borgogna

The Making Of | Intervista ad Armando Castagno. Cos’è e come nasce il librone sulla Borgogna

The Making Of | Intervista ad Armando Castagno. Cos’è e come nasce il librone sulla Borgogna

“No matter what happens now, I shouldn’t be afraid. Because I know today has been the most perfect day I’ve ever seen.” Videotape è uno di quei pezzi in cui i Radiohead, dopo l’ultima parola del testo, indugiano parecchi secondi … continua »

3 risposte facili a una domanda difficile: “qual è il tuo vino preferito?”

3 risposte facili a una domanda difficile: “qual è il tuo vino preferito?”

La storia delle domande difficili è lunga. Come gli esami, anche le domande difficili non finiscono mai. Si parte dalla primissima infanzia quando, con scientifica regolarità, veniamo sottoposti a torture psicologiche tipo: “vuoi più bene a mamma o a papà?”, … continua »

Il famoso indice Liv-Ex spiegato bene: tanto Sassicaia e troppo Bordeaux tra i fine wines del mondo

Il famoso indice Liv-Ex spiegato bene: tanto Sassicaia e troppo Bordeaux tra i fine wines del mondo

Andrea Troiani è un nostro lettore, “appassionato di vino, aspirante sommelier, etc”. Su di lui possiamo aggiungere quest’altra parte della sua presentazione: “mi occupo di marketing digitale da (troppi) anni e, come voi, sono un eno-curioso”. Questo è il suo continua »

Il giovane Gevrey-Chambertin 2005 di Armand Rousseau. Le annate mi interessano più delle etichette

Il giovane Gevrey-Chambertin 2005 di Armand Rousseau. Le annate mi interessano più delle etichette

Metti una domenica di fine estate, quando vieni da una settimana in giro per lavoro senza un attimo di sosta. La sera prima hai fatto tardi perché, nel frattempo, ti eri scordato di aver compiuto gli anni. C’è poco da … continua »

Il Conad a Magliano di Tenna come prototipo di GDO del futuro. Un sogno

Il Conad a Magliano di Tenna come prototipo di GDO del futuro. Un sogno

Durante l’anno faccio la spesa al Conad in loc. Baraccone a Castagnito provincia di Cuneo ma in quel grande supermercato di cosine buone e ricercate praticamente non ce ne sono, in nessun settore. Paradossalmente nemmeno tra i vini, con un’enoteca … continua »

Ma poi cos’è per voi Bordeaux? Sentite una risposta (molto) qualificata

Ma poi cos’è per voi Bordeaux? Sentite una risposta (molto) qualificata

Sono vini che purtroppo bazzico poco perché costano e io sono poverello me. Ne ho letto come tanti e bevuto qualche grande bottiglia spot con gran godimento. Come ovunque ci sono anche vini sopravvalutati ed è una zona che per … continua »

Sotto a chi tocca. La gente del vino: Daniele Cernilli (il mega-Direktor, anche un po’ Doctor)

Sotto a chi tocca. La gente del vino: Daniele Cernilli (il mega-Direktor, anche un po’ Doctor)

Alcuni saranno famosi, altri lo sono già ma poco cambia: sono le persone che – a vario titolo: giornalisti, degustatori, blogger, sommelier, commercianti – ci aiutano a bere meglio, capire di vino, approfondire la nostra passione e divertirci. 
La gente continua »

Se puoi sognarlo, puoi farlo: Salon 1996 vs Krug 1996 vs Dom Perignon Œnothèque 1996

Se puoi sognarlo, puoi farlo: Salon 1996 vs Krug 1996 vs Dom Perignon Œnothèque 1996

Queste le regole d’ingaggio: una bottiglia a testa e il padrone di casa che aggiunge uno sparring partner a sorpresa. È la tanto attesa serata dei mostri di Champagne 1996, il confronto tra top indiscussi. Etichette note e assaggio blind, … continua »

Joseph Drouhin, il pinot nero dei due Mondi

La tipicità è del territorio, la qualità è dell’uomo. L’abbiamo sentito ripetere tantissimo, ma a volte ci scordiamo chi l’ha detto per primo. La famiglia Drouhin inizia la sua storia alla fine del 1800, e risale ai primi anni dello … continua »

Domaine Arlaud, o del rigore biodinamico in terra di Borgogna

Visitare una cantina nello stesso giorno in cui vengono ospitati due stellatissimi sommelier di Parigi che ti rubano l’attenzione non è il massimo ma, almeno, il proprietario è costretto a tirar fuori l’argenteria migliore e svelare dettagli spesso trascurati. Soprattutto … continua »

Quanto il non individuare la provenienza di un vino può influenzare l’assaggio?

A cena con un paio di amici ho servito alla cieca un vino bianco senza premettere alcunché. Cieca totale e buio totale tra gli astanti. Borgogna base? Bordeaux bianco? No, ma vedrai che non è francese. Timorasso? Il vino, insolitamente … continua »

Sono stato da Leroy

Vosne Romanée per noi incalliti è una specie di apoteosi: una miriade di microterroir in cui il pinot nero raggiunge l’Olimpo: Romanée Conti, La Tache, La Romanée, Richebourg, Romanée Saint Vivant, Cros Parantoux, Les Chaumes, Les Malconsorts, Clos de Reas, … continua »