sommelier

L’intervista a Marco Reitano: storia, vizi e virtù di un sommelier tristellato

L’intervista a Marco Reitano: storia, vizi e virtù di un sommelier tristellato

Dopo una visita indimenticabile alla cantina del Ristorante La Pergola di Roma, ho intervistato il sommelier che guida questa macchina da guerra, Marco Reitano.

Ti tremano ancora le gambe quando apri bottiglie che sono bombe nel servizio?
Non più … continua »

Come ti conquisto il diploma Wset – prima puntata

Come ti conquisto il diploma Wset – prima puntata

Da qualche giorno è iniziata la mia avventura per conseguire il Diploma Wset.

Cos’è la scuola WSET (acronimo di Wine & Spirit Education Trust)? È una scuola per diventare esperti di vino modulata su 4 livelli e nata a … continua »

Decalogo semiserio del bagaglio di cazzate del sommelier contemporaneo

Decalogo semiserio del bagaglio di cazzate del sommelier contemporaneo

Agli albori del mestiere più affollato della comunicazione odierna c’era solo il buon vecchio Plinio che dalla sua bella villa sul golfo di Napoli se la comandava sparando commenti assai influenti sui vini e sui produttori.

Da Plinio fino ad … continua »

Piccola verticale casalinga del Fiano Particella 928

Piccola verticale casalinga del Fiano Particella 928

Assaggiai per la prima volta il Particella 928 un paio d’anni fa, ero spesso in cerca di vini e realtà particolari e in quel caso trovai pane per i miei denti; energico, sincero, quel 2015 spiccò nettamente in mezzo a … continua »

Masterclass sul Barolo online per altre 48 ore: da vedere assolutamente!

Masterclass sul Barolo online per altre 48 ore: da vedere assolutamente!

Sarò breve: se vi siete persi la Masterclass di ieri sera sul Barolo con Federico Moccia e Nelson Pari – due sommelier italiani che lavorano in un posto assurdo a Londra, 67 Pall Mall, tempio delle grandi bottiglie e di … continua »

Un nuovo sommelier dopo il covid? L’intervista a Davide D’Alterio e Simone Lo Guercio

Un nuovo sommelier dopo il covid? L’intervista a Davide D’Alterio e Simone Lo Guercio

Il virus dall’oggi a domani ha stravolto tutto, ed ora che futuro mi si  prospetta? La domanda ce la siamo fatta tutti, ed io non contenta,  la rivolgo a mia volta a due colleghi sommelier di tutto rispetto: Davide D’Alteriocontinua »

Vi spiego cosa c’è dietro lo spot del Tavernello

Vi spiego cosa c’è dietro lo spot del Tavernello

Non avevo letto ancora i commenti che sono piovuti sull’affair Tavernello quando ho visto il video per la prima volta. E ho pensato: “Ma guarda che dura critica alla standardizzazione dei vini. Magari involontaria, ma efficace”.

Poi ho letto un … continua »

L’Es e altri casi in cui il sommelier non serve a nulla

L’Es e altri casi in cui il sommelier non serve a nulla

Molte persone amano bere il vino, ma una gran parte di loro, al momento di scegliere quale vino bere hic et nunc, decide di abdicare ad ogni responsabilità e affidarsi ai consigli dell’esperto o presunto tale: il Sommelier.

Ma … continua »

A cosa serve un sommelier

A cosa serve un sommelier

Ospitiamo un racconto e una riflessione di Walter Meccia, sommelier del Four Seasons Hotel di Firenze e grande comunicatore a tavola dei vini toscani nel mondo grazie al suo lavoro.

Solitamente sono molto conciso ma oggi mi sono preso un … continua »

Io al ristorante ordino sempre gli stessi vini (e faccio bene)

Io al ristorante ordino sempre gli stessi vini (e faccio bene)

L’ultima volta in ordine di tempo è stato venerdì scorso da Gusto Madre ad Alba, dove si mangiano ottime pizze: mi appresto a pescare da una carta di vini e birre ampia un Cerasuolo di Vittoria di fiducia quando … continua »

Sfide nuove in Versilia: Nicola Gronchi al Parco di Villa Grey

Sfide nuove in Versilia: Nicola Gronchi al Parco di Villa Grey

Uno dei più grandi esempi di successo enogastronomico in Versilia degli ultimi anni è la tripletta dei locali della famiglia Vaiani ovvero il Bistrot, l’Osteria del Mare, The Fratellins e  Pesce Baracca, locali con numeri da record e fatturato adeguato … continua »

Peggio un tavolo di astemi o uno di aspiranti sommelier?

Peggio un tavolo di astemi o uno di aspiranti sommelier?

Langa di confine, interno giorno.
Arriva il primo tavolo, una coppietta. Lui ordina acqua perché sotto antibiotici, lei acqua e Coca Cola.
Già qui potremmo partire dalla comanda e arrivare al senso della vita ma non è tutto.
Arriva un … continua »