I vini che Babbo Natale non avrà mai il coraggio di portarvi

di Leonardo Romanelli

Partiamo dal più dissacrante: il Soffocone di Natale rischia di diventare quasi blasfemo, ma è nato sull’onda lunga del successo del Soffocone di Vincigliata, località amena nei dintorni di Firenze famosa per il suo boschetto. Eh già..forse Giacomo Bologna non pensava di avere epigoni legati al suo Bricco dell’Uccellone, un nome che non assumeva, al primo suono, elementi di deriva sessuale. Di sicuro li ha assegnati “Fuso” Carmignani quando ha nominato il suo vino Merlot della Topa Nera dove la t che unisce il nome dell’uva e dell’animale è casualmente la stessa. Però almeno ci si diverte a leggere Scopaio, Cicale, Ficaia, Uccelliera, nomi lievi con un minimo di intrigo..ma che pensare quando si imbatte in quelli nati forse dopo una notte insonne come Frizzante Ti Sbrino o I Nani e le Ballerine? O quelli che, arrabbiati con il mondo, invece di sfogarsi con una bella corsetta si accaniscono sul proprio vino, evitando che qualcuno lo compri, con nomi quali Bugiardo, Ruffiano, Rancore o Vigna delle Forche?

Ci sono poi quelli che vogliono dimostrare di aver fatto studi classici e vai con il latino,una scelta di marketing appropriata affinché sia facile per un cinese pronunciare nomi come Rosa Memonis,Perdixi, Slavinus, Non Confinditur. Chi ha fatto lo scientifico preferisce la matematica e vai con il Numero Otto e l’Annocinque: magari nelle pause gli stessi giocavano a scacchi e non potevano non ricordarsi dell’Arrocco o dello Scacco Matto. La deriva femminista ha momenti di grande sussulto nello stappare una bottiglia di Tra Donne Sole, subito mitigata da due classici esempi di ideale maschile di donna: Vivace Pavonessa e Baciami Subito sono due pensieri che aleggiano spesso nelle teste maschili. Quali altri nomi aspettarci nel 2012 che verrà?

avatar

Leonardo Romanelli

“Una vita con le gambe sotto al tavolo”: critico gastronomico in pianta stabile, lascia una promettente carriera di marciatore per darsi all’enogastronomia in tutte le sfaccettature. Insegnante alla scuola alberghiera e all’università, sommelier, scrittore, commediografo, attore, si diletta nell’organizzazione di eventi gastronomici. Mescolare i generi fino a confonderli è lo sport che preferisce.

16 Commenti

avatar

Simone e Zeta

circa 10 anni fa - Link

Io suggerisco: aridatece er' buonsenso..

Rispondi
avatar

guly

circa 10 anni fa - Link

al contrario credo mi portera' lo Sgrassaporco, chiaramente vitigno principale lambrusco. la stessa cantina ci aiutera' in caso venga freddo davvero, finalmente, con un Tisbrino.

Rispondi
avatar

guly

circa 10 anni fa - Link

dimenticavo, per i piu' cattivi Caronte. sempre lambrusco, qui siamo fighetti.

Rispondi
avatar

Stefano Cinelli Colombini

circa 10 anni fa - Link

O Romanelli, l'hai presa troppo allegra. Altro che Soffocone di Vincigliata, qui è arrivato il Savonarola e siamo entrati nell'era dell'acquato! Ieri é arrivato il NAS e a tutti gli spacciatori di gioielli, Maserati e Brunello ha estorto la lista dei clienti, per sottoporli a debito e penitenziale accertamento. Occhio Morichetti a bloggare di champagne, ora ch'é quaresima fissa il massimo di bollicine che passa il convento è Sprite dentro le bocce vuote dell'anno scorso! Pentitevi bevitori pentitevi, che quelli che comandano ora più che acqua parzialmente gassata non l'hanno mai azzardata.

Rispondi
avatar

Nic Marsèl

circa 10 anni fa - Link

Non sarà un nome di fantasia ma i vini "Velenosi" li approccio sempre con un po' di diffidenza

Rispondi
avatar

Franco Ziliani

circa 10 anni fa - Link

sarebbe meglio "approcciare" la simpatica Angela Velenosi, che diffidenza non incute di certo... anzi... Colgo l'occasione di questo commento per salutare e porgere gli auguri ai lettori di Intravino

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 10 anni fa - Link

Franco, tanti auguri di Buon Natale e davvero in bocca al lupo per il 2012! Un abbraccio.

Rispondi
avatar

Franco Ziliani

circa 10 anni fa - Link

grazie Alessandro, in bocca al lupo anche a te e tanti cari saluti

Rispondi
avatar

Giovanni Corazzol

circa 10 anni fa - Link

ringrazio e mi associo. alle prossime schermaglie amorose.

Rispondi
avatar

Pietro

circa 10 anni fa - Link

Avete dimenticato il Phigaia, ottimo peraltro.

Rispondi
avatar

Lido Vannucchi

circa 10 anni fa - Link

E pace sia tutti buoni a Natale, ciao a tutti e buon natale, lido

Rispondi
avatar

Primo Oratore

circa 10 anni fa - Link

Mi permetto di segnalarvi dal Trentino "Il molino dei Lessi" (esiste sul serio: http://www.molinodeilessi.com/molinodeilessi/Home.html) Buon Natale a tutti, ciao, PO

Rispondi
avatar

Alessandro Bandini

circa 10 anni fa - Link

Ci sarebbe anche il Morellino "Passera" di Poggio Trevvalle, per chi non ama molto i giri di parole o per chi gradisce particolarmente questo governo di...banchieri. Buon Natale a tutti, accertati ed accertatori

Rispondi
avatar

Rinaldo Maria Chiesa

circa 9 anni fa - Link

Ciao Amici la Passera di Morellino di Scansano dell'azienda TREVVALLE l'ho inventata e disegnata io assieme al mio amico produttore Umberto Valle. In origine il disegno era stato fatto per un altro mio cliente che l'ha rifiutato proprio perchè secondo lui il pubblico avrebbe malignato sulla presenza dell'uccello in etichetta. Mi sono così tanto offeso che ho deciso di accentuare la presenza dell'uccello aggiungendo il nome PASSERA e la didascalia con tanto di versione in latino come in un serio libro scientifico. Il mio amico (fraterno) Umberto mi ha seguito e ci ha messo la faccia oltre che uno straordinario Morellino BIO! Abbiamo avuto un grandissimo successo di vendita e di gradimento ... e di queste settimane la pubblicazione a gran voti sulla rubrica dell'Espresso. Il lancio del vino è stato supportato da una campagna di guerriglia marketing sul web con i testimonial Silvio Berlusconi: Questa sera la PASSERA la porto io. La giudice Boccassini: Con la PASSERA questa volta ti incastro io. Emilio Fede: Una volta la PASSERA la portavo io. Giorgio Napolitano: la PASSERA è bipartisan. Lele Mora: Questa passera piace anche a me. Rosy Bindi: Passera chi?. La campagna la potete trovare su facebook chiedendomi l'amicizia RinaldoMariaChiesa nelle mie foto nell'album le mie pubblicità. Se non avete un account facebook ve la mando a richiesta (rinaz@libero.it) direttamente alla vostra mail. Vi assicuro merita. Umberto Valle dice di aver ricevuto tramite terzi l'ordine di tre cartoni arrivati a Silvio Berlusconi. Sarà vero? Se volete avere un'idea delle tante etichette che disegno potete visitare il mio vecchio sito non è aggiornato ma da comunque l'idea http://www.rinaz.it se poi c'è qualche produttore coraggioso come Umberto io ho tante altre idee, mi contati pure. Rinaldo, Rinaz per gli amici

Rispondi
avatar

Gabriele Succi

circa 10 anni fa - Link

@ Guly Boni Luigi ha fatto anche lo "Sguramaiale" e un'altro vino che si chiama "Elogio al nobile maiale"... :) :lol: 8)

Rispondi
avatar

guly

circa 10 anni fa - Link

boni e' un genio del male. o del maiale, visto l'argomento :)

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.