barbera

Cascina Bruni e il futuro del Barolo nell’acino intero

Cascina Bruni e il futuro del Barolo nell’acino intero

Cristiano Veglio è un vespista e un grande amante di Bordeaux ma soprattutto un langhetto doc  che ha capito esattamente dove si trova e dove dovrebbe trovarsi con la sua Cascina Bruni. Contatti e consulenze di alto pregio non … continua »

Un vino per l’estate, anzi, due

Un vino per l’estate, anzi, due

Estate di prossima inaugurazione, tra mattonelle a bordo piscina e acrilico dei costumi.

Un po’ dappertutto vestiti corti, sottili, stampati nel colore. E luce insistente, tanto da perderci le diottrie. Col sole ti guardano tutti da una fessura, alla Charles … continua »

Nell’Emporio di Bologna si sta benissimo ma non ditelo a nessuno

Nell’Emporio di Bologna si sta benissimo ma non ditelo a nessuno

Non ero sicuro di voler scrivere questo post perché non sempre le migliori scoperte si vogliono condividere. C’è un po’ di quel sano istinto di autoconservazione che fa tenere a freno la lingua, ché se lo dici sarà l’assalto e … continua »

Rivedere Otto e mezzo di Fellini in un vino della Cantina Valpane

Rivedere Otto e mezzo di Fellini in un vino della Cantina Valpane

E’ acqua. Quando voglio qualcosa di assolutamente puro, qualcosa di sincero, chiedo sempre l’acqua. C’è tanto bisogno di cose semplici per vivere, di cose che non ne nascondono altre. L’acqua è come uno sguardo che non nasconde nulla. Non continua »

Ca’ de Menta e lo spirito della barbera in tre varianti

Ca’ de Menta e lo spirito della barbera in tre varianti

Mi piace tanto la barbera e questa di Ca’ de Menta mi piace ancora di più. Lo trovo un vitigno naturalmente contemporaneo, senza dover forzare la mano perché assuma questa connotazione. La sua ruvidezza, la sferzata acida e una certa … continua »

“È Rosso” Poderi Cellario, vino naturale del popolo. Eh?

“È Rosso” Poderi Cellario, vino naturale del popolo. Eh?

Non sarebbe possibile parlare del “È Rosso” dei Poderi Cellario senza pensare che dietro a questo vino rustico e popolare ci stia dietro, come a tutti gli altri, Fausto. Questa affermazione la estenderei, erga omnes, a tutti quei vini … continua »

Il problema di dare un nome alle uve e ai vini.  Il Piemonte nel Basso Medioevo ed altre indagini antiche

Il problema di dare un nome alle uve e ai vini. Il Piemonte nel Basso Medioevo ed altre indagini antiche

Uno dei maggiori problemi che impegna chi si occupa di storia in generale, e di storia vitivinicola in particolare, è la ricostruzione di una parte del passato attraverso la ricognizione dei nomi e del senso ad essi attribuito. Pochi chilometri … continua »

Le annate non contano nulla? Non facciamo i furbi

Le annate non contano nulla? Non facciamo i furbi

Sarebbe meglio che non facessimo troppo i furbi: affermare che le annate non contano nulla è un po’ come sostenere che il consumo dei giorni, con tutti i suoi ammennicoli e trastulli vari, non avrebbe alcun esito sulla nostre vite. … continua »

Arrivare ad un vino da un altro vino: la barbera, per esempio

Arrivare ad un vino da un altro vino: la barbera, per esempio

Non è cosa strana per nessuno di noi, care lettrici e cari lettori: saltelliamo inopinatamente da un vino all’altro e, talvolta, mentre la bocca è amabilmente impegnata nel prolungato risucchio che porterà la parte retronasale a godere di sensi e … continua »

Albugnano, il fascino discreto del nebbiolo alternativo

Albugnano, il fascino discreto del nebbiolo alternativo

La storia è più o meno sempre la stessa: assaggi molte cose, una sola ti resta in mente. Puoi usare i descrittori più fantasiosi e anche dare punteggi, ma c’è questa cosa dell’elemento affettivo, quella che ti fa ripensare a … continua »

Quella certa barbera astigiana che ora si chiama Nizza Docg. Due o tre cose che so di lei

Quella certa barbera astigiana che ora si chiama Nizza Docg. Due o tre cose che so di lei

Ho questo ricordo che non riesco a fissare bene nel tempo. Una trasmissione Rai, la sera tardi, nella quale si parlava di sport, affettando salami e bevendo vino. C’era sempre qualche bottiglia aperta e il giornalista, o i giornalisti, erano … continua »