Gumphof, una pergola tra il porfido e il cielo

di Andrea Gori

Markus Prackweiser è uno dei nomi di spicco fra i recoltant alto-atesini e la sua piccola azienda, abbarbicata sui primi pendii della Valle Isarco, sotto il massiccio dello Sciliar, è diventata – nel giro di un decennio – una sicurezza per consumatori ed addetti ai lavori. L’area in cui opera Markus ha un profilo climatico d’eccellenza: elevate temperature durante il giorno e notti fresche, infatti, sono condizioni ideali per la realizzazione di grandi vini.
Prackweiser è un’entusiasta, dedica anima e corpo al suo progetto ed è percettibile, sin  dal primo acchito, un senso di qualità assoluta nei prodotti che realizza. Grazie alle notevoli capacità tecniche e interpretative, sfruttando a pieno le caratteristiche del terroir (colline scoscese e sottosuolo ricco di porfido, simile a quello che troviamo nella zona di Terlano), confeziona vini nitidi e luminosi. Per Gumphof il core-business è la produzione di vino bianco e le uve regine sono il sauvignon ed il pinot bianco, mentre le varietà di accento tedesco rimangono in secondo piano, pur mostrando piacevolezza e personalità.

Ecco un video dove ci racconta la sua avventura:

La line-up aziendale si divide in due: da un lato la gamma “d’ingresso”, caratterizzata dalla presenza di vini approcciabili e freschi (spesso realizzati con uve provenienti dalle vigne più giovani), dall’altro la selezione “Praesulis” che vede al suo interno prodotti più spessi e complessi, con potenzialità d’evoluzione. Come ci spiega Markus, facendoci visitare vigneti e cantina, la forza dei suoi vini è negli elementi: il vento e il perfetto irradiamento solare, infatti, permettono un grado di maturazione delle uve elevato, e questo ingrediente è alla base di una ricetta che oggi possiamo definire, senza dubbio alcuno, di successo. Una nota a margine merita la produzione di rossi: rimarchevoli i pinot nero e piacevolissimi i vini a base di schiava, altra grande varietà, protagonista del panorama ampelografico tradizionale.

Ecco i nostri assaggi:

Weissburgunder 2011:
Floreale delicato e fresco. Note dolci di pesca bianca e contrappunti di pepe. Bocca croccante e sapida, anche se non lunghissima. Intrigante. 83

Weissburgunder “Praesulis” 2011
Pinot bianco vinificato per il 30% in legno (metà acacia e metà rovere). E’ ampio e complesso, marcato da una leggera sensazione di calore, da cenni boisè e da note di gelso e magnolia. Il campione assaggiato è imbottigliato da poco, ma la bocca rivela grandi potenzialità. Lo stile è potente ma elegante, ravvivato da un soffio minerale e da rimandi agrumati. Roccioso e caldo. 92

Sauvignon “Praesulis” 2011
E’ vinificato per il 20% in legno (botti di acacia e tonneau di rovere). Il naso fa perno su note di bosso e uva spina. Lievi sensazioni vegetali e poi ancora: rosa, gelsomino, susina e ribes bianco. In bocca note di fragolina, ribes rosso e tocchi piccanti di rafano. Il finale è agrumato (lime, lychees, e zenzero). Vino ancora contratto ma corroborato da una grande mineralità. Un fuoriclasse, in divenire. 90+

Sauvignon “Praesulis” 2010
Naso che verte su sensazioni di pesca bianca e frutti di bosco. Il vino è segnato da una mineralità più affumicata e da note salate. Rircordi di frutta esotica, alchechengi e agrumi (kumquat e pompelmo). La bocca è ricca, tagliente e dissetante. Nel bicchiere è un crescendo che emoziona. 95

Gewurztraminer 2011
Solo acciaio. Naso varietale, più minerale che aromatico. Ricordi di rosa e lampone, lychees, resina, pinoli e melone bianco.  Bocca di grande corrispondenza, speziata, con finale ammandorlato. Nota alcolica integrata perfettamente. 85

Schiava 2011
Varietà  fra le più classiche in Alto Adige, è allevata ancora con la tradizionale pergola che permette gestione perfetta dell’insolazione e comodità nella lavorazione delle  vigne.
Colore abbastanza profondo, metà della massa affina in legno. Al naso: lampone, cipria e acqua di colonia, fragolina e menta. Bocca piuttosto soda, sapida e ben caratterizzata. E’ una schiava di montagna, grande passepartout a tavola. 83

Blauburgunder 2010
Figlio di un’annata equilibrata è fermentato in legno. Affina, poi, in un melange di tonneau e barrique. Uve parzialmente non diraspate. E’ un vino sanguigno e fruttato, caratterizzato da note di lampone, mirtillo e ribes nero. In bocca è minerale e dritto. In retrolfazione emergono sensazioni balsamiche, poi roccia e spezie. Promettente. 88

Tutti i vini sono connotati da una grande pulizia esecutiva, eccellente sapidità e riconoscibilità varietale.  Terroir e polso si fondono in un ensamble di grande livello. Avanti così!

(Foto del vigneto: Andrea Gori)

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

6 Commenti

avatar

Antonio Boco

circa 7 anni fa - Link

Lunga vita a Forrest Gumphof

Rispondi
avatar

Zakk

circa 7 anni fa - Link

Sicuri che il weiss praesulis 2011 sia imbottigliato da poco? A quando risalgono gli assaggi? In ogni caso grandissima azienda! Markus ha davvero una bella mano. Avete sentito anche il lagrein? Mi avete messo voglia di tirare il collo al sauvignon magnum 2010....

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 7 anni fa - Link

gli assaggi risalgono a Luglio 2012! quindi in effetti imbottigliato da poco allora...

Rispondi
avatar

Zakk

circa 7 anni fa - Link

In effetti la camicia leggera di Markus richiama molto l'estate. Ribadisco molto interessanti i suoi vini.

Rispondi
avatar

gionni1979

circa 7 anni fa - Link

Il pinot bianco è strepitoso!!!!

Rispondi
avatar

Rinaldo

circa 7 anni fa - Link

Confermo sul potenziale evolutivo della linea Praesulis. Nel corso dell'anno degustata qualche etichetta '08 (Sauvignon e Gewurztraminer): http://avvinatorebloggato.blogspot.it/2012/05/gewurztraminer-praesulis-08-di-gumphof.html Mi sembrano vini ottimi, molto equilibrati, tipici, piacevoli.

Rispondi

Commenta

Rispondi a Zakk or Cancella Risposta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.