InBianco 2016 sbarca in Germania il 6 febbraio. 107 produttori, 5 verticali: una roba clamorosa

InBianco 2016 sbarca in Germania il 6 febbraio. 107 produttori, 5 verticali: una roba clamorosa

di Intravino

InBianco è un prestigioso evento dove i grandi vini bianchi sono protagonisti assoluti. La prima edizione si è svolta a Torino nel Novembre 2014 con grande successo sia da parte del pubblico sia della stampa specializzata. ArtevinoStudio, grazie alla collaborazione con il Tourist-Information Neustadt an der Weinstraße Ente al Turismo della città di Neustadt an der Weinstraße (Palatinato) – ha deciso di proporre InBianco 2016 in Germania, nella regione del Palatinato, più precisamente a Neustadt an der Weinstraße.

Il Palatinato è una delle regioni vitivinicole più vocate della Germania, considerato tra le terre d’elezione del Riesling, con un pubblico di appassionati molto attento al mondo del vino, sensibile in particolar modo a Francia e Italia grazie anche alla sua posizione geografica situata nel sud-ovest della Germania.

107 produttori presenti con più di 300 etichette in degustazione, cinque nazioni rappresentate: l’edizione di InBianco 2016 proporrà al pubblico, agli operatori di settore e alla stampa specializzata un viaggio attraverso le principali zone vitivinicole europee. Percorrendo l’Italia da nord a sud, la Francia, con le sue zone più vocate e quelle meno conosciute e celebrate, esplorando la Germania vinicola nel dettaglio e cercando altre perle tra i vini austriaci, svizzeri e sloveni.

Ma non solo: il 6 febbraio, all’interno di InBianco 2016 si svolgeranno 5 verticali da urlo. L’Italia sarà rappresentata da cinque annate del Timorasso “Costa del Vento” di Walter Massa (2010 – 2008 – 2006 – 2002 – 1997), per la Francia sarà protagonista il Corton-Charlemagne Grand Cru di Jacques Prieur (2013, 2012, 2010, 2009, 2007) mentre i padroni di casa teutonici sfoderano un tris da brividi: otto annate del Deidesheimer Hohenmorgen di Bassermann-Jordan (2014 – 2013 – 2012 – 2011 – 2010 – 2009 – 2008 – 2006), il Riesling trocken Kirschgarten di Philipp Kuhn in sette millesimi (2014 – 2013 – 2012 – 2011 – 2010 – 2009 – 2008) e il Riesling di Dr. Loosen.

InBianco 2016 sarà l’occasione per sottolineare, come già testimoniato nella precedente edizione, il potenziale e la longevità dei vini bianchi. Un avvincente e affascinante percorso lontano dai luoghi comuni, tra mille sfumature ed avvincenti espressioni, tutte rigorosamente “in bianco”.

InBianco 2016: 6 febbraio 2016 a Neustadt an der Weinstraße, Palatinato.

Per informazioni e acquisto biglietti: www.inbianco.eu.

[Post sponsorizzato]

1 Commento

avatar

andrea

circa 4 anni fa - Link

Con tutto il rispetto per Massa , mi ricorda il basket americano a qualche olimpiade fa: a quando il nostro dream team?

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.