La folle notte a colpi di Champagne di due milionari russi. Io, purtroppo, non c’ero

di Antonio Tomacelli

Io vorrei tanto riuscire a scandalizzarmi per questi scontrini folli, frutto di una gara a colpi di Champagne fra due multimilionari russi ma, credetemi proprio non ci riesco. La verità è che a rileggere le bottiglie da sogno che hanno ordinato l’unico sentimento che provo è “invidia nera”. C’è di tutto in questa sfida all’O.K. Corral che si è svolta nel Kitsch Club dell’Embassy Hotel di Londra: Magnum di Champagne Cristal, Dom Perignon Rosè e nella versione “normale”, Krug millesimato a fiumi, Krug Gran Cuvée come se piovesse e Perrier Jouet Rosè come se non ci fosse un domani.

Ora ditemi: chi sono io per criticare una siffatta tenzone dove vince chi spende di più in Champagne e beveraggi da urlo? Nessuno. Posso solo dirvi che alla fine ha vinto lo scontrino da 79.285 euro.

Se proprio vogliamo cercare il pelo nell’uovo ci sarebbero da spiegare quelle 44 lattine di Red Bull in fila per tre col resto di due o le 10 Peroni sfuggite a chissà quale festa dell’Unità, ma a due tizi che ordinano 96 bottiglie di Dom Perignon si perdona questo e altro.

Prosit!

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

21 Commenti

avatar

il chiaro

circa 7 anni fa - Link

beh, di bottiglie da sogno li dentro io ci vedo solo i due Krug. Il resto mi pare banale (champagne) e di cattivo gusto tutto il resto con in testa la Belvedere.

Rispondi
avatar

Stefano

circa 7 anni fa - Link

SANTE PAROLE.

Rispondi
avatar

Alessandro

circa 7 anni fa - Link

Forse qualche altra bottiglia buona c'è (Belle Epoque Rosé), ma ciò non toglie che non provo nessuna invidia (se non per il loro portafoglio) ad essere un volgare riccone che ordina esclusivamente guardando la colonna di destra senza capire una mazza di quello che sta ordinando...

Rispondi
avatar

ruggero romani

circa 7 anni fa - Link

a me sembrano più notevoli i 69,50 euro di Peroni.

Rispondi
avatar

Marco

circa 7 anni fa - Link

Sono 69.5 sterline. Diciamo che per quella cifra avrebbero potuto bere birra migliore, sul resto non mi pronuncio, anche se resto sempre assolutamente convinto che ognuno con i propri soldi fa ciò che vuole e io quando sento che qualcuno spende queste cifre sono contento perché vuol dire che i soldi circolano: incassa l'hotel, quindi anche i dipendenti, i fornitori dell'hotel ecc.

Rispondi
avatar

ruggero romani

circa 7 anni fa - Link

facciamo un' ipotesi: questi signori possiedono una collezione d'arte in cui si ammirano capolavori di raffaello, basquiat e teomondo scrofalo. trovate questa collezione ammirevole e questi signori dei critici dal gusto sicuro?

Rispondi
avatar

LESLIE

circa 7 anni fa - Link

I russi adorano la birra Peroni. Non scherzo.

Rispondi
avatar

Stefano

circa 7 anni fa - Link

so' cafoni. questo non è bere, è mera idiozia.

Rispondi
avatar

Marco

circa 7 anni fa - Link

Scusa ma da quando esiste una soglia di spesa per essere considerati cafoni? Possono esserlo, quasi sicuramente lo sono, ma questo perché spendono i propri soldi in questo modo? Tra l'altro non c'è scritto quante persone hanno bevuto, quindi potrebbero essere anche 100bt di champagne per 500 persone. Sarebbero lo stesso cafoni?

Rispondi
avatar

Stefano Cinelli Colombini

circa 7 anni fa - Link

Saranno cafoni e tutto quello che volete, ma quanto godrei se per una volta i titoli sulle spese folli dei russi fossero per bottiglie di Brunello!

Rispondi
avatar

Stefano

circa 7 anni fa - Link

Signori, mi avete preso per un pauperista. No, non siete sulla strada giusta. So' cafoni perché con tutti quei soldi potevano bersi cose molto più fighe. So' cafoni perché conosco il mondo russo di alto livello, sono noiosi, bevono sempre le stesse cose.

Rispondi
avatar

Stefano Cinelli Colombini

circa 7 anni fa - Link

Parole sante. Per non essere bez kul'tury cari tovarisch spendete pure tutti i soldi che volete, ma bevete italiano!

Rispondi
avatar

Il chiaro

circa 7 anni fa - Link

Infatti, con quei soldi quanti sfizi enoici potrei togliermi? Davvero tanti e magari avanzerebbe pure qualcosa. Comunque ognuno è libero di spendere come crede il proprio denaro, peccato che questi arricchiti abbiano il gusto per l'etichetta e non per la sostanza.

Rispondi
avatar

Marco

circa 7 anni fa - Link

Ok, allora siamo d'accordo!

Rispondi
avatar

Cristiano

circa 7 anni fa - Link

La questione non è bene inquadrata, secondo me, piuttosto dovreste chiedervi quanto vale per voi il denaro. Guardate che spendere anche €50 per una bottiglia di vino, come quasi tutti noi qui facciamo abitualmente (credo), risulterebbe abbastanza scandaloso a molti Italiani...lasciamo perdere agli abitanti di zone povere del mondo. Sì, la vera questione è quanto valgono per voi €100, €1.000,€10.000,€100.000. E a questi russi evidentemente il denaro "costa poco". E' una colpa ? Sono peggio di noi o solo (molto) più ricchi ?

Rispondi
avatar

bettino

circa 7 anni fa - Link

ah ! la questione non sarebbe bene inquadrata, secondo Lei... ? Ed il suo corretto "inquadramento" sarebbe invece quello di fare sentire "in colpa" chi spende "€50 per una bottiglia di vino, come quasi tutti noi qui facciamo abitualmente (credo)"... no no no... questa opera di banalissima relativizzazione all'ennesima potenza, a mio avviso, non tiene conto di un semplice fattore : la decenza.

Rispondi
avatar

Cristiano

circa 7 anni fa - Link

....e la decenza non è ...relativa ?

Rispondi
avatar

bettino

circa 7 anni fa - Link

certo che anche la "decenza" ha una dimensione differente per ciascuno di noi...che scoperta ! ma non mi piace per nulla il fatto che tu voglia sotto sotto, tra le righe, equiparare l'indecenza di sperperare senza senso -se non quello di dimostrare la propria potenza economica- più di 150mila euro in una sera, a chi tra di noi acquista una bottiglia di vino da 50euro ( ma anche 500 euro, toh ) vino magari di cui si è letto, discusso, sognato, desiderato ed alfine acquistato... percezioni e riferimenti che provengono da mondi diversi... no, Cristiano : proporre tale paragone lo trovo... indecente.

Rispondi
avatar

Cristiano

circa 7 anni fa - Link

In un certo senso dipende dal proprio "disposable income" cioè dalla parte del proprio reddito che può essere destinato a ciò che non è strettamente necessario. Ecco che €50, ma anche €500 possono essere poco, ma anche troppo. In questo senso la cifra che i due russi hanno speso potrebbe essere loro insignificante, e pertanto lo è, per loro. Sono "solo"soldi in fondo. Non credo affatto che chi spende €50 per una bottiglia debba sentirsi necessariamente in colpa, il ragionamento che volevo fare era proprio il contrario. Certo rimane la quantità di alcol che avrebbero ingurgitato, ma è questa la questione ? Se hanno davvero bevuto oltre 200litri di alcolici sono dei fenomeni ! Sicuramente si saranno comunque sbronzati oltre ogni limite, ma se i due extracomunitari l'avessero fatto a suon di brik di tavernello sarebbe stata una notizia ? Non credo. Quindi, la questione è quella dei soldi. Troppi. Forse, ma in fondo chi lo può dire ?

avatar

Nobilone

circa 7 anni fa - Link

Allora, al netto della qualtà del bevuto, io vedo due scontrini riferiti a circa 200 litri di vino e simili + 15 litri di superalcolico in due. O questi si sono divertiti a offrire da bere a tutti, o si tratta di due avvinazzati marci cui la cirrosi lascia sì e no qualche settimana di vita, o la maggior parte di quanto riportato sulle ricevute è finita giù per il lavandino. In tutti questi casi poco si può dire sui gusti enologici dei magnacc... magnati in questione. Il discorso su "anche spendere 50 euro per una bottiglia di vino può essere una spacconata" va contestualizzato: passione, momento speciale, piccola follia, diversa percezione del valore delle cose, sboronata. Qui parliamo di due persone che in tre ore hanno consumato 215 litri di bevande alcoliche, tanto per. Immagino la gioia di chi non aspetta altro per criminalizzare l'immagine del vino.

Rispondi
avatar

LESLIE

circa 7 anni fa - Link

con quei soldi avrei comprato: - Barolo Mascarello, nr. 10 x € 85 = 850 - Brunello Biondi Santi, nr. 20 x € 70 = 1400 - Brunello Poggio di Sotto, nr 20 x € 78= 1560 - Ornellaia, nr 6 x € 125 = 750 - Sagrantino Caprai "25", nr 20 x € 45 = 900 - Taurasi Riserva Radici Mastrobernardino, nr 40 x € 35 = € 1400 - Barbaresco Gaja , nr 12 x € 150 = € 1800 e questo perchè mi piacciono abbastanza i rossi, ma visto che finora con una cantina di livello mondiale -che ho allestito in cinque secondi- toccando 4 regioni italiane ho totalizzato "solo" 8.660,00 euro , ci metto anche qualcosa d'oltralpe: - Chateau d'Yquem (ultime annate ), € 330 x 6 = 1980 - Philipponat grand blanc '04, € 60 x 48 = 2880 - Chateau Margaux Pavillon Rouge, nr 6 x 150€ = 900€ - Dom Ruinart Rosè, € 55 x 24(qua bisogna esagerare per competere virtualmente con le bollicine dei russi) € 1320 come superalcolici un ottima Vokda dalle alpi Svizzere, Xcellent, nr 4 x € 40 ...ecco che ho bevuto meglio, spendendo di meno e avendo un numero incredibile in più di bottiglie.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.