Tutti i 3 bicchieri 2012 (full optional di Piemonte, Toscana e “resto del mondo”)

di Alessandro Morichetti

E’ finalmente terminato, dopo un mese, lo spoglio dei 3 bicchieri della guida Vini d’Italia 2012 del Gambero Rosso. Ammetto di non averne seguito gli sviluppi per evitare lo strizzacervelli. Dopo Alto Adige e Sicilia, Emilia Romagna, Sardegna, Trentino, Liguria e Umbria (in questo post la versione corretta), siamo finalmente arrivati ai calibri pesanti: Piemonte, Toscana e il resto d’Italia a seguire. Aspettiamo di leggere il testo completo. Così a prima vista, la guida istituzionale non tradisce: nell’immaginario, i 3 bicchieri ancora reggono ma l’affanno c’è. A mio avviso, qualche sorpresa ma complessivamente poche emozioni.

PIEMONTE
Alta Langa Brut Zero Cantina Maestra Ris. 2005 – Serafino Enrico
Barbaresco 2008 – Gaja
Barbaresco Borgese 2008 – Busso Piero
Barbaresco Maria Adelaide 2007 – Rocca Bruno
Barbaresco Montefico 2008 – Giacosa Carlo
Barbaresco Ovello 2007 – Cantina del Pino
Barbaresco Pajoré 2008 – Sottimano
Barbaresco Rombone 2007 – Nada Fiorenzo
Barbaresco Valgrande 2008 – Ca’ del Baio
Barbaresco Vanotu 2008 – Pelissero
Barbaresco Vigneto Brich Ronchi Riserva 2006 – Rocca Albino
Barbera d’Alba Superiore 2009 – Hilberg Pasquero
Barbera d’Asti Bricco dell’Uccellone 2009 – Braida
Barbera d’Asti Pomorosso 2008 – Coppo
Barbera d’Asti Superiore Bionzo 2009 – La Spinetta
Barbera d’Asti Superiore La Mandorla 2009 – Spertino
Barbera d’Asti Superiore Nizza 2008 – Tenuta Olim Bauda
Barbera d’Asti Superiore Nizza Acsé 2008 – Scrimaglio
Barbera del Monferrato Superiore Le Cave 2009 – Castello di Uviglie
Barolo 2007 – Mascarello Bartolo
Barolo Acclivi 2007 – G.B. Burlotto
Barolo Bricco Boschis Vigna San Giuseppe Riserva 2005 – Cavallotto
Barolo Bricco Sarmassa 2007 – Brezza
Barolo Brunate – Le Coste 2007 – – Rinaldi Giuseppe
Barolo Brunate 2007 – Marengo Mario
Barolo Cannubi Boschis 2007 – Sandrone
Barolo Cerequio 2007 – Chiarlo
Barolo Cerequio 2007 – Voerzio Roberto
Barolo Cerretta Vigna Bricco 2005 – Altare
Barolo Falletto 2007 – Giacosa Bruno
Barolo Fontanafredda Vigna La Rosa 2007 – Fontanafredda
Barolo Ginestra Casa Maté 2007 – Grasso Elio
Barolo Ginestra Riserva 2005 – Conterno Paolo
Barolo Gramolere Riserva 2005 – Manzone
Barolo Monfortino Riserva 2004 – Conterno Giacomo
Barolo Monvigliero 2006 – Bel Colle
Barolo Ravera 2007 – Cogno
Barolo Ravera 2007 – Principiano
Barolo Rocche dell’Annunziata Riserva 2005 – Scavino Paolo
Barolo Sarmassa 2007 – Marchesi di Barolo
Barolo Sorì Ginestra 2007 – Conterno Fantino
Barolo Sottocastello 2006 – Ca’ Viola
Barolo Vigna Arione 2007 – Boglietti
Barolo Vigna d’la Roul 2007 – Rocche dei Manzoni
Barolo Vigna Lazzairasco 2007 – Porro Guido
Barolo Vigna Liste 2006 – Borgogno Giacomo
Barolo Vigna Rionda Riserva 2005 – Massolino
Barolo Villero 2006 – Brovia
Barolo Villero Riserva 2004 – Vietti
Bramaterra I Porfidi 2007 – Sella
Carema Etichetta Bianca 2007 – Cantina Produttori dei Nebbiolo di Carema
Carema Etichetta Nera 2006 – Ferrando
Colli Tortonesi Timorasso Fausto 2009 – Vigne Marina Coppi
Colli Tortonesi Timorasso Il Montino 2009 – La Colombera
Derthona 2009 – Vigneti Massa
Dogliani Papà Celso 2009 – Abbona Marziano
Dogliani Sirì d’Jermu 2009 – Pecchenino
Dolcetto d’Ovada Superiore Du Riva 2008 – Tacchino
Erbaluce di Caluso La Rustìa 2010 – Orsolani
Erbaluce di Caluso Le Chiusure 2010 – Favaro
Gattinara Riserva 2006 – Travaglini
Gattinara San Francesco 2007 – Antoniolo
Gavi del comune di Gavi Minaia 2010 – Bergaglio Nicola
Gavi del comune di Gavi Monterotondo 2009 – Villa Sparina
Ghemme 2007 – Torraccia del Piantavigna
Langhe Bianco Hérzu 2009 – Germano
Langhe Nebbiolo Costa Russi 2008 – Gaja
Monferrato Rosso Sul Bric 2009 – Martinetti
Roero Braja Riserva 2008 – Deltetto
Roero Ròche d’Ampsej Riserva 2007 – Correggia
Roero Sudisfà Riserva 2008 – Negro
Roero Trinità Riserva 2007 – Malvirà

TOSCANA
Ad Astra 2008 – Fattoria Nittardi
Baffo Nero 2009 – Rocca di Frassinello
Biserno 2008 – Tenuta di Biserno
Bolgheri Sassicaia 2008 – San Guido
Bolgheri Sup. Sapaio 2008 – Podere Sapaio
Bolgheri Sup. Campo al Fico 2008 – I Luoghi
Brancaia Il Blu 2008 – Brancaia
Brunello di Montalcino 2006 – La Cerbaiola
Brunello di Montalcino 2006 – Cerbaiona
Brunello di Montalcino Altero 2006 – Poggio Antico
Brunello di Montalcino 2006 – Biondi Santi
Brunello di Montalcino 2006 – Andrea Costanti
Brunello di Montalcino 2006 – Querce Bettina
Brunello di Montalcino 2006 – Caprili
Brunello di Montalcino 2006 – Citille di Sopra
Brunello di Montalcino 2006 – Canalicchio di Sopra
Brunello di Montalcino 2006 – Podere La Fortuna
Brunello di Montalcino 2006 – Collelceto
Brunello di Montalcino 2006 – Donna Olga
Brunello di Montalcino 2006 – La Togata
Brunello di Montalcino Tenuta Nuova 2006 – Casanova di Neri
Brunello di Montalcino 2006 – Piancornello
Brunello di Montalcino 2006 – Sesti
Caberlot 2008 – Podere Il Carnasciale
Carmignano Ris. 2008 – Piaggia
Casalferro 2008 – Barone Ricasoli
Castello del Terriccio 2007 – Castello del Terriccio
Chianti Cl. 2009 – Tenuta di Lilliano
Chianti Cl.- Le Ellere 2008 – Castello d’Albola
Chianti Cl. Poggio a Frati Ris. 2008 – Rocca di Castagnoli
Chianti Cl. Ris. 2008 – Villa Cerna
Chianti Cl. Foho Ris. 2008 – Casa al Vento
Chianti Cl. Ris. 2007 – Badia a Coltibuono
Chianti Cl. Baron’Ugo Ris. 2007 – Monteraponi
Chianti Cl. Ris. 2007 – Fattoria Le Fonti
Chianti Cl. Ris. 2008 – Castello di Volpaia
Colline Lucchesi Tenuta di Valgiano 2008 – Tenuta di Valgiano
Cortona Syrah Migliara 2008 – d’Alessandro
Cupinero 2009 – Col di Bacche
Do ut des 2009 – Carpineta Fontalpino
Flaccianello della Pieve 2008 – Fontodi
FSM 2007 – Castello di Vicchiomaggio
Galatrona 2009 – Fattoria Petrolo
I Sodi di S. Niccolò 2007 – Castellare di Castellina
Il Carbonaione 2008 – Poggio Scalette
Maestro Raro 2008 – Fattoria di Felsina
Montecucco Rosso Ris. 2008 – Collemassari
Montecucco Grotte Rosse 2008 – Salustri
Nambrot 2008 – Tenuta di Ghizzano
Nobile di Montepulciano Nocio dei Boscarelli 2007 – Boscarelli
Nobile di Montepulciano Salco Evoluzione 2006 – Salcheto
Orma 2008 – Podere Orma
Percarlo 2007 – San Giusto a Rentennano
Rocca di Montemassi ’09 – Rocca di Montemassi
Scrio 2008 – Le Macchiole
Siepi 2008 – Castello di Fonterutoli
Tignanello 2008 – Antinori
Valdisanti 2008 – Tolaini
Vernaccia di San Gimignano Zeta 2010 – Mattia Barzaghi
Vernaccia di San Gimignano Fiore 2009 – Montenidoli
Vernaccia di San Gimignano Ris. 2009 – La Lastra
Vinsanto di Carmignano Ris. 2005 – Capezzana

MARCHE
Barricadiero 2009 – Aurora
Kurni 2009 – Oasi degli Angeli
Offida Pecorino Ciprea 2010 – San Savino
Rosso Piceno Sup. Roggio del Filare 2008 – Velenosi
Valturio 2009 – Valturio
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Misco 2010- Tenuta di Tavignano
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Pallio di San Floriano 2010 – Monte Schiavo
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Balciana 2009 – Sartarelli
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Casal di Serra Vigne Vecchie 2009 – Umani Ronchi
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Gli Eremi 2009 – La Distesa
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Salmariano Ris. 2008 – Marotti Campi
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Gioacchino Garofoli Ris. 2006 – Garofoli
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Stefano Antonucci Ris. 2009 – Santa Barbara
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Vigna Novali Ris. 2008 – Terre Cortesi Moncaro
Verdicchio di Matelica Mirum Ris. 2009 – La Monacesca
Verdicchio di Matelica Vertis 2009 – Borgo Paglianetto
Verdicchio di Matelica Vign. Fogliano 2008 – Bisci
Verdicchio di Matelica Cambrugiano Ris. 2008 – Belisario

CALABRIA
Gravello 2009 – Librandi
Passito 2010 – Viola

BASILICATA
Aglianico del Vulture Serra del Prete 2009 – Musto Carmelitano
Aglianico del Vulture Titolo 2009 – Elena Fucci
Aglianico del Vulture Basilisco 2008 – Basilisco

ABRUZZO
Montepulciano d’Abruzzo San Calisto 2008 – Valle Reale
Montepulciano d’Abruzzo I Vasari 2008 – F.lli Barba
Montepulciano d’Abruzzo Cocciapazza 2008 – Torre dei Beati
Montepulciano d’Abruzzo Spelt 2007 – La Valentina
Montepulciano d’Abruzzo Amorino 2007 – Podere Castorani
Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Adrano 2008 –Villa Medoro
Montepulciano d’Abruzzo Colline Termane Pieluni Ris. 2008 – Illuminati
Pecorino 2009 – Cataldi Madonna
Pecorino 2010 – Tiberio
Trebbiano d’Abruzzo 2009 – Valentini
Trebbiano d’Abruzzo Marina Cvetic 2009 – Masciarelli

UMBRIA
Cervaro della Sala 2009 – Antinori
Montefalco Rosso Ris. 2008 – Fattoria Colle Allodole
Montefalco Sagrantino Campo alla Cerqua 2007 – Tabarrini
Montefalco Sagrantino Col Cimino 2008 – Villa Mongalli
Montefalco Sagrantino 2007 – Còlpetrone
Montefalco Sagrantino Collepiano 2008 – Caprai
Orvieto Cl. Sup. Il Bianco 2010 – Decugnano dei Barbi
Orvieto Cl. Sup. Campo del Guardiano ’09 – Palazzone
Torgiano Rosso Vigna Monticchio Ris. 2006 – Lungarotti

PUGLIA
Castel del Monte Rosso Vigna Pedale Ris. 2008 – Torrevento
Frauma 2008 – Carvinea
Gioia del Colle Muro Sant’Angelo Contrada Barbatto 2008 – Chiaromonte
Gioia del Colle Primitivo 17 2008 – Polvanera
Primitivo Old Vines 2008 – Morella
Primitivo di Manduria Es 2009 – Gianfranco Fino
Nero 2008 – Conti Zecca
Salice Salentino Rosso Selvarossa Ris. 2008 – Cantine Due Palme
Salice Salentino Casili Ris. 2008 – Tenute Mater Domini
Torcicoda 2009 – Tormaresca

LOMBARDIA
Franciacorta Pas Dosé R.D. ’06 – Cavalleri
Franciacorta Extra Brut ’07 – Ricci Curbastro
Franciacorta Brut Cellarius ’07 – Guido Berlucchi & C.
Franciacorta Extra Brut Gran Cuvée Pas Operé ’05 – Bellavista
Franciacorta Brut Nature – Gatti
Franciacorta Extra Brut ’05 Ferghettina
Franciacorta Extra Brut Vintage Ris. ’05 – La Montina
Franciacorta Brut Cuvée Annamaria Clementi ’04 – Ca’ del Bosco
Franciacorta Satèn Soul ’05 – Contadi Castaldi
Lugana Fabio Contato ’09 – Provenza
OP Pinot Nero Brut 1870 ’07 – Giorgi
OP Pinot Nero Brut Classese ’04 – Monsupello
OP Pinot Nero Frecciarossa ’08 – Giorgio Odero
OP Pinot Nero Noir ’08 – Tenuta Mazzolino
OP Rosso Cavariola Ris. ’07 – Bruno Verdi
Valtellina Sup. Vign. Fracia 2008 – Nino Negri
Valtellina Sforzato Albareda 2009 – Mamete Prevostini
Valtellina Sup. Sassella Stella Retica Ris. 2006 – Ar.Pe.Pe

VENETO
Amarone Cl. Vaio Aramaion 2006 – Masi
Amarone della Valpolicella Cl. Vign. di Ravazzol 2007 – Ca’ la Bionda
Amarone della Valpolicella Ris. 2007 – Musella
Amarone della Valpolicella 2006 – Marion
Amarone della Valpolicella Cl. Vign. Monte Ca’ Bianca 2006 – Begali
Amarone della Valpolicella Roccolo Grassi 2007 – Roccolo Grassi
Amarone della Valpolicella 2006 – Trabucchi d’Illasi
Amarone della Valpolicella Case Vecie 2007 – Brigaldara
Amarone della Valpolicella Campo dei Gigli 2007 – Tenuta Sant’Antonio
Amarone della Valpolicella Cl. 2007 – Allegrini
Amarone della Valpolicella Cl. 2004 – Bertani
Amarone della Valpolicella Cl. Vigneto Monte Sant’Urbano 2007 – Speri
Capitel Croce 2009 – Anselmi
Cartizze Vigna La Rivetta 2010 – Villa Sandi
Colli Euganei Cabernet Sauvignon Ireneo Capodilista 2008 – La Montecchia
Colli Euganei Fior d’Arancio Passito Alpianae 2008 – Vignalta
Cristina V.T. 2008 – Roeno
Custoza Sup. Amedeo 2009 – Cavalchina
Custoza Sup. Ca’ del Magro 2009 – Monte del Fra
Lugana Sup. Molceo 2009 – Ottella
Lugana Sergio Zenato 2008 – Zenato
Montello e Colli Asolani Il Rosso dell’Abazia 2008 – Serafini & Vidotto
Recioto di Soave Cl. Le Sponde 2009 – Coffele
Relògio 2009 – Ca’ Orologio
Soave Cl. Campo Vulcano 2010 – I Campi
Soave Cl. Monte Carbonare 2009 – Suavia
Soave Cl. Calvarino 2010 – Pieropan
Soave Cl. Contrada Salvarenza Vecchie Vigne 2009 – Gini
Soave Cl. Monte Alto 2009 – Ca’ Rugate
Studio 2009 – Ca’ Rugate
Valdobbiadene Extra Dry Giustino B. 2010 – Ruggeri
Valdobbiadene Brut Rive di Col San Martino Graziano Merotto 2010 – Merotto
Valpolicella Cl. Sup. Ripasso Solane 2009 – Santi
Valpolicella Cl. Sup. Ripasso Saustò 2007 – Monte dall’Ora

VALLE D’AOSTA
V.d’A. Chardonnay Cuvée Bois 2009 – Les Cretes
V.d’A. Elevé en Fut de Chenes 2010 – Anselmet
V.d’A. Fumin Esprit Follet 2009 – La Crotta di Vigneron
V.d’A. Petite Arvine 2010 – Chateau Feuillet
V.d’A. Petite Arvine 2010 – Ottin

LAZIO
Frascati Sup. Epos 2010 – Poggio Le Volpi
Clemens 2009 – Casale Marchese
Montiano 2009 – Falesco
Grechetto Poggio della Costa 2010 – Sergio Mottura

FRIULI VENEZIA GIULIA
Arbis Blanc 2009 – Borgo San Daniele
Braide Alte 2009 – Livon
Carso Malvasia 2009 – Zidarich
COF Rosso Sacrisassi 2009 – Le Due Terre
COF Sauvignon Zuc di Volpe 2010 – Volpe Pasini
COF Rosazzo Bianco Terre Alte 2009 – Livio Felluga
COF Friulano 2010 – Ronchi di Manzano
COF Friulano Vigne Cinquant’anni 2009 – Le Vigne di Zamò
COF Il Friulano 2009 – Ronc di Vico
COF Pinot Bianco Zuc di Volpe 2010 – Volpe Pasini
Collio Malvasia 2010 – Doro Princic
Collio Sauvignon Ronco delle Mele 2010 – Venica & Venica
Collio Bianco Fosarin 2010 – Ronco dei Tassi
Collio Bianco Vigne 2010 – Zuani
Collio Bianco Broy 2010 – Collavini
Collio Bianco V. Runc 2010 – Il Carpino
Collio Bianco 2010 – Edi Keber
Collio Friulano 2010 – Toros
Desiderium Selezione I Ferretti 2009 – Eddi Luisa
Friuli Isonzo malvasia ’10 – Ronco del Gelso
Friuli Isonzo Bianco Flor di Uis 2009 – Vie di Romans
Friuli Isonzo Pinot Grigio Gris 2009 – Lis Neris
Kaplja 2008 – Podversich
Mario Schiopetto Bianco 2008 – Schiopetto
Ograde Non Filtrato 2009 – Skerk
W… dreams 2009 – Jerman

CAMPANIA
Aglianico del Taburno Terra di Rivolta Ris. 2008 – Fattoria La Rivolta
Costa d’Amalfi Furore Bianco 2010 – Marisa Cuomo
Fiano di Avellino 2010 – Colli di Lapio
Fiano di Avellino 2010 – Rocca del Principe
Fiano di Avellino Alimata 2010 – Villa Raiano
Fiano di Avellino 2009 – Marsella
Fiano di Avellino Exultet 2009 – Quintodecimo
Greco di Tufo 2010 – Pietracupa
Greco di Tufo Vigna Cicogna 2010 – Benito Ferrara
Greco di Tufo Cutizzi 2010 – Feudi di San Gregorio
Montevetrano 2009 – Montevetrano
Sabbie di Sopra il Bosco 2009 – Nanni Copè
Taurasi radici 2007 – Mastroberardino
Taurasi Poliphemo 2007 – Tecce
Taurasi 2007 – Urciuolo
Taurasi 2005 – Antico Borgo
Terra di Lavoro 2009 – Galardi

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

24 Commenti

avatar

luigi fracchia

circa 10 anni fa - Link

Ale, Posso commentare?

Rispondi
avatar

Antonio Tomacelli

circa 10 anni fa - Link

Tranquillo, nel caso c'è qui l'avvocato per valutare gli aspetti legali :-)

Rispondi
avatar

luigi fracchia

circa 10 anni fa - Link

Vi voglio bene.

Rispondi
avatar

anonimo

circa 10 anni fa - Link

Barolo Monfortino Riserva 2004 – Conterno Giacomo Barolo Fontanafredda Vigna La Rosa 2007 – Fontanafredda secondo me, ma posso sbagliare, Conterno meriterebbe 6 bicchieri se paragonato al Fontanafredda. non è possibile che una guida assegni lo stesso punteggio a due vini così. e ora querelatemi.

Rispondi
avatar

Gianca

circa 10 anni fa - Link

Qui si vede il problema di base del Gambero: tre bicchieri non permettono di dare un punteggio distinto. Il divario di qualità tra tutti i vini di tre bicchieri ovviamente può essere molto notevole.

Rispondi
avatar

Lurkerologo

circa 10 anni fa - Link

forse bisognerebbe utilizzare parametri di valutazione più precisi e ampi. che tengano conto del prezzo del packaging dell'analisi chimica del successo di vendita della simpatia del produttore ecc. partendo da una base di 3 bicchieri che dovrebbe stabilire che il vino è di eccellenza si potrebbero aggiungere altri riconoscimenti a seconda del caso. chessò 3 bicchieri + 1 decanter 3 bicchieri + 1 decanter + 1 tirabuscione e via così salendo di livello

Rispondi
avatar

francesca ciancio

circa 10 anni fa - Link

ci sono anche le schede da leggere, non c'è solo il voto nelle guide.

Rispondi
avatar

Lurkerologo

circa 10 anni fa - Link

le schede sembrano un jingle di natale. come i giudizi che venivano dati alle elementari qualche tempo fa "è intelligente ma non studia" "si applica ma non abbastanza" cosi il genitore non sapeva esattamente se aveva un figlio lazzarone o deficiente se è la sintesi che dobbiamo ricercare allora una votazione è la maniera giusta. basta pensarci un attimo e la soluzione si trova

Rispondi
avatar

Vinogodi

circa 10 anni fa - Link

...CITO : " e ora querelatemi" RISPONDO : sei fortunato che 'un ciò 'na lira...[img]http://www.vocinelweb.it/faccine/lingua/30.gif[/img]

Rispondi
avatar

wood

circa 10 anni fa - Link

Quanto hai ragione! Ma fatti delle domande e datti delle risposte :)

Rispondi
avatar

jan 70

circa 10 anni fa - Link

Intanto dovresti paragonare il Monfortino 2004 al La Rosa del 2004...che comunque ha ricevuto il max riconoscimento da gambero rosso, Ais e guida oro di Veronelli. Io ne ho bevuta una bottiglia e l'ho trovato sicuramente meritevole! Non credo al contrario che il 2007 di Monfortino sia già bevibile e comunque farlo ora sarebbe un delitto (da cui non capisco tutta la tua certezza sulla sua eccellente fattura). Detto questo è vero che di norma rimane il più grande barolo (anche nei costi però!! Ci sarebbe da chiedersi se sono sempre in linea con la qualità, rispetto ai costi di altri baroli decisamente meno cari come quello di Fontanafredda: parliamo di 50 euro contro oltre 200!!!!

Rispondi
avatar

roberto bardelli

circa 10 anni fa - Link

Beh,di emozioni veramente poche,alcuni vini di territorio (p.es Dolcetto Papa' Celso) il territorio lo fanno intravvedere davvero poco,forse sarebbe il caso di innovare in modo un po' piu' deciso..

Rispondi
avatar

Gabriele Succi

circa 10 anni fa - Link

Ma il Brunello 2006 di Poggio di Sotto non è che quelli del GR si sono dimenticati di assaggiarlo?

Rispondi
avatar

Montosoli

circa 10 anni fa - Link

Il sistema 3 bicchieri andava bene 20 anni fa....ma ora che la qualita' dei vini in generale si e molto alzata per via delle nuove tecnologie e rinnovo impianti, il sistema 3 bicchieri non fa piu senso come dice giustamente Anonimo e Lurk.. Non lo voglono capire che l'unico sistema percepito a colpo d'occhio da ogni consumatore e il numerico...80 a 100

Rispondi
avatar

luciano

circa 10 anni fa - Link

Ma qualcuno ha visto qualche novità, rispetto agli anni scorsi ? Vorrei sentire il parere di Ziliani almeno il dibattito si animerebbe un tantino, fin qui mi sembra un post da imbavagliati ! Forza, avanti e senza offese, mi raccomando perchè altrimenti poi qualcuno fa i capricci come alla scuola materna.

Rispondi
avatar

francesco

circa 10 anni fa - Link

Mi sa che il povero ziliani per un bel poco di tempo si vedrà poco nei paraggi. D'altronde é sua abitudine provocare e poi fare la vittima, unico modo per fare audience, proprio come in tv. Un modo leggermente trash, contento " ello " contenti tutti. Tornando alla lista : già vista

Rispondi
avatar

lurkerologo

circa 10 anni fa - Link

Mastro Ziliani non scrive ma vi assicuro che legge avidamente tutto. Pronto alla querela alla minima offesa.

Rispondi
avatar

francesco

circa 10 anni fa - Link

Lo sappiamo che viene a leggere, ma dopo le batoste che ha rimediato ultimamente, se ne starà tranquillo per un bel poco. Personalmente non ne sento la mancanza, ma almeno lui ravviva il dibattito eccome se lo ravviva, lo fa anche degenerare in rissa, offese, insulti e chi piu' ne ha piu' ne metta. D'altronde ha costruito la sua immagine da molti anni in questa maniera, provocando, lanciando il sasso , per fare poi dietro front e dire non mi avete capito, avete interpretato male ecc. ecc. A mio avviso meglio perderlo che trovarlo, ad ogni buon conto non mi sembra che per ora nessuno lo abbia offeso, ma solo espresso dei pareri personali. Che il Signore ti benedica mastro ziliani, cosa sarebbe senza di te il web enologico ? Una noia mortale, almeno con te ci divertiamo di tanto in tanto.

Rispondi
avatar

Pietro Caputo

circa 10 anni fa - Link

Mi chiedo infatti a cosa servano i 3 bicchieri. Ad un neo "trebicchierato" per sventagliarne la novità sulla brochure? O forse ad un 3 bicchieri di fascia di prezzo bassa, ecco un consumatore medio potrebbe privilegiarne l'acquisto a confronto di un "non trebicchierato" sullo stesso scaffale... una curiosità da non addetto ai lavori: ma come mai per esempio vedo il Torgiano Rosso Vigna Monticchio Ris. 2006 – Lungarotti, e non il (superiore) San Giorgio della stessa azienda? E' l'azienda che sceglie cosa inviare oppure entra in gioco una valutazione qualità/prezzo (che nel caso penalizzerebbe il San Giorgio)?

Rispondi
avatar

davide

circa 10 anni fa - Link

Per informazione : Lungarotti in cantina rubesco 2007 - 5.40 + iva rubesco riserva 2005- 16.90 + iva san giorgio 2004 - 17.40 + iva rosso di montefalco 2008 - 7.36 + iva sagrantino 2007 - 13.20 + iva Che sono i 50centesimi in più a penallizzare il san giorgio?

Rispondi
avatar

Pietro Caputo

circa 10 anni fa - Link

Si davide hai ragione, forse ho preso l'esempio sbagliato, o quantomeno mi sono basato sui prezzi a scaffale delle (poche) enoteche di Orvieto dove avevo avuto modo di valutare i due prodotti. Resta la curiosità, poiché anche se di soli 50 centesimi, evidentemente la Lungarotti ritiene il San Giorgio superiore al Villa Monticchio. Ero solo curioso di sapere se il Gambero non l'ha valutato, il secondo, o se (legittimamente, per carità) il loro parere non è in accordo con la cantina stessa.

Rispondi
avatar

sandro.consani

circa 10 anni fa - Link

Un altro vino a mio parere eccezionale è Arnione 2007 Bolgheri Rosso Superiore dell'azienda Campo alla Sughera. Da provare.

Rispondi
avatar

Nicola

circa 10 anni fa - Link

Io adoro il vino, ma ahimè è diventato impossibile comprare o assaggiare grandi vini. :(

Rispondi
avatar

Nicola

circa 10 anni fa - Link

Io adoro il vino, ma ahimè è diventato impossibile comprare o assaggiare grandi vini.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.