abbinamenti

Come ti abbino audacemente lo Champagne

Come ti abbino audacemente lo Champagne

Se mai ci fosse stato qualche dubbio, da giovedì 16 Dicembre direi che possiamo ufficialmente affermare che l’era delle degustazioni “secco-caldo-morbido” è terminata. Per quanto sia stata utile l’analisi attraverso scheda tecnica di degustazione, e per molti lo sia ancora, … continua »

Il Vino e la Ristorazione #4: Arcangelo Dandini, Kotaro Noda, Alberto Faccani e Roberto Conti

Il Vino e la Ristorazione #4: Arcangelo Dandini, Kotaro Noda, Alberto Faccani e Roberto Conti

Eccoci al quarto appuntamento con la nostra ricerca sullo stato dell’arte che esiste e sussiste oggi tra il mondo del cibo e quello del vino. In queste scorribande nelle cucine più nobili e intellettuali del paese stiamo cercando di scoprire … continua »

Il vino e la ristorazione #3: Antonio Biafora, Andrea Leali, Christian Mandura e Andrea Pasqualucci

Il vino e la ristorazione #3: Antonio Biafora, Andrea Leali, Christian Mandura e Andrea Pasqualucci

Good things come in threes, Bad things come in threes.
Anche gli inglesi dunque hanno il loro proverbio sull’ineluttabilità del fato e sul magico numero 3. Noi italici e mediterranei diciamo invece non c’è due senza tre, ed eccoci dunque … continua »

Sagrantino Comics: e se Enologica Abbinamenti fosse un fumetto?

Sagrantino Comics: e se Enologica Abbinamenti fosse un fumetto?

Diciamocelo: gli abbinamenti con il cibo sono visti e rivisti e appassionano fino ad un certo punto. O meglio, il pubblico che ormai ha assistito a cookingshow di ogni sorta e abbinato l’impossibile è pronto per essere stimolato su altre … continua »

Cosa bere con l’asparago rosa di Mezzago

Cosa bere con l’asparago rosa di Mezzago

Preambolo
Talvolta le cose ci sono così vicine da apparirci fuori fuoco. E diventa indispensabile allontanarsi per poterne apprezzare al meglio i contorni, i particolari, il tutto. La “presbiopia giovanile” è sindrome benigna e normalmente associata a quel sano contrasto … continua »

Cocai, il lambrusco buono per tutte le occasioni

Cocai, il lambrusco buono per tutte le occasioni

Davide Bassani ci invia un post a bimestre ma noi sentiamo lo stesso il bisogno insopprimibile di pubblicarlo. Sarà perché ci piace?

Questo ottobre è stato (anche se in ritardo, con i suoi caldi fuori regola) il primo autentico mese … continua »

Scuola di abbinamento cibo-vino: Francesco Previtera al Signum di Salina, edizione 2016

Scuola di abbinamento cibo-vino: Francesco Previtera al Signum di Salina, edizione 2016

Toccherà davvero mettere Salina e il suo Signum tra gli appuntamenti annuali dove tornare. Per seguire passo passo le invenzioni di Martina Caruso in cucina, e soprattutto (siamo ultra-appassionati dell’abbinamento) per il lavoro di Francesco Previtera, il coraggioso sommelier che … continua »

Scuola di abbinamento Champagne: Vito Mollica e Walter Meccia con Cristal Louis Roederer

Scuola di abbinamento Champagne: Vito Mollica e Walter Meccia con Cristal Louis Roederer

È un vecchio adagio: lo Champagne è il vino più facile da abbinare al mondo. Quindi pare davvero difficile sbagliare nel proporlo in abbinamento ai piatti. Salvo poi casi eccezionali, dove per esempio lo Champagne è di altissima qualità (e … continua »

Ruinart e la luce dello chardonnay: vecchio, nuovo o nuovissimo mondo

Ruinart e la luce dello chardonnay: vecchio, nuovo o nuovissimo mondo

Se c’è una maison che ha saputo legarsi anima e core allo chardonnay in Champagne, tanto da riuscire a sdoganare il Blanc de Blancs presso il grande pubblico, quella è Ruinart. La più antica maison di Champagne (1729!) è anche … continua »

La vocazione del vino naturale (e i suoi abbinamenti)

La vocazione del vino naturale (e i suoi abbinamenti)

Mi accade spesso di aprire a caso vecchi numeri di Porthos, e trovare spunti di riflessione attuali. Porthos è stato, per chi non lo sa, la fanzine sul vino più fondamentale del nuovo millennio. Ora che ha chiuso le stampe … continua »

Food truck e vino? Quattro idee possibili

Quello che una volta era il camioncino del porchettaro oggi si chiama food truck. L’inglesismo di questa rinominazione del lavoro in stile decrescita felice non mi perturba: se è lecito, cioè, lamentare il fatto che i lavoratori siano costretti a … continua »

Ho meditato sugli abbinamenti possibili al vino da meditazione

Ero solo un garzone nel noviziato della roteazione del bicchiere da degustazione, che applicava la regola autoprodotta dell’1/4 (¼ sui pantaloni, ¼ sul tavolino, ¼ sul vicino, ¼ nel bicchiere) quando sentii parlare, in una delle ultime lezioni del primo … continua »