bellissimo e delicato. 92

Cuvée Rosé Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 95% Chardonnay Grand Cru e 5% Pinot Noir da macerazione di Ay Grand Cru della parcella La Croix
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: > 36
Note bianche e vanigliate, fragole e panna, bocca piccante, saporita e delicata. 90

La Dame De La Renaissance Millesime Grand Cru
Millesimo: 2008
Uvaggio: 100% Chardonnay Grand Cru di Mesnil sur Oger e Oger (50% e 50%)
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 108
Talco, gesso e gelsomino, piccantezza e solidità. Ampio e rotondo, spinge e dona ricchezza e finezza al millesimo. 93


52 Champagne André Jacquart
Nasce nel 1958 la tenuta situata nel Vertus, che prende nome dal suo fondatore Andrè Jacquart, importantissimo vigneron di Le-Mesnil. L’Azienda oggi è attivamente diretta da Marie Doyard e da suo fratello Benoit, nipoti di Andrè e pronipoti dal lato paterno di Maurice Doyards, fondatore del CIVC (Comitato Interprofessionale de Champagne). Da un’eredità di ben 24 ettari di vigneto (su 200 parcelle) da parte di entrambi i rami della famiglia, l’Azienda ha ripreso il marchio materno e lanciato nel 2004 il suo progetto votato all’eccellenza. La produzione è oggi di circa 100.000 bottiglie l’anno.

Brut Experience
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 60
Legno che da ricchezza e gusto, ossidativo appena ma citrino con note di lime e gesso. Ricco e fresco. 90

Rosè Experience
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 80% Pinot Noir, 20% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 36
Naso di lamponi, melograno e fragole. Bocca arcigna a succosa, ottima beva e immediatezza. 87

Mesnil Experience
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 72
Al naso è gessoso, frutto ampio di agrumi poi tropicale. Lama di acidità sublime e lunghezza notevole con il rapporto qualità prezzo meraviglioso. 93

Mesnil Millésime Experience
Millesimo: 2009
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 96
Dorato, miele e succo di mela, sambuco, ribes bianco. Annata calda e fruttone candito di confettura di agrumi e pesche, gesso salva freschezza e animo della cuvèe con un finale ricco ed equilibrato. 92


54. Champagne Duval-Leroy
Duval-Leroy, fondata nel 1859, è una delle più importanti Maison della Côte des Blancs. Possiede 200 ettari di vigneti nel territorio dei Grand Cru ed è totalmente di proprietà familiare da sei generazioni. Crea i suoi Champagne con spirito raffinato e innovativo su tutti i fronti: qualità, costanza, rispetto e valorizzazione del terroir, collaborazione consolidata con i sommelier e gli chef più importanti.

Pur Chardonnay
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 6
Mesi sui lieviti: 48-60
Gesso, anice, menta e gelsomino, bocca semplice, piacevolmente fresca. 88

Blanc de Blancs Grand Cru
Millesimo: 2006
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 108-120
Canditi, miele, arancio, dattero e susina in confettura. Burro e nocciola, bocca ampia fine e di soddisfazione palatale assicurata. 92

Rosé Prestige Brut Premier Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 66% Pinot Noir in rosa, 34% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 24
Accattivante, lampone e rosa, confettura. Bocca piacevolissima e di fine eleganza. 90


55. Champagne Encry
La Maison Veuve Blanche Estelle che esordisce con la Grande Cuvée Encry, una delle ultime nate nella Champagne, rappresenta la quinta generazione di viticoltori nei vigneti di questo “récoltant-manipulant” ed è situata nel cuore della Côte des Blancs ed esattamente a Le Mesnil Sur Oger, “GRAND CRU” di estrema Eccellenza. I vigneti si estendono su circa 3,5 ettari interamente di Chardonnay, in regime di agricoltura biologica e proprio da un po’ di anni a questa parte hanno incominciato a intraprendere la strada della biodinamica, per una produzione limitata, inferiore alle 35.000 bottiglie/anno.

Brut Grand Cru Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 42
Affascinante e affilato con tocco giusto di dolcezza, anice, rosmarino e pepe, ampiezza, sale e sole, bella espressione di Mesnil accessibile. 90

Dosage Zéro Grand Cru Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 42
Ampiezza e sale, floreale, sambuco e anice, gustoso e sferzante, caratteristico per gli amanti delle acidità spiccate. 91

Grand Rosé Brut Grand Cru
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 95% Chardonnay, 5% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 36
Raffinato, elegante, di lamponi e ribes, gesso e delicatezza. Bello stile sempre convincente come sanno essere i rosati fatti bene in terreno da uve bianche. 90

Brut Millésime 2012 Grand Cru Blanc de Blancs
Millesimo: 2012
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 3
Mesi sui lieviti: 72
Floreale intenso e affilato di lamponi, ribes bianco petricore. Annata robusta di acidità e senza malolattica lo rendono arcigno ma intrigante. Da aspettare ma bello davvero. 93+


56. Champagne Pascal Doquet
La creazione dell’azienda risale al 1974 con Michael e Nicole Doquet. Il vigneto è gestito dal figlio Pascal, con loro in viticoltura dal 1995. Sotto la sua guida si è data maggior importanza a metodi di ricerca e di coltivazione rivolti al rispetto del terroir e del consumatore. Con la stessa filosofia produttiva di Doquet-Jeanmaire, ma ancor più volta alla coltivazione naturale, Pascal Douet ha deciso di creare questa sua nuova gamma di Champagne.

Arpege 1er Cru Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 72
Soffice, canditi, vaniglia e zucchero filato, bocca solida e piacevole, ampia e fitta, solida beva rinfrescante. 89

Grand Cru Diapason Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 96
Lime, gesso, agrumi e gelsomino, bocca arcigna , sale e menta frutto bello e nitido. 92

1er Cru Millesimé Le Mont Aimè 
Millesimo: 2006
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 3,5
Mesi sui lieviti: 132
Ossidazioni delicate, nocciola e pepe, torrefazione e mela cotta, potenza al palato ma bellissima. 93

Grand Cru Le Mesnil Sur Oger Coeur de Terroir
Millesimo: 2005
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 8
Mesi sui lieviti: 132
Naso di senape, carrube, mirra, sale e sugosita con nocciole e dattero. Freddezza finale e bel nitore ma un po’ di stanchezza al sorso si sente. 88


57. Champagne Agrapart & Fils
Champagne Agrapart & Fils fu fondata nel 1894 ad Avize, nel cuore della Côte des Blancs, dove l’azienda continua a produrre Champagne come Récoltant Manipulant. I vigneti si estendono su 9,75 ettari, soprattutto nei comuni di Avize, Oger, Cramant e Oiry (tutti Grand Cru della Côte des Blancs). Il suolo gessoso, specifico della Côte des Blancs, crea le condizioni ideali per il vitigno Chardonnay e conferisce al vino freschezza ed eleganza. Pascal Agrapart è sostenitore della vinificazione parcellare.

Les 7 Crus
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 90% Chardonnay, 10% Pinot Noir
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 30
Delicatezza floreale, agrumi bellissimi, ciclamino, frangipane e fiori di tiarè. Finale che racconta l’eleganza fatta vino dove il levare conta sempre più del mettere, per un distillato di cru che ne asciuga l’espressione rendendola sublime ed essenziale. 93

Terroirs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 5
Mesi sui lieviti: 40
Magia di frutto e fiori con spezie esotiche tesissime, un compendio di terroir che distilla e sublima il sorso champenoise. Bocca di nocciole, menta, rose, pepe e zenzero, delicato ma fortissimo. 95


 

58. Champagne De Sousa
Il portoghese Manuel De Sousa torna in Francia dopo la Prima guerra mondiale, dove aveva combattuto con gli alleati, stabilendosi ad Avize in Champagne. Il figlio Antoine sposa la figlia di un viticoltore, Zoémie Bonville, e fondano insieme il Domaine De Sousa, attualmente gestito da Erick De Sousa. L’azienda produce 75.000 bottiglie e possiede 11 ettari, suddivisi in 42 parcelle, coltivati col metodo dell’agricoltura biologica.

Brut Tradition
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 40% Pinot Noir, 50% Chardonnay, 10% Meunier
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 30
Fine, delicato floreale e mentolato, bocca aggressiva e baldanzosa, tesa e di soddisfazione. Bella beva. 89

Brut Grand Cru Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 30
Ampiezza candita, agrumi, datteri, menta e gesso. Bocca ampia fine e con nota ossidativa ben calcolata. 92


59. Champagne Diebolt-Vallois
Champagnes di grande classicità ed equilibrio. Una famiglia che possiede grande maestria in vigna e in cantina. Lo Champagne per tutti, ma non per questo banale, vedasi la classe del Fleur de Passion.

Prestige Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 6-8
Mesi sui lieviti: 48
Dolce, fine e delicato floreale, bocca ampia, elegantissima ed equilibrata. 92

Blanc de Blancs Millesime 
Millesimo: 2011
Uvaggio: 100% Chardonnay Dosaggio (g/l): 7
Mesi sui lieviti: 72
Piccante, sapido e arcigno, lama di gesso e pompelmo, bocca per appassionati ma ben fatta. 89


60. Champagne Larmandier-Bernier
Vigneti a Vertus, Cramant, Chouilly, Oger e Avize con età media di oltre 35 anni. Viticoltura completamente naturale. Lieviti indigeni. Ricerca della purezza e della mineralità. Vini di territorio, nel senso che prima vengono Vertus e Cramant e poi viene lo Chardonnay.

Longitude Blanc de Blancs
Millesimo: S.A.
Uvaggio: 100% Chardonnay Dosaggio (g/l): 4
Mesi sui lieviti: 48
Gelsomino, acacia, pepe bianco, sambuco e rafano, bocca equilibrata con tensione bellissima e finale aristocratico. 92

Terre de Vertus Blanc de Blancs 1er Cru
Millesimo: 2012
Uvaggio: 100% Chardonnay
Dosaggio (g/l): 0
Mesi sui lieviti: 72
Mela cotta e susina in confettura, gusto al palato raffinato con spezie e ribes bianco, lunghezza, struttura ed eleganza. 90

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

10 Commenti

avatar

Montosoli

circa 1 mese fa - Link

Complimenti Andrea...tanto lavoro e serieta’! Delle piccole maison ci potresti dire chi gioca prezzo-qualita?

Rispondi
avatar

Anulu

circa 1 mese fa - Link

Complimenti e grazie.

Rispondi
avatar

Ribolla

circa 4 settimane fa - Link

Scusa Andrea, perché inserisci Encry tra le Maison Classiche? Mentre tutte le altre sono presenti in Finest Wines of Champagne di M. Edwards, che considero forse il miglior libro sull'argomento, di questa azienda non vi è traccia! Probabilmente un errore di impaginazione.

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 4 settimane fa - Link

Salve Ribolla, in effetti errore mio di inserimento, sia a Modena che nel libretto era nella Cote des blancs, è un rm commercializzato in Italia da Enrico e famiglia quindi di certo non una maison classica

Rispondi
avatar

GabrieleB.

circa 4 settimane fa - Link

Grazie Andrea per l'immane lavoro,note come sempre precise e dettagliate.

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 4 settimane fa - Link

prego Gabriele è stato davvero un piacere!!! magari fosse sempre così lavorare...;-)

Rispondi
avatar

Andrea

circa 4 settimane fa - Link

Complimenti! Son diversi anni che partecipo alle fiere dei vigneron independant e concordo su molti giudizi. Sui piccoli concordo pure sulla esasperazione del nature-dosage zero, la ricerca del micro cru con moltiplicazione delle etichette, aggiungo la conduzione in vigna con certificazioni le più disparate, e il risultato finale di un bell' aumento di prezzo. Devo dire che tutta questo andazzo mi ha fatto riscoprire l' ineffabile Pol Roger brut reserve. In quella fascia di prezzo non trovo altro...oppure si? Grazie

Rispondi
avatar

Stefano

circa 4 settimane fa - Link

Praticamente hai scritto una piccola guida anche tu! Mi stupisce che nessuno azzardi sperimentazioni con vitigni diversi dai tre canonici (a parte ovviamente Drappier, ma il suo Quattuor è ormai un classicissimo): certi equilibri sono rodati e inscalfibili?

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 4 settimane fa - Link

Ne fanno e ne hanno fatte in continuazione ma in realtà questi vitigni non danno nè la costanza qualitativa necessaria nè spesso il quadro acido sufficiente a garantire freschezza adeguata allo Champagne. Inoltre la semplificazione geniale di 300milioni di bottiglie fatte con solo 3 uve diverse ha una forza irrinunciabile...

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 4 settimane fa - Link

...mi permetto di segnalare , allora , Petit Camusat che fa uno splendido Champagne da solo uve Pinot Bianco , oppure Château de Bligny con il suo Clos 6 Cepages : raro esempio di vinificazione di 6 delle 7 uve ammesse nello Champagne (1/6 Chardonnay, 1/6 Pinot Noir, 1/6 Pinot Meunier, 1/6 Petit Meslier, 1/6 Arbane, 1/6 Pinot Blanc) , oppure il "Le 7" di Laherte , che vinifica tutte e sette le uve ammesse...

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.