Weekly roundup | La settimana in cui scoprimmo il tappo su misura

di Elena Di Luigi

DECANTER. Assodato per tutti che esistono delle buone chiusure alternative al classico sughero, si comincia a parlare di tappi su misura. La Normacorc, ditta leader nel settore, ha utilizzato le ricerche sui tappi dalle università di tutto il mondo per mettere a punto un software pensato per i winemakers che richiedono un tappo ad hoc. Il software utilizza degli algoritmi per elaborare le informazioni fornite dall’enologo, permettendo per esempio di scegliere la porosità ideale di un tappo e quindi di controllare meglio la maturazione di un vino. Il tutto dalla comodità della cantina.

DECANTER. Assodato anche che nella percezione di tanti consumatori esistono le uve di serie “A” (es. Pinot Noir) e quelle di serie “B” (es.Trebbiano). Ma per gli “intravinisti” che vanno ben oltre questi limiti segnaliamo questo articolo che parla del Grüner Veltliner come del nuovo Sauvignon Blanc neozelandese. Questa varietà originaria dell’Austria si è trasferita in Nuova Zelanda dove ha trovato la sua casa ideale. Sembra che i vini di Gruner abbiano spopolato nella ristorazione del nord Europa durante l’estate 2011, apprezzati soprattutto per la sua grande versatilità.

ABC NEWS. Per coloro che si recano in California pensando al tour enofilo stile Sideways, segnaliamo la visita delle ghost wineries, le cantine fantasma, una testimonianza dell’industria vinicola di Napa Valley prima del proibizionizmo. Molte di queste cantine oggi restaurate, fanno parte di un iter turistico che racconta la tormentata storia della viticultura americana colpita prima dalla phylloxera, nella seconda metà del 1800, poi dalla Grande Depressione e infine dal proibizionismo.

ABC NET. I winemakers australiani del Queensland, hanno aggiornato il calendario biologico delle vigne tenendo presente quelle che sono le effettive condizioni climatiche della regione. Da quest’anno infatti la potatura sarà ritardata e di conseguenza la vendemmia inizierà ad Aprile- Maggio, anzichè Febbraio come di tradizione. Questo ritardo indotto è necessario per dare all’uva il tempo giusto di maturare in temperature più più fresche di quelle tipiche della piena estate australiana. Gli esperti dicono che il risultato sarà apprezzabile nella qualità superiore dei vini.

USA TODAY. Gli ultimissimi siti e applicazioni di enofilandia in USA sono i seguenti: Corkcicle è un tappo che ricorda una lunga stalagmite e serve a portare a temperatura giusta un vino, rosso o bianco che sia. Si conserva in frigo e si utilizza 10-15 minuti prima di servire, per esempio il rosso, all’ideale temperatura di una cantina. Cor.kz è un’applicazione che utilizza l’idea di CellarTracker adattandola a iPhone e iPad. Pair it! è invece l’applicazione che aiuta a sposare il vino con il piatto giusto o viceversa. La cosa interessante qui è che oltre ai suggerimenti sul pairing l’applicazione ti dice come pronunciare correttamente le varietà e i nomi dei vini, cosa essenziale per fare veramente una buona impressione a una cena romantica.

2 Commenti

avatar

Marossi

circa 10 anni fa - Link

Rubrica sospesa per mancanza di interventi.

Rispondi
avatar

lurkerologo

circa 10 anni fa - Link

per la serie rianimiamo un post andando OT. ma davvero avete fatto le scuse private a Ziliani? deprecabile iniziativa. le scuse si fanno pubblicamente, se dovute. altrimenti si guerreggia come dev'essere e come è costume per chi ha los cocones. meglio un confronto sanguigno senza esclusione di colpi che una pace di comodo che ridiventerà guerra alla prima occasione. amen

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.