carta dei vini

Vita (difficile) da sommelier

Vita (difficile) da sommelier

In questo mondo enoico l’unico modo per restare con i piedi ben piantati per terra, è parlare di vino con i clienti al ristorante. Sporadici gli espertoni (perché sono statisticamente una minoranza), pochi i filosofi del calice: semplicemente persone – … continua »

La carta dei vini: quattro (umili) consigli ai ristoratori

La carta dei vini: quattro (umili) consigli ai ristoratori

Doveroso incipit a questo mio sfogo, è parlare dell’umiltà.
Scrivere per dare consigli è già un fardello pesante per chi ha davvero peso, misura e competenza. Lo è quindi tanto più per chi, come me, non è che un cliente … continua »

Il critico astemio è la peste del secolo o solo l’ennesimo incompetente?

Il critico astemio è la peste del secolo o solo l’ennesimo incompetente?

Cos’hanno in comune Luigi Veronelli, Mario Soldati, Enzo Vizzari, Luigi Cremona o Marco Bolasco? Ve lo dico fra un po’, prima diamo insieme un’occhiata a questo annuncio apparso su Facebook qualche giorno fa:

Lo ha lanciato l’editore della guida ristoranti … continua »

Corkage fee, il diritto di tappo: cosa è e come funziona negli USA dove è quasi una legge

Corkage fee, il diritto di tappo: cosa è e come funziona negli USA dove è quasi una legge

Capita sempre più spesso in giro di sentir parlare del cosiddetto “diritto di tappo” consuetudine anglosassone e nord americana che da qualche anno a questa parte è sbarcata anche in Italia.

Invero, diciamo subito che la traduzione semi letterale dall’inglese … continua »

Ciro Salvo e i 50 Kalò: un’altra pizzeria è possibile

Ciro Salvo e i 50 Kalò: un’altra pizzeria è possibile

Il recente riconoscimento dell’arte del pizzaiolo da parte dell’Unesco non è che l’ultimo tassello di una crescita qualitativa e comunicativa impressionante per vitalità e successo commerciale della figura del pizzaiolo e della pizza. Scienza e tecnica si sono aggiunte alla … continua »

Consiglio molto pratico per maneggiare i vini naturali nella wine list al ristorante

Consiglio molto pratico per maneggiare i vini naturali nella wine list al ristorante

Il dilemma attanaglia anche un mostro sacro on più di primo pelo come Hugh Johnson, che ha scritto la storia del vino moderno come nessun altro: “Do we need a natural wine alternative…?“. Oltre a chiedersi che comportamento … continua »

Intravino vi aiuta: correggiamo insieme la carta dei vini del Ricci, il ristorante milanese di Belen e Bastianich

Intravino vi aiuta: correggiamo insieme la carta dei vini del Ricci, il ristorante milanese di Belen e Bastianich

Ci sono in giro almeno un milione di carte dei vini scritte malissimo. Noi nella lunga carriera ne avremo viste circa due milioni e pazienza, abbiamo sempre fatto spallucce. Ma QUESTA NO cribbio. È esposta in galleria a Milano, Corso … continua »

Mangiare a Milano. E magari nel posto numero uno: Contraste

Mangiare a Milano. E magari nel posto numero uno: Contraste

La fama talvolta si ottiene quasi per sbaglio e spesso supera la realtà, la verità, sopravvalutando persone, prodotti e contesti. L’autorevolezza, invece, attiene unicamente alle persone, si conquista a fatica con lavoro, con impegno, credibilità e sacrifici. Ma anche con … continua »

La carta dei vini non è morta affatto (semmai sono i sommelier a non passarsela per niente bene)

Vagando tra i siti esteticamente più inguardabili in circolazione sono capitato su quello dell’Associazione Italiana Sommelier e più specificamente nell’articolo “La carta dei vini è morta” , firmato Ais Staff Writer, chiuso ai commenti e coperto da ©. … continua »

Nella carta dei vini che vorrei c’è un solo aggettivo, forse due

Un solo aggettivo, al massimo due. Così vorrei che fosse la mia carta dei vini ideale ma, temo, rimarrà un sogno. Al momento, infatti, le principali tendenze in materia sono sostanzialmente due:

1. iPad ipertecnologico sul quale puoi trovare: A)continua »

Franza o Spagna, pur che se magna. Touraine e Rioja, internazionalismo al Pig’s Ear di Dublino

Qualche giorno prima di una veloce vacanza in Irlanda leggo su Passione Gourmet di un ristorante a Dublino e penso: il mondo mi manda segnali. PG è il (mio) miglior gastro blog, il blog di recensioni di ristoranti che consulto … continua »

Scegliere il vino giusto è facile, basta un’occhiata

Il futuro è a un passo da qui. Credeteci, se non volete finire nel girone degli scettici digitali, condannati al perenne ticchettio di una tastiera. Tra le tecnologie future sulle quali scommettere, c’è sicuramente la Realtà Aumentata e questo piccolo … continua »