“Il cibo come lo avete sempre visto” è il nuovo video di Elvio Gorelli. Da divorare con gli occhi

di Antonio Tomacelli

Far volare via un’ora di orologio in soli cinque minuti è miracolo che poteva riuscire solo al regista apulo-svizzero Elvio Gorelli. Mentre io me lo rivedo per la terza volta, voi leggetevi le sue note di presentazione e poi passate direttamente al video. Citrosodina-muniti, mi raccomando.

“il cibo come lo avete sempre visto” è un film found footage o meglio un “food film footage” dal 1930 ad oggi. La ricerca e la lavorazione è durata circa 2 mesi, i film visionati sono stati 264 e da circa 150 ho estrapolato alcune scene.
Non c’è solo il cibo in questo lavoro, c’è la sete, l’amore, l’erotismo, la violenza, la povertà e la fantascienza, ci sono la storia e la comicità, la tristezza e l’abbandono.
Il cibo ha la peculiarità di adattarsi a qualsiasi sceneggiatura, è solo una questione di scelta degli ingredienti.

Alcune scene sono cult pubblicitari o tratte da serie televisive, cartoni animat; c’è Mario Soldati ed anche una delle prime trasmissioni di cucina italiane, adesso son poche e ne sentiamo tutti il bisogno.
Ci sono i sogni, gli imbarazzi a tavola, le voglie, i luoghi comuni ed anche i rutti.
C’è un’intervista a Massimo Troisi, ci sono Arbore e De Filippo, c’è l’Italia ed una buona parte del cinema internazionale.

“…quello è basilico seccato al sole di metà Agosto e metà Luglio…è una cosa che ho scoperto io”, Aldo Fabrizi già ironizzava nel 70, insieme ad Ave Ninchi, sulle pippe culinarie del futuro.
Forse ho dimenticato qualcosa, ma non è importante: “Cannes non mi avrà mai”.
Elvio Gorelli 

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

1 Commento

avatar

Gianluca Zucco

circa 6 anni fa - Link

Antologico!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.