I premi speciali della Guida Vini 2017 del Gambero Rosso

I premi speciali della Guida Vini 2017 del Gambero Rosso

di Antonio Tomacelli

“9 premi per 9 categorie che sintetizzano il lavoro che sottende tutta la guida. Un’analisi vini, cantine, metodi di produzione, prezzi che raccontano in che direzione sta andando il mondo del vino.”

Rosso dell’Anno

Gioia del Colle Primitivo Muro Sant’Angelo Contrada Barbatto ’13 Chiaromonte

Bianco dell’Anno

Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Misco 2015 Tenuta di Tavignano

Bollicine dell’anno

Valdobbiadene Extry Dry Giustino B. 2015 Ruggeri & C

Dolce dell’anno

Tal Lùc Cuvée Speciale Lis Neris

Cantina dell’anno

Bellavista

Miglior Rapporto Qualità Prezzo

Pecorino 2015 Tiberio

Viticoltore dell’anno

Aimone Vio (BioVio)

Cantina Emergente

Istine
Premio per la Viticoltura Sostenibile 
Roccafiore

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

27 Commenti

avatar

Claudio

circa 4 anni fa - Link

quindi per il GR la miglior bollicina dell'anno è il prosecco Giustino B.! con tutto il rispetto per il prosecco, ma credo che in Italia ci siano molte altre eccellenze in fatto di bollicine!

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 4 anni fa - Link

invece a me i premi quest'anno piacciono parecchio! per la Franciacorta è stata un'annata difficile e non è uscito un nuovo Giulio Ferrari, perchè non celebrare un grande PRosecco?

Rispondi
avatar

claudio

circa 4 anni fa - Link

Su alcuni "premi speciali" sono d'accordo, soprattutto per Chiaromonte che con il suo Contrada Barbatto merita tutti i premi possibili essendo un prodotto eccellente, sulle bollicine no, celebrare una tipologia va bene e ci può stare, ma definirla "bollicina dell'anno" mi sembra eccessivo, visto che di solito quando si parla di "xxx dell'anno" si fa sempre riferimento a qualcuno che ha fatto qualcosa di speciale!

Rispondi
avatar

andrea

circa 4 anni fa - Link

magari prima di giudicare potrebbe assaggiarlo

Rispondi
avatar

cernilli

circa 4 anni fa - Link

Però il Giulio Ferrari 2005 è uscito proprio ora....

Rispondi
avatar

Ale

circa 4 anni fa - Link

eh si, CERTO. col cambio editoriale della guida de L'Espresso avrei voluto pensare a gambero rosso ma proprio non posso pensare a una guida che mi dice che la miglior bollicina italiana è un Prosecco.

Rispondi
avatar

Ale

circa 4 anni fa - Link

tanto più che se la cantina dell'anno è della franciacorta, da li saranno usciti dei buoni vini e reputo impossibile peggiori di un Prosecco

Rispondi
avatar

Mattia Grazioli

circa 4 anni fa - Link

li avete assaggiati? io ho trovato i nuovi Bellavista terribili

Rispondi
avatar

Gianluca

circa 4 anni fa - Link

Lo ha assaggiato?...?

Rispondi
avatar

Ale

circa 4 anni fa - Link

no, ma già senza assagiare non posso poter pensare che un extra dry charmat possa superare tutti i grandi metodo classico dell'Italia

Rispondi
avatar

ALE

circa 4 anni fa - Link

...:) in realtà non tutti ma anche solo qualcuno

Rispondi
avatar

Excellence

circa 4 anni fa - Link

io ho finito anche le parole....

Rispondi
avatar

MARY

circa 4 anni fa - Link

AIMONE BIOVIO GRANDE SIAMO VERAMENTE CONTENTI MERITATISSIMO !!!!!!!!

Rispondi
avatar

Ivan Ferri

circa 4 anni fa - Link

Avrei qualcosa da ridire anche sul Pecorino Tiberio. Assaggio ogni anno diverse espressioni di questo vitigno, in particolar modo gli abruzzesi e non sono d'accordo sul qualità prezzo che personalmente affiderei a Cataldi Madonna con Giulia, che ha avuto il merito di re-inventare un modo di bere decisamente fresco ed immediato. Il fatto di essere un vino da bere giovane non deve per forza essere un difetto.

Rispondi
avatar

amedeo

circa 4 anni fa - Link

E dato che ci siamo, vogliamo metterci anche Giocheremo con i Fiori di Torre dei Beati?

Rispondi
avatar

Ivan Ferri

circa 4 anni fa - Link

Buono anche quello. Sicuramente le migliori espressioni di pecorino. Personalmente preferisco cataldi Madonna ma anche torre dei beati lavora bene. Sicuramente meglio di tiberio

Rispondi
avatar

GiovanniP

circa 4 anni fa - Link

Penso non abbia senso confrontare un Franciacorta con un Prosecco o un Asti. E' probabile che per la scelta del miglior spumante il Gambero abbia scelto quello che, valutato in relazione alla propria tipologia, abbia spuntato il punteggio migliore.

Rispondi
avatar

ale

circa 4 anni fa - Link

ok ma allora non è "La migliore bollicina d'Italia", hai detto bene asti, se la miglior bollicina d'italia fosse un asti non ci sarebbe da ridire?

Rispondi
avatar

GiovanniP

circa 4 anni fa - Link

Se il criterio utilizzato é quello che ho ipotizzato, no.

Rispondi
avatar

Ale

circa 4 anni fa - Link

ma avresti il miglior Asti o la migliore bollicina?

Rispondi
avatar

Hamlet

circa 4 anni fa - Link

se tu crei il premio "la migliore bollicina" poi non devi parlare di migliore bollicina rispetto a una tipologia, sarebbe una contraddizione!

Rispondi
avatar

Montosoli

circa 4 anni fa - Link

Miglior Rapporto Qualità Prezzo Pecorino 2015 Tiberio......??? Bevuto settimana scorsa a Napa Valley....confermo che vi e molto di meglio nelle Marche !!

Rispondi
avatar

landiano

circa 4 anni fa - Link

i produttori sono sempre costretti a stare sulle guide??? ..... Per fortuna sempre meno!!! credo...

Rispondi
avatar

Denis Mazzucato

circa 4 anni fa - Link

Quello sul prosecco che non può essere per definizione la bolla più buona d'Italia è un discorso ampio e interessante.
Si può dare 100 punti ad un grignolino? Non sarà *mai* lunghissimo, finissimo, ampio perché probabilmente i suoi limiti sono nel dna e c'è poco da fare.
E quindi? Un grignolino che riesca a dare il 101% delle proprie potenzialità meriterebbe il 100 oppure no?
In una ipotetica guida ci potrebbe essere un prosecco da 100 punti e uno champagne da 98?
A me piace pensare di sì, anche se in senso assoluto quello champagne sarebbe probabilmente più buono di quel prosecco.

PS: Per piacere, tecnici di Intravino, ripristinate gli "a capo" nei commenti? Certi sono davvero illeggibili! Grazie!

al momento tocca usare il tag br, in html. la cosa e' allo studio da tempo ma il consiglio dei dieci assenti e' scarsamente produttivo, ci scusiamo. [F.]

Rispondi
avatar

Ivan Ferri

circa 4 anni fa - Link

Sono d'accordo con te. A mio parere il punteggio deve essere relativo: se io produco lambrusco e faccio un lambrusco perfetto merito i 100 punti; perché riguardo quel prodotto ho fatto il massimo. Poi non sarà mai un brunello o un barolo, ma non per colpa di qualcuno. Mi piace pensare ancora che i voti sono frutto solo degli assaggi però qualche dubbio, su alcune guide, mi viene.

Rispondi
avatar

Vincenzo busiello

circa 4 anni fa - Link

Che vuol dire cantina dell anno a bellavista? Dopo 30 anni di attività ai vertici solo adesso è cantina dellanno ? La bollicina dell'anno al prosecco. Qual'è la motivazione? E vogliamo anche fare gli offesi quando qualcuno ci fa notare che tra tra bolle italiane e bolle francesi non c'è storia?

Rispondi
avatar

Morrisoff

circa 4 anni fa - Link

Tutto molto bello, professionale e veritiero.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.