Quattro passi in Oltrepò: Riesling, Bonarda, Sangue di Giuda e Buttafuoco

Quattro passi in Oltrepò: Riesling, Bonarda, Sangue di Giuda e Buttafuoco

di Andrea Gori

Uno scrigno di vera meraviglia l’Oltrepò in tavola e molto spesso anche nel bicchiere ma di certo anche il peggior marketing di territorio di ogni tempo, almeno finora. Tra bollicine e storia, bianchi autoctoni e alloctoni di stile e pregio, … continua »

Cristal 2012 Louis Roeder: benvenuta biodinamica!

Cristal 2012 Louis Roeder: benvenuta biodinamica!

di Andrea Gori

Finalmente ci siamo arrivati: la roadmap tracciata da Jean Baptiste Lecaillon ha raggiunto un primo importante step di evoluzione nella produzione dello Champagne più famoso di ogni tempo, per molti il migliore in ogni versione, per tutti il più longevo.… continua »

Dimenticare il 2020 con il gioco delle 12 bottiglie

Dimenticare il 2020 con il gioco delle 12 bottiglie

di Nicola Cereda

Condividere una passione è il modo migliore per entrare in relazione con un’altra persona. Con mio padre ci avevo provato in vari modi benché la nostra unica passione comune fosse la canaricoltura, attività che invero abbandonai (in quanto eticamente esecrabile) … continua »

Vino poliglotta e poliglotti del vino agli esami di Pollenzo

Vino poliglotta e poliglotti del vino agli esami di Pollenzo

di Emanuele Giannone

Enoglossia: vino poliglotta, poliglotti del vino.

Io non so dire con certezza come si parli il vino. Tutt’al più ho un’idea: composita, caleidoscopica e ben confusa, indotta da calici e calchi in gran copia, i secondi generosamente offerti da … continua »

Ho bevuto il Gin della Lidl (6 euro) e ora vi posso dire com’è

Ho bevuto il Gin della Lidl (6 euro) e ora vi posso dire com’è

di Lisa Foletti

Quando faccio aperitivo con le amiche, spesso scattano gli esperimenti. Soprattutto di questi tempi, ché ho tanto bisogno di curiosare e divertirmi.
Qualche tempo fa ho sentito parlare di un gin italiano dal suggestivo nome di “Tempesta”, commercializzato in … continua »

I vini della Befana, isole comprese

I vini della Befana, isole comprese

di Emanuele Giannone

Sei gennaio, nel 2020 c’è stato il bonus e la Vecchia passa alla scopa elettrica, compra un biglietto di prima classe sul Trinacria-Ichnusa-Express, chiude la scopa e sale a Faro Superiore, scende a Nurri. A Nurri riapre la scopa, fa … continua »

Top 3 Books to Use for Amazon AWS Certified Solutions Architect Associate Certification

Top 3 Books to Use for Amazon AWS Certified Solutions Architect Associate Certification

di Intravino

Indeed, getting the AWS credential for a Certified Solutions Architect Associate is not an easy process. It takes a lot of determination and organization to go through all the certification steps. Apart from complying with the vendor’s requirements and paying … continua »

L’Artusi, un omicidio misterioso, e quel porco d’un bue

L’Artusi, un omicidio misterioso, e quel porco d’un bue

di Thomas Pennazzi

Mai ci si sarebbe immaginati di trovare il buon Pellegrino Artusi protagonista di un romanzo, per di più in compagnia del celeberrimo – al tempo – professor Mantegazza, illustre clinico, audace conferenziere, e per giunta Senatore del Regno.

Del … continua »

Nove Lune, i vini PIWI nella bergamasca

Nove Lune, i vini PIWI nella bergamasca

di Andrea Gori

Uno dei futuri possibili del vino passa dall’acronimo di un categoria di vitigni dal nome impronunciabile, ovvero, “PIlzWIderstandsfähige rebsorte“, altrimenti noti come PIWI che sono varietà interspecifiche resistenti alle malattie fungine. Come si può immaginare sono vitigni che … continua »

Il nome Bordò è diventato un tema (contiene degustazione)

Il nome Bordò è diventato un tema (contiene degustazione)

di Jacopo Cossater

Nel panorama dei vini rossi della costa adriatica poche altre degustazioni mi vedono partecipe come quelle dei Bordò, testimonianza di un piccolo e vivace distretto produttivo nelle Marche.

Ripasso (forse) necessario: qui un post su uno dei più noti, il continua »

Riscaldamento globale: bere vini del “vecchio mondo” genera 4 volte meno co2

Riscaldamento globale: bere vini del “vecchio mondo” genera 4 volte meno co2

di Redazione

Introduzione
L’export, sappiamo bene, è una voce imprescindibile per la nostra sopravvivenza economica, culturale e sociale; oltre a questo, considerando il periodo sconvolgente che stiamo vivendo, le esportazioni nel mondo del vino – e non solo – lo diverranno, necessariamente, … continua »

Bevute esoteriche: l’idromele Night Eyes 2019

Bevute esoteriche: l’idromele Night Eyes 2019

di Salvatore Agusta

“Ho iniziato a fumare a dodici anni, ho perso la verginità a tredici e a quattordici avevo già provato ogni tipo di droga.
Non dico di essere stato un cattivo ragazzo, ero soltanto curioso.”

No, no. Questo non sono io. … continua »

La verticale della Vernaccia di San Gimignano di Panizzi

La verticale della Vernaccia di San Gimignano di Panizzi

di Redazione

NdR: il post che state leggendo è scritto a otto mani da Leonardo Romanelli, Sabrina Somigli, Clizia Zuin e Tommaso Ciuffoletti che hanno partecipato alla verticale organizzata per Intravino dalla cantina Panizzi che ringraziamo.

Forse il tempo di riscrivere la … continua »