vini francesi

Passeggiando tra i miti di Borgogna

Passeggiando tra i miti di Borgogna

La degustazione organizzata oggi dall’amico Marco, che ringrazio per l’invito, è un’ideale passeggiata tra alcuni dei più celebrati cru di Gevrey Chambertin di grandi vigneron, in annate diverse.
La cosa mi piace perché è stuzzicante e, così facendo, è più … continua »

Cronache Marziane #5 – The Taxpayer

Cronache Marziane #5 – The Taxpayer

Voleva essere un bianco della Loira anche lui: “Non sono di Angers o di Tours ma anch’io pago le tasse qui, quello per cui pago le tasse è mio!” Si chiamava Folle Blanche e veniva dal Pays Nantais, agitava … continua »

Alsazia digital tasting 2021: gli ultimi 10 domaine

Alsazia digital tasting 2021: gli ultimi 10 domaine

Se qualcosa di semplice è avvenuto negli ultimi 2 anni, di sicuro si potrebbe trattare dell’evento digital tasting organizzato dal Consorzio Vins d’Alsace. Attraverso l’iscrizione al portale è stato possibile ricevere a casa 8 cofanetti con mini bottiglie alsaziane, ben … continua »

Encry, breve storia dello Champagne “italiano”

Encry, breve storia dello Champagne “italiano”

Questa è la storia di Enrico Baldin e di Nadia Nicoli, insieme nella vita e nel lavoro e vi assicuro che la loro biografia personale merita un articolo.

Incontro i 2 eroi, e non esagero, a gennaio 2016 durante … continua »

La nuova Collection Louis Roederer è lo Champagne del futuro?

La nuova Collection Louis Roederer è lo Champagne del futuro?

C’era una volta lo Champagne delle grandi maison senza altra specifica: nella maggior parte dei casi si trattava di un sano e robusto non millesimato, per la maggior parte realizzato con le ultime tre vendemmie e qualche ricetta segreta custodita … continua »

Chambolle-Musigny, 9 passi nel mito di Borgogna

Chambolle-Musigny, 9 passi nel mito di Borgogna

Quando penso ai vini di Chambolle-Musigny un’immagine chiara si ritrae nella mia mente, quella di una donna elegante, raffinata, di classe. I vini di questa mitica denominazione sono sensuali, affascinanti, seducenti. Scarichi nel colore, traboccanti di profumi e sapore, sottili, … continua »

Sconfiggere la noia a colpi di UBAC

Sconfiggere la noia a colpi di UBAC

Certi giorni sono stanchi. Non tu, loro.

Si trascinano con passo incerto fino a sera dandoti la sensazione che la noia sia il peggiore dei mali.

In queste giornate sento irrefrenabile il bisogno di trovare un senso, di regalarmi un … continua »

Anteprima Bordeaux 2018 con Gabriele Gorelli: come cambiano i clichées bordolesi

Anteprima Bordeaux 2018 con Gabriele Gorelli: come cambiano i clichées bordolesi

A Bordeaux tutte le mattine si alza il sipario e inizia lo spettacolo“, inizia così Gabriele Gorelli MW la sua presentazione della 2018, ennessima grande annata che all’epoca fu salutata con grandissimo entusiasmo principalmente perché arrivò dopo la … continua »

Bordeaux En Primeur 2020: gli assaggi alla giornata GCF in Italia

Bordeaux En Primeur 2020: gli assaggi alla giornata GCF in Italia

Un’annata complicata ma di grande soddisfazione, calda e anche discretamente abbondante se paragonata alla media degli ultimi 10 anni questo 2020 a Bordeaux. Un’annata  che pare porsi sui livelli più alti tra quelle recenti o almeno alla pari con calibri … continua »

Chi vince la sfida del vino tra Italia e Francia

Chi vince la sfida del vino tra Italia e Francia

L’orgoglio nazionale nelle chiacchiere da bar ci spinge spesso a snocciolare frasi ad effetto del tipo: ”non abbiamo niente da invidiare ai cugini francesi” , “noi italiani siamo gli unici a produrre un vino secco da appassimento che non ha … continua »

Bere un vino di Bordeaux è come innamorarsi

Bere un vino di Bordeaux è come innamorarsi

Questa notte mi sono fermato a riflettere sui vini che amo, su come questa passione mi abbia trasformato diventando il fulcro della mia vita sociale, affettiva e in un certo modo un metro di misura per tutto. Anche dell’Amore.

Ero … continua »

La Vigna del Bambin Gesù e i vini del Re Sole

La Vigna del Bambin Gesù e i vini del Re Sole

“Lo Stato sono io”.

Questa è la frase che rese famoso Luigi XIV, meglio conosciuto come Re Sole, che arrivato al trono poco dopo i vent’anni incarnó perfettamente lo spirito della Grandeur francese.

Lo sfarzo caratterizzò il suo regno: … continua »