bruno giacosa

Barolo e Barbaresco top del 1990, storia di una grande annata che fu (e ora non lo è più)

Barolo e Barbaresco top del 1990, storia di una grande annata che fu (e ora non lo è più)

Serata con gruppo di amici sbevazzoni della combriccola di Torino che si riunisce per approfondire il discorso sui nebbioli dell’annata 1990 per battezzare un pugno di bottiglie ancora presenti nella cantina di un noto appassionato farmacista torinese. Bottiglie non acquistate … continua »

Vini per il matrimonio: voi cosa berreste, avete bevuto o berrete nel giorno (forse) più bello?

Vini per il matrimonio: voi cosa berreste, avete bevuto o berrete nel giorno (forse) più bello?

C’è sempre quel riflesso pavloviano per cui penso a mio padre che si abbevera alla fonte del Corriere della Sera beccandosi talvolta supercazzole enologiche da mille e una notte. Non così ieri, quando Luciano Ferraro ha sfornato un titolo da … continua »

Nebbiolo Prima 2015. Tra Barolo 2011 (comuni vari) e Barolo Riserva 2009 da grosso punto interrogativo

Quarto e quinto giorno di assaggi a Nebbiolo Prima 2015. Dopo il focus sui Barolo di Castiglione Falletto, Monforte e Serralunga d’Alba, si conclude con i tutti gli altri Barolo 2011 e con i Barolo Riserva 2009. Dopo questa … continua »

Appunti privatissimi | Questi sono i 10 più monumentali Barolo e Barbaresco della (mia) storia

Appunti privatissimi | Questi sono i 10 più monumentali Barolo e Barbaresco della (mia) storia

Su Barolo e Barbaresco, Francesco Oddenino (aka baroloonline) è il più prodigioso archivio umano di mia conoscenza. Direte: “ecchiccazzè?”. Francesco è ingegnere e la prima volta che entrerò nella sua cantina verrà retrocesso a geometra. Gli ho chiesto: “continua »

Nebbiolo Prima 2014. Il succo delle Anteprime di Barolo e Barbaresco in 7 punti sicuramente lunghi

La settimana di Nebbiolo Prima è un esercizio utile e un po’ stancante per analizzare le nuove annate di Barolo e Barbaresco (e Roero). Gli assaggi seriali sono un banco di prova in cui scoperte, conferme e cantonate si alternano. … continua »

Ho bevuto due Friulano -Galea e Brazan- I Clivi e mi sono gasato. Intervista a Mario Zanusso inclusa

Ho bevuto due Friulano -Galea e Brazan- I Clivi e mi sono gasato. Intervista a Mario Zanusso inclusa

Quando immagino questa scena io vado in allarme: arriva un marziano nelle Langhe e mi chiede due bottiglie per capire in che zona del vino è cascato. Paura! Quali pescare? Io, per dire, sceglierei un Barolo e un Barbaresco classici. … continua »

Presentazione di Slow Wine 2014 a Venezia. Tanti ottimi vini e tutto fuorché una splendida cornice

Dici Venezia e immagini la cornice più suggestiva del mondo per un qualsiasi evento. Niente di tutto questo però mi è saltato in mente alla presentazione di Slow Wine 2014. Prima e dopo tanta bava alla bocca da togliere il … continua »

Con Oscar Farinetti (e Bruno Giacosa) in copertina sul Wine Spectator mi sento orgogliosamente italiano

Ne ha già parlato WineNews ma voi col cavolo che lo leggete. Bravi! Caproni. Ordunque, Wine Spectator è una pubblicazione di riferimento a livello mondiale e sfogliarla ogni tanto aiuta a capire dove tira il vento. In America e non … continua »

Il meglio della settimana

I post più letti degli ultimi sette giorni.
1 – Il lato comico di TripAdvisor? Le false recensioni della mensa RAI.
2 – Il Road Show di Bangkok è stata la Waterloo del Gambero Rosso?
3 – La lista continua »

Clos de Tart, Monfortino e quella sottile linea rossa tra Langhe e Borgogna

Clos de Tart, Monfortino e quella sottile linea rossa tra Langhe e Borgogna

Messe accanto con criterio, Piemonte e Borgogna fanno faville. Il week end in 3 atti a Pollenzo per Le loro Maestà (9-10 febbraio) organizzato da ArteVino ha offerto tanti spunti di godimento e riflessione. Il parallelo in 4 annate di … continua »

Provocazione del giorno: Gaja, Giacosa e Rivetti sono vignaioli puri

In occasione di convegni internazionali, fiere e manifestazioni varie, qualcuno ancora chiede: “cosa distingue un vignaiolo da un industriale del vino?”. Distinzione utile, sembra, all’organizzazione di eventi a cui possano aderire solo viticoltori “veri e puri”, escludendo chi … continua »

E venne il giorno memorabile del Dott. Giacosa Bruno: “Il più grande di tutti” (Angelo Gaja)

Io Bruno Giacosa non lo avevo mai visto fisicamente ma mi sono commosso lo stesso. È stato qualcosa di epocale perché c’erano tutti, accorsi a celebrare un grande vecchio che Angelo Gaja, torrenziale, ha cristallizzato da inimitabile frontman qual è: … continua »