Ora me li son fatti tutti: Dom Perignon Oenoteque Rosé 1982

di Cristiana Lauro

All’asilo ero fidanzata col piccolo Corrado. Poi, nel tempo, ricordo Rocco, Stefano e una breve parentesi di matrimonio. Dopodichè, per problemi personali di ossidazione, ho appeso il perizoma al chiodo e mi sono dedicata esclusivamente alle grandi bevute. Dom Perignon Oenoteque Rosé 1982 in magnum, però, mi mancava. Insomma, me li sono fatti tutti, o quasi.

Ultima importante uscita sul mercato, è una bottiglia rara. A Roma ne è atterrata solo una che non c’è più perché me la son sparata l’altra sera con un amico. La sboccatura è del 2004, scelta curiosa quella di tenerlo in cantina otto anni prima di proporlo sul mercato, bisognerebbe chiedere il perchè a Richard Geoffroy, lo chef de cave. Nonostante l’annata eccellente, questo vino non ha la potenza dell’85, uscito qualche mese prima, dopo un ’92 molto buono e un ’90 monumentale che fu il primo millesimo in commercio. L’annata ’85 in Champagne è stata speciale, migliore dell’82, il contrario di ciò che ricordo a Bordeaux.
Nel bicchiere Oenoteque rosè ’82 si presenta di colore deciso ma il naso inizialmente è chiuso e non si concede prima di una mezz’ora dall’apertura, svelando un lieve sentore ossidativo quasi impercettibile.

La bocca rispetto all’85 (degorgément 2006, prodotto solo in magnum) è più esile benché elegante e molto armonica, con sentori piacevolissimi di cassis e una leggera speziatura, costante in tutti i millesimi provati. Salino, secondo lo stile della casa, e molto armonico per acidità bella eretta a sostegno di un frutto non potente ma di grande finezza ed eleganza. Il perlage è ineccepibile, mentre il finale in lunghezza perde di poco la partita con l’85, pieno e interminabile.

Al mio appello manca solo l’88, sboccato nel 2004 e in vendita da poco in versione magnum. Se non mi batte sul tempo qualcun’altra più spregiudicata, ho intenzione di farmelo al più presto, sul bancone di un wine bar.

avatar

Cristiana Lauro

Cantante e attrice di formazione ma fortemente a disagio nell’ambiente dello spettacolo, che ha abbandonato per dedicarsi al vino, sua più grande passione dopo la musica. Lauro è una delle degustatrici più esperte d’Italia e con fierezza si dichiara allieva di palati eccellenti, Daniele Cernilli su tutti. Il suo sogno è un blog monotematico su Christian Louboutin e Renèe Caovilla, benchè una rubrica foodies dal titolo “Uomini e camion” sarebbe più nelle sue corde. Specialista di marketing e comunicazione per aziende di vino è, in pratica, una venditrice di sogni (dice).

11 Commenti

avatar

Renzo Mattei

circa 9 anni fa - Link

post finissimo. Se la batte con le foto di Cracco su GQ.

Rispondi
avatar

Nicolò

circa 9 anni fa - Link

Come non quotarti... finezza portami via...

Rispondi
avatar

jovica todorovic (teo)

circa 9 anni fa - Link

cassis=vaniglia tropicale. Cristiana ma stai frequentando un Aissiano della prima ora. Ti supplico no :-o

Rispondi
avatar

jovica todorovic (teo)

circa 9 anni fa - Link

La cosa bella è che sia più lunga la lista dei dom rosé che quella dei fidanzati. Due aspetti interessanti 3 paia di piedi femminili e un maschile un solo bra. I torni non contano....

Rispondi
avatar

Exafo

circa 9 anni fa - Link

come recitava uno slogan di qualche tempo fa " fate l'amore con il sapore", inoltre un magnum in due spesso conduce a situazioni simili a quelle rappresentate in foto ( ovverosia sdraiati)

Rispondi
avatar

pietro

circa 9 anni fa - Link

A me paiono i piedi di una famigliola con due bimbi...vedi un po'...

Rispondi
avatar

Il Guardiano del Faro

circa 9 anni fa - Link

Tra una sboccata insistita e una sboccatura precoce... non fatemi andar oltre... l'orario non è protetto.

Rispondi
avatar

postatore_occasionale

circa 9 anni fa - Link

food fetish o foot fetish ? forse ho digitato male la chiave di ricerca ...

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 9 anni fa - Link

All'asilo ero il fidanzatino di una bimba che non aveva neppure la tv in casa, porella. Avrei dovuto capire che era un segno e per il quale queste bottiglie qui non mi sarebbero toccate. Molto interessante la classifica qualitativa delle annate, bel post.

Rispondi
avatar

jagomusic

circa 9 anni fa - Link

Che dire? Un po' offeso di non essere stato ricordato, ma felice di aver avuto mooolte più fidanzate che bottiglie! Comunque, per restare in tema, cito mio zio: . Lui se ne intendeva...

Rispondi
avatar

frengo

circa 9 anni fa - Link

si ok va tutto bene ... ma la vaniglia ??

Rispondi

Commenta

Rispondi a Simone e Zeta or Cancella Risposta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.