Salon 1995, l’eterno secondo

Salon 1995, l’eterno secondo

di Margaux Margaux

Nel mondo dello sport individuale un atleta può vincere tutto o niente e non per le sue reali capacità assolute ma per colpa del periodo storico nel quale ha avuto la fortuna (o la sfortuna ) di nascere.
Essere l’eterno vincente o l’eterno secondo è una questione di millimetri, millesimi, punti.
Pensate, nello sport, al tuffatore Roberto Cagnotto sempre secondo dietro quel mostro di Klaus Dibiasi, o vogliamo parlare del cinema? Anno 2013: Di Caprio con The Wolf of Wall Street ha l’oscar in mano ma Matthew McConaughey perde 30 kg e se lo prende con Dallas Buyers Club!

Champagne Salon 1995, per esempio: tutti bevono e spendono parole sulla ’96 ma questo è uno Champagne che racchiude in sé l’essenza dello chardonnay, il territorio di Mesnil e la grandezza di una maison che del denaro non gli frega nulla.
Se la ’96 è l’annata estrema, quella che ha dato finora vini un po’ sbilanciati sull’acidità con una maturità ancora sfuggente, la ’90 con un frutto molto ricco e 6 anni in più sul groppone quella che dà risultati altalenanti dovuti molte volte alla conservazione, la ’95, al momento, e soprattutto per quel che riguarda lo chardonnay, sembra dare i risultati più soddisfacenti.

Un attacco lievitato e cremoso lascia spazio ad una freschezza di scorza di agrumi, di mela verde ed un ritorno di pera che spiazza. Vibrante e teso, si lascia conquistare e si distende nel bicchiere in cui la mineralità gessosa e Jurassika lascia spazio ad una frutta a polpa bianca appena accennata ( in pieno stile Salon) e a note lunghe e profonde di pasta salata lievitata.
Uno Champagne impegnativo sì, ma meno complicato di altre annate che ancora devono trovare la loro vera identità.

In definitiva: gli anni ’90 hanno altri campioni, ma la ’95 in una decade diversa sarebbe la numero uno.

10 Commenti

avatar

hakluyt

circa 6 mesi fa - Link

Devo ammettere che "mineralità Jurassika" (con la k, poi...) non l'avevo mai sentita

Rispondi
avatar

Margaux Margaux

circa 6 mesi fa - Link

Il 25% delle viti di proprietà ( il resto acquistato ) hanno più di 50 anni...scavano....profonde....nel passato e nelle stratificazioni.... Era quello il senso.

Rispondi
avatar

hakluyt

circa 6 mesi fa - Link

Ed io che credevo che "mineralità Jurassika" (con la k, poi...) si riferisse a vini con lunghisssssssssssssimo invecchiamento...

Rispondi
avatar

Angelo D.

circa 6 mesi fa - Link

E' quel ''tutti bevono…'' che mi fa sentire un po' straccione… :-)

Rispondi
avatar

hakluyt

circa 6 mesi fa - Link

Beh, mica tutti possono accedere ai vini più costosi del mondo. E poi magari venire qui a raccontarlo a noi poveri mortali...

Rispondi
avatar

Margaux Margaux

circa 6 mesi fa - Link

Era riferito all’annata in generale non a Salon. In generale la 95 consta meno e ( parere personale) ha una performance migliore.

Rispondi
avatar

Angelo Di Costanzo

circa 6 mesi fa - Link

Ah ecco, non l'avremmo mica detto visto che si parla di Mesnil… :-)

Rispondi
avatar

Margaux

circa 6 mesi fa - Link

Certo.. Fino ad un certo punto. Però. come ben sai la classificazione per villaggio invece che per singolo cru mette tutto sullo stesso piano. A Mesnil comparare tutto a Salon ( nel bene e nel male) sarebbe un errore.. Ci sono molte variabili ... Non trovi?

Rispondi
avatar

Littlewood

circa 6 mesi fa - Link

Magari Cagnotto si chiama Giorgio....

Rispondi
avatar

Margaux Margaux

circa 6 mesi fa - Link

C'è stato un editing errato. Grazie della precisazione.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.