Mangiare

Locali super top a Miami. Tra piscine da urlo, The Broken Shaker e Naoe, un giapponese buonissimo

Locali super top a Miami. Tra piscine da urlo, The Broken Shaker e Naoe, un giapponese buonissimo

Non amo Miami Beach, mi ricorda tanto Rimini senza la piadina né la naturale simpatia travolgente dei romagnoli. Il mare non è bello, come spesso capita all’Oceano. Da North a South Beach il lungomare è il film di una colata … continua »

E la vita scorre nel grande, lungo salone del Ristorante Tassi a Bondeno (FE)

E la vita scorre nel grande, lungo salone del Ristorante Tassi a Bondeno (FE)

Madre e figlia si aggirano tra i tavoli. More, scure, alte. Hanno stivaletti col tacco, maglia larga e pantaloni aderenti. Una bella ragazza diventata donna, una bella ragazza che bella donna diverrà. Le completano due camerieri impomatati e impeccabili, imprigionati … continua »

Trattoria Gallo Rosso a Filottrano. Prevedere una chiocciola Slow undici mesi prima di Osterie d’Italia 2016

Trattoria Gallo Rosso a Filottrano. Prevedere una chiocciola Slow undici mesi prima di Osterie d’Italia 2016

Parlare di un locale aperto da dieci giorni senza invito stampa e dopo aver pagato il conto è roba da blogger sfigati di quarto ordine che da Princi non mi avrebbero nemmeno fatto mangiare una margherita carbonizzata. Filottrano non fa … continua »

La guerra dell’olio extra vergine d’oliva. Oro verde, misture legalizzate e Made in Italy svenduto

La guerra dell’olio extra vergine d’oliva. Oro verde, misture legalizzate e Made in Italy svenduto

Dovessimo indicare una vera e incontestabile bandiera del Made in Italy (“Se il Made in Italy fosse un brand sarebbe il terzo del mondo” – dopo Coca Cola e Visa – titola un recentissimo articolo de Il Sole … continua »

Osteria Bottega. “I tortellini più buoni di Bologna, del mondo” e poi Daniele Minarelli, un fuoriclasse

Osteria Bottega. “I tortellini più buoni di Bologna, del mondo” e poi Daniele Minarelli, un fuoriclasse

Bologna, 8 anni dopo la laurea, scintilla delle stesse cose che a suo tempo non vedevo. Il turismo che cresce in doppia cifra l’ho invece intuito subito, schivandone le tentazioni lungo il percorso pianificato: da San Donato all’Osteria Bottega passando … continua »