distillati

E voi sapete cos’è la Fine de Bourgogne?

E voi sapete cos’è la Fine de Bourgogne?

Eh no, non è né LioneAuxerre, cari lettori. Cosa sarà allora? Niente di meno che un distillato, per la precisione un brandy. In Francia col vino non si producono solo cognac ed armagnac: in tutto il Paese, … continua »

Il ritorno dei liquori per chiudere degnamente un pranzo

Il ritorno dei liquori per chiudere degnamente un pranzo

Perché non si beve più vino dolce?

Non ricordo l’ultima volta in cui ho visto una bottiglia di vino dolce su un tavolo di ristorante: l’unico caso sfiorato (in questo caso per fortuna) è stata una serata in pizzeria nella … continua »

Ginacria è il gin che sa di Sicilia

Ginacria è il gin che sa di Sicilia

Quando si pensa al Gin viene in mente Londra, James Bond e il suo cocktail con l’oliva, bevuto in scintillanti cene di gala tra spie, politici, paillettes e uomini d’affari. Ok scherzavo, questo era ancora trent’anni fa, forse, adesso viene … continua »

Il whiskey invecchiato a richiesta e altre sconcezze legali

Il whiskey invecchiato a richiesta e altre sconcezze legali

Qualche giorno fa Clay Risen ha scritto un bellissimo articolo sul NY Times dal titolo “Can a Fine Whiskey Age Overnight?”: può un buon whiskey invecchiare in una notte?

Se un ricco annoiato gentleman decidesse un giorno di … continua »

Del perché fare il gin in Toscana è una buona idea

Del perché fare il gin in Toscana è una buona idea

Da Firenze si prende la strada che porta in Casentino e ben prima di arrivare al Passo della Consuma si gira a destra per arrivare alla sede di Peter In Florence, l’azienda che si trova  presso l’eco resort Podere continua »

La donna del sakè: Intravino intervista Miho Imada

La donna del sakè: Intravino intervista Miho Imada

In Giappone ancora oggi su 1.200 tôji (mastro fermentatore), solo 20 o 30 sono donne. Quando 25 anni fa Miho Imada decise di rilevare l’azienda di famiglia, la Imada Shuzô, ce n’erano solo 5, tra cui lei. Allora come … continua »

6 cose sul Rum che non vi hanno mai detto

6 cose sul Rum che non vi hanno mai detto

Al celolunghismo non si sfugge, non c’è nulla da fare.

Soprattutto noi maschietti ne soffriamo fin dall’asilo: si inizia con l’altezza, l’unica cosa che si possa misurare a occhio a quell’età, ben dritti contro il muro con la mano premuta … continua »

Benvenuti a Brest, città dove il vino è “avant tout un produit de plaisir fédérateur!”

Benvenuti a Brest, città dove il vino è “avant tout un produit de plaisir fédérateur!”

Ac’hann e weler kêr, cioè d’ici on voit la ville.
Una città non è più sconosciuta quando vi si trovano un porto e un posto. I porti sono tutti uguali e familiari. I posti sono tutti diversi e … continua »

Da Salon alla Peroni: siamo tutti lo stracciaballe di qualcun altro

Da Salon alla Peroni: siamo tutti lo stracciaballe di qualcun altro

Io appartengo a tre gruppi di appassionati. E come spesso capita ai fanboy all’epoca delle reti sociali, seguo socialmente almeno tre gruppi tematici riferiti alle mie passioni in questione. Sono tutti ambiti relativi al gusto. Il primo gruppo è quello … continua »

Cent’anni fa cominciava il Nobile Esperimento: il Proibizionismo alcolico negli Stati Uniti

Cent’anni fa cominciava il Nobile Esperimento: il Proibizionismo alcolico negli Stati Uniti

È un secolo esatto oggi, 17 gennaio, dacché entrò in vigore il Diciottesimo Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, il più grande esperimento sociale contro l’uso dell’alcool mai tentato in una nazione, partorito dagli ottocenteschi movimenti religiosi di temperanza.

Già … continua »

Era ora! Le maison di cognac si battono per la scomparsa del bicchiere a ballon

Era ora! Le maison di cognac si battono per la scomparsa del bicchiere a ballon

Non se ne può più!

Da anni ormai sul mio blog e qui su Intravino mi do da fare per educare il pubblico ed i ristoratori all’uso del bicchiere più corretto per il servizio dei distillati, ed invito a distruggere … continua »

Il distillatore Marco Schiavo ha una (in)sana passione per i cocktail

Il distillatore Marco Schiavo ha una (in)sana passione per i cocktail

“Sim sala bim”. Quando penso a Marco Schiavo non chiedetemi perché ma mi viene in mente il mago Silvan. Sarà quel fare allegro e scanzonato, quell’abilità fuori dall’ordinario che lo contraddistingue.

Nella prossima vita forse farà il mago? Probabilmente riuscirebbe … continua »