Doccia fredda sul Vinitaly 2016: pignoramento e vendita di Biondi Santi alle porte?

Doccia fredda sul Vinitaly 2016: pignoramento e vendita di Biondi Santi alle porte?

di Antonio Tomacelli

La vigilia del Vinitaly è sconvolta dalle notizie che arrivano da Montalcino: sarebbe, infatti, in pieno svolgimento una mega asta per aggiudicarsi la storica azienda Tenuta Il Greppo della famiglia Biondi Santi. A darne notizia è il quotidiano il Sole 24 ore, secondo il quale partecipano all’asta la famiglia Prada, il colosso francese del lusso Lvmh ed un terzo operatore internazionale. Dietro la cessione della tenuta, curata da uno studio legale di Roma, ci sarebbero problemi economici di uno dei soci, Jacopo Biondi Santi, la cui quota aziendale sarebbe stata pignorata dal Monte dei Paschi di Siena. La valutazione della Tenuta il Greppo si aggira, sempre secondo i rumors, intorno a una cifra di 110 milioni di euro ma, al momento, i presunti partecipanti all’asta smentiscono.

I dubbi sul futuro aziendale risalgono comunque a qualche tempo fa, ne abbiamo accennato qui.

 

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

5 Commenti

avatar

Stefano Cinelli Colombini

circa 4 anni fa - Link

Quando un'azienda familiare ha una storia che copre diversi secoli, questo ha un significato preciso; vuol dire che ci sono state crisi, e anche grosse, ma la famiglia ha saputo superarle. Perché ha le risorse morali per farlo, e le ha nel suo modo di essere. Il momento è brutto, ma io ho fiducia.

Rispondi
avatar

Emanuele

circa 4 anni fa - Link

SCC sugli scudi. Il tuo è il migliore dei commenti possibili. Significa tutto il senso possibile.

Rispondi
avatar

Stefano Parisi

circa 4 anni fa - Link

Alcune volte capitano delle crisi in famiglia e talvolta hanno un compito ben preciso; riscoprirne il valore più profondo e trovare le risorse per renderla più forte. Sono convinto che mai come adesso la famiglia Biondi Santi sia unita per mantenere il proprio gioiello nel casato. Gli sono vicino...

Rispondi
avatar

Luigid

circa 4 anni fa - Link

E' il momento che le banche, ampiamente aiutate dalle istituzioni nazionali ed europee, supportino Imprenditori come la famiglia Santi. Altrimenti sono solo "bancarelle". Che poi MPS chieda indietro dei crediti da BS dopo appena un anno, e per quali ragioni sottobanco, sarebbe da verificare.

Rispondi
avatar

Roberto

circa 4 anni fa - Link

I migliori auguri a questa storica azienda....simbolo non solo di Montalcino, ma dell"Italia tutta

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.