cabernet

Passato, presente e un’Anteprima dal Castello di Vicarello

Passato, presente e un’Anteprima dal Castello di Vicarello

I miei genitori videro il castello e se ne innamorarono, si innamorarono anche delle vigne. Ma il contadino che le seguiva le aveva ricevute dalla Regione Toscana per evitarne l’abbandono e per legge non poteva venderle. Così organizzarono un continua »

Pagani de Marchi, dagli etruschi alle sirene nelle anfore

Pagani de Marchi, dagli etruschi alle sirene nelle anfore

Vent’anni sono un periodo piuttosto adeguato a fare bilanci e capire dove si sta andando a parare, anche quando ripensi a cosa è diventata la tua casa delle vacanze in Toscana che si è trasformata in un lavoro a tempo … continua »

L’utopia gentile di Marco Muscari Tomajoli

L’utopia gentile di Marco Muscari Tomajoli

“Lei è all’orizzonte. […] Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l’orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve continua »

Il mio amico Albertino e i vini grossi

Il mio amico Albertino e i vini grossi

Non vi ho mai raccontato la storia di Alberto, per gli amici Albertino. Alberto, per gli amici Albertino, è stato prima un bambino poi un ragazzo decisamente sopra media per quanto riguarda altezza e stazza, il classico gigante buono che … continua »

Benvenuto in Brianza, mantenere la distanza!

Benvenuto in Brianza, mantenere la distanza!

C’erano state delle incomprensioni con un vecchio amico. Un malinteso nato a distanza e per la distanza. Non so chi avesse torto o ragione, ma la cosa stava prendendo una brutta piega. Ci siamo incontrati e, senza dire nulla, ci … continua »

Chateau Pedesclaux e la rincorsa dei cru a  Pauillac

Chateau Pedesclaux e la rincorsa dei cru a Pauillac

Fare vino non è difficile, sono i primi 300 anni che sono complicati“. Questa famosa frase attribuita al Barone Rothschild viene ripetuta spesso nei corridoio e nei meandri di Chateau Pedesclaux, un luminoso esempio di architettura moderna … continua »

Vini buoni in via di estinzione: il Cà Bernesca di Torre Fornello

Vini buoni in via di estinzione: il Cà Bernesca di Torre Fornello

Che il cabernet sauvignon non sia (più) il vitigno del momento non ci piove. Che abbia subìto una pesante standardizzazione nonché un appiattimento su certi toni dolciastri e ammiccanti nemmeno. Da varietà in grado di mettere d’accordo tutti (tanto da … continua »

Pregi e difetti del Caberlot (pochissimi i difetti)

Pregi e difetti del Caberlot (pochissimi i difetti)

Un altro bel post di Alberto Muscolino, che si avvia a diventare editor permanente (e a proposito di Caberlot: qui una verticale pazzesca raccontata da Leonardo Romanelli nel 2014).

Dopo essermi misurato con alcuni dei più famosi e blasonati … continua »

The Annual Claret Tasting: panoramica molto ampia sui Bordeaux del 2013. Tutto in centesimi

The Annual Claret Tasting: panoramica molto ampia sui Bordeaux del 2013. Tutto in centesimi

Tra le tante tradizioni che incrociano Bordeaux e l’Inghilterra c’è anche “The Annual Claret Tasting”. Lo scorso 7 Novembre la tradizione si è rinnovata con l’assaggio dell’annata 2013, tenutasi nella appropriatissima sede della Vintners’ Hall a … continua »

Ao Yun, il vino cinese da 300 dollari di Moët Hennessy

Ao Yun, il vino cinese da 300 dollari di Moët Hennessy

Ci sono tanti misteri sul vino in Cina e su questo fantomatico mercato delle meraviglie, tanti gli elementi che ignoriamo completamente. Per esempio ignoriamo che molte persone vogliono e possono spendere centinaia di euro per una bottiglia di un “grande” … continua »

I Mandorli | Biodinamica fin dall’origine: sangiovese, cabernet e terroir in Val di Cornia

I Mandorli | Biodinamica fin dall’origine: sangiovese, cabernet e terroir in Val di Cornia

Quando un’azienda in Toscana stupisce per il suo sangiovese fuori zona, ma raccoglie premi anche per il cabernet che produce, pare lecito pensare che le vigne sorgano in luoghi davvero speciali e fortunati. In questo caso si rivelano tali … continua »

Sorpresa: il Cabernet non è più il vitigno preferito dai consumatori

Sorpresa: il Cabernet non è più il vitigno preferito dai consumatori

Non so se sia un cambiamento epocale ma il trend pare inarrestabile: il cabernet non è più il vino preferito dai consumatori, sempre più orientati sul pinot nero. È quanto afferma il sito Winesearcher.com, il motore di ricerca dei vini … continua »