Cosa c’è in un bicchiere di vino?

di Antonio Tomacelli

Dire che un vino è naturale non sarà legale ma nessuna legge può impedirci di approfondire l’argomento e spiegare ai consumatori, in maniera possibilmente chiara, cosa c’è nel bicchiere di vino che stanno per ingerire. E così, dopo le polemiche suscitate dagli articoli del Gambero Rosso, arrivano le prime reazioni serie dai naturali che, dal sito sorgentedelvino.it, sferrano un colpo allo stomaco con un’immagine molto efficace ma, secondo noi, un filo imprecisa. Per carità, la descrizione delle sostanze e delle pratiche di cantina dei vini convenzionali sono sostanzialmente quelle elencate, ma che tutto questo ambaradan scompaia di colpo nei vini naturali ci sembra una forzatura. Niente albumina? Niente di niente? Nell’attesa di una risposta pubblichiamo l’elenco anche in forma testuale. Quasi inutile una precisazione: tutte le sostanze sono ammesse per legge, gli unici ad avere un disciplinare “codificato” dalla legge sono i vini biologici mentre Demeter è un ente privato. I produttori di vini naturali seguono regole condivise ma non ancora disciplinate.
L’immagine ingrandita è qui 

Prodotti e processi ammessi per la vinificazione

Vini convenzionali:
Acido citrico / Acido L(+)tartarico / Acido L-ascorbico / Acido L-malico D,L malico / Acido lattico / Acido metatartarico / Acidificazione tramite elettrodialisi a membrana bipolare * / Albumina d’uovo / Anidride solforosa (SO2) / Autoarricchimento tramite evaporazione * / Autoarricchimento per osmosi inversa * / Batteri lattici / Bentonite / Bicarbonato di potassio /Bisolfito di potassio / Bisolfito di ammonio / Carbonato di calcio / Carboximetilcellulosa (CMC) / Gomma di cellulosa (CMC) / Caseinato di potassio / Caseina / Carbone enologico / Chitina-Glucano / Chitosani / Citrato di rame / Colla di pesce / Cloridrato di tiamina / Biossido di silicio (Gel di Silice) / Scorze di lieviti / Elettrodialisi * / Enzimi beta glucanasi / Fermentazione alcolica spontanea * / Pastorizzazione rapida * / Gelatine / Gomma arabica / Fosfato diammonico / Cremor di tartaro / Lieviti secchi attivi (LSA) / Lisozima / Mannoproteine dei lieviti / Proteine di origine vegetale ottenute dal frumento o dai piselli / Metabisolfito di potassio / Microfiltrazione tangenziale * / Chips di legno di quercia / Mosto concentrato / Mosto concentrato rettificato / Polivinilpolipirrolidone (PVPP) / Enzimi per l’attivazione della pectinasi / Resine scambiatrici di cationi * / Solfato di rame / Solfato di ammonio / Tannini enologici / Tartrato neutro di potassio

Vini biologici (in vigore dal 2012):
Acido citrico / Acido L(+)tartarico / Acido L-ascorbico / Acido lattico / Acido metatartarico / Albumina d’uovo / Autoarricchimento tramite evaporazione * / Autoarricchimento per osmosi inversa * / Batteri lattici / Bentonite / Bisolfito di potassio / Metabisolfito di potassio / Bicarbonato di potassio / Carbonato di calcio / Caseinato di potassio / Caseina / Carbone enologico / Citrato di rame / Colla di pesce / Cloridrato di tiamina / Biossido di silicio (Gel di Silice) / Scorze di lieviti / Fermentazione alcolica spontanea * / Gelatine / Gomma arabica / Fosfato diammonico / Cremor di tartaro / Lieviti secchi attivi (LSA) / Proteine di origine vegetale ottenute dal frumento o dai piselli / Microfiltrazione tangenziale * / Chips di legno di quercia / Mosto concentrato / Mosto concentrato rettificato / Enzimi per l’attivazione della pectinasi / Solfato di rame / Tannini enologici / Tartrato neutro di potassio / Anidride solforosa (SO2)

Disciplinare dei vini biodinamici Demeter:
Albumina d’uovo / Anidride solforosa (SO2) / Bentonite / Carbone enologico / Microfiltrazione tangenziale *

Vini naturali:
Anidride solforosa (SO2)
* processi ammessi in vinificazione

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

58 Commenti

avatar

Roberto

circa 8 anni fa - Link

Wow... considerare naturale una bevanda che contiene una molecola tossica per l'organismo (leggi alcol) è una stronzata.

Rispondi
avatar

giulo

circa 8 anni fa - Link

e perché? ci sono un sacco di molecole tossiche in natura....

Rispondi
avatar

Niccolò

circa 3 anni fa - Link

Non oserei dire che sia al 100% tossico, almeno per noi umani perché siamo dotati di un enzima che digerisce l'alcol (deidrogenasi) e poi non vuol dire che se una molecola è tossica allora non è naturale

Rispondi