Test: se Donald Trump lo hanno impacchettato come Mortadella a chi spettano le Bugie della politica?

Test: se Donald Trump lo hanno impacchettato come Mortadella a chi spettano le Bugie della politica?

di Antonio Tomacelli

“Bologna” in America è sinonimo di mortadella. La pronuncia in inglese (“boloan-ya”) ha un suono molto simile alla parola “Baloney” che invece vuol dire “sciocchezze, bugie”. Su questo equivoco l’agenzia pubblicitaria Wieden + Kennedy ha puntato per una campagna contro il candidato alla presidenza degli StatiUniti Donald Trump, facendo letteralmente scendere in campo un food truck che distribuisce gratuitamente panini con la “Bologna”, incartati con le “Baloney” di Trump, i “Donald Trump’s BS (baloney sandwiches). Il lussuoso packaging, infatti, riporta tutta un serie di bufale, frasi razziste e menzogne varie pronunciate dal candidato repubblicano e riportate a mo’ di fact checking.

schermata-2016-10-26-alle-13-00-53

Per inciso: il panino con la mortadella pare sia il preferito di Donald, che ama completarlo con una spalmata di mostarda piccante.

Prima di pensare che questa forma di campagna elettorale sia “la solita americanata” non esportabile all’estero, pensate un attimo alle soddisfazioni che un piatto come le “Chiacchiere” o “Bugie” di Carnevale potrebbe offrirci. Ok, leoni da tastiera, scatenatevi pure: alle “Chiacchiere” di quale politico state esattamente pensando?

 

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

1 Commento

avatar

sergio

circa 2 anni fa - Link

" alle “Chiacchiere” di quale politico state esattamente pensando?".(dal post). C'è solo l'imbarazzo della scelta ma, collegandomi allo sponsor post di Fiorenzo S, direi Renzi e Obama per le innumerevoli balle raccontate negli anni. D'altronde anche chi ama Renzi lo sa: ad un amico, prima di Forza Italia, facevo presente la preoccupazione di Silvio Berlusconi sui pericoli che corre la democrazia con Renzi e lui: "ma anche Verdini è con Renzi e poi non c'è nessuno che mente come Matteo". Silvio conta ancora qualcosa? Sul referendum spero di si.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.