Gianluca Rossetti

8 assaggi disorganizzati di un bevitore solitario

8 assaggi disorganizzati di un bevitore solitario

Autunno ricco: festival, meeting, seminari, presentazione di guide millesimate.
Vino, birra, grappa, champagne, rosolio, cromatina single cask, riserve imprescindibili siglate da Assurbanipal; il tutto protagonista di rassegne locali, rendez vous italici, convention planetarie e line up interstellari.

Bello, via. Potendo … continua »

Quattro vini fuori dal tempo e dentro la (mia) storia

Quattro vini fuori dal tempo e dentro la (mia) storia

Esposte ai ricami della polvere, accecate dal sole fatto a strisce tra le stecche delle veneziane.
Il mio primo incontro con una bottiglia lascia tracce nei testi di paleontologia: T-rex di vetro rinsecchiti a bordo mensola, ingabbiati da un merletto … continua »

Vini che ti riconciliano con il vino: i Clivi e un Greco di Bianco niente male

Vini che ti riconciliano con il vino: i Clivi e un Greco di Bianco niente male

Ho perso momentaneamente dimestichezza con il vino, dedicandomi per mesi all’assaggio compulsivo e disorganizzato di birre artigianali dei quattro continenti, di cui ho vaneggiato con esiti divertenti, guadagnandomi improperi memorabili.

Ho aspettato per un pezzo la bottiglia della riconciliazione, in … continua »

Mia nonna e il San Marzano Borsci

Mia nonna e il San Marzano Borsci

I ricordi non sanno decidere se smarrirsi una volta per tutte o se mollar le nebbie per mettersi in piena vista almeno ogni tanto. Dentro il purgatorio in cui si trovano ne intuisco la sagoma, grigia al centro e con … continua »

Sei vini in cui il consiglio dell’amico esperto è stato proprio utile

Sei vini in cui il consiglio dell’amico esperto è stato proprio utile

Prendiamo un caso di scuola: compri alcune bottiglie, te ne piace mezza, ne scrivi con scarso trasporto, il pezzo viene uno schifo, non lo pubblichi, diventi triste, tua moglie ti rinfaccia i soldi spesi, tua figlia ti chiama “papasticcione” e … continua »

Non di solo vino vive l’uomo: le birre, per esempio

Non di solo vino vive l’uomo: le birre, per esempio

Giugno caldo come un braciere; inizio luglio appena più mite, rinfocolato in zona Cesarini da un’afa tremenda che sconfina nella prima decade di agosto. Questo in sintesi il racconto degli ultime settimane in Sardegna, ostili a qualunque prova di resistenza … continua »

Tutti dicono Cannonau. Intravino-Bignami: tutto il Cannonau in 8 bottiglie

Tutti dicono Cannonau. Intravino-Bignami: tutto il Cannonau in 8 bottiglie

Il mondo si divide in due grandi categorie: i lettori di Intravino e quelli che scelgono un vino “a orecchio”. A loro, al 99,9% degli italiani che una volta l’anno sbevazzano, sono dedicati questi post che a confronto Bignami ci … continua »

Bere Chablis nel giardino dei Finzi Contini

Bere Chablis nel giardino dei Finzi Contini

Micòl Finzi-Contini. Ho pensato a lei bevendo vino, e suona già come una bestemmia. Vino che è diventato partecipe di una lettura della quale esso stesso avrebbe goduto e per la quale avrebbe sofferto quanto me se avesse potuto. Ma … continua »

Luvaira e Posaù, a Dolceacqua con le parole di Francesco Biamonti

Luvaira e Posaù, a Dolceacqua con le parole di Francesco Biamonti

Due incontri mi hanno segnato quest’anno. Ne vengo via lentamente, come fossi una delle trasognate creature raccontate in punta di lapis da Francesco Biamonti. Perché il suo è tratto leggero e indelebile. “L’angelo di Avrigue” e, ancora di più, “Vento … continua »

Cagnulari 2015 di Giovanna Chessa. Una che proprio ha il tocco

Cagnulari 2015 di Giovanna Chessa. Una che proprio ha il tocco

Ci sono giorni in cui avresti voglia di condividere qualcosa, qualunque cosa. Piazzando gli occhi in faccia al mondo per dire che ci sei, che ne fai parte. Non sempre i talenti soccorrono: soprattutto se non hai chissà che da … continua »

Che Dio abbia in gloria chi lo fa diverso. Il Cannonau di Sardegna Sa Scala 2014 di Pusole

Che Dio abbia in gloria chi lo fa diverso. Il Cannonau di Sardegna Sa Scala 2014 di Pusole

Se n’è già detto e scritto anche qui: azienda che perfino delle declinazioni base non intende fare figli di un dio minore. Provatelo il Pusole rosso e poi se ne discute. Ma oggi è del cru Sa Scala che … continua »

In precario equilibrio, come un Barbaresco del 2011

In precario equilibrio, come un Barbaresco del 2011

Devo scrivere a pelo d’acqua: se mi sollevo perdo il contatto con la materia; abbassandomi finisco per annaspare. (Anonimo).

Mi interrogavo sul senso dell’equilibrio, in tutte le accezioni. È indispensabile, positivo: il nostro radar fisiologico. Ma la vertigine, … continua »