Ecco quello che ha da dire Intravino sulla questione importantissima dell’accredito a Vinitaly per wineblogger

di Fiorenzo Sartore

Dunque quest’anno vedremo accreditati a Vinitaly torme di assetati winebloggaroli. Prima che iniziate ad affilare i bicchieri, leggetevi bene le clausole scritte in piccolo: “Viene concesso un singolo accredito per ogni blog e solamente all’autore dello stesso. Il blogger si assume l’impegno a pubblicare almeno un post/articolo sull’edizione 2014 per cui si richiede l’accredito, entro e non oltre la successiva edizione”. E ancora:

Il blog deve possedere necessariamente i seguenti requisiti:
– attinenza al settore della manifestazione
– account Twitter collegato
– attività continua da almeno due anni, con regolare aggiornamento dei post

Per quanto ci riguarda, la questione della comunicazione vinosa al tempo del duepuntozzero è risolta da questo commento di Stefano, scritto qualche anno fa: “al Vinitaly del 2020 saranno ammessi solo blogger, e niente giornalisti”.

In sostanza siamo in anticipo di sei anni sulla data della presa della Bastiglia, quindi circolare, non è successo niente. Con l’occasione porgiamo distinti saluti alla cricca di addetti alla comunicazja dell’Ente Fiera veronese che ci legge avidamente. Con immutata stima, saluti a voi e ai vostri reputable foreign wine bloggers.

[Via Jacopo, che pure lui via altri, sapete, quella cosa dei link]. 

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

1 Commento

avatar

Gianni Ruggiero

circa 6 anni fa - Link

D'altronde caro Fiorenzo,come diceva il grande Troisi "Siete in troppi a scrivere ed io sono il solo a leggere"

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.