Vitigni migranti

Vitigni migranti

di Elena Di Luigi

Due tizi in macchina, vedono un incidente. A occhio è accaduto da pochi minuti. Sono i primi e si fermano. E’ tutto ok, nulla di grave, ripartono, direzione cena da amici.

Ma poi mi chiedo perché ci siamo fermati”

“Come, e te lo chiedi pure? Dovevamo controllare se avevano bisogno d’aiuto no? Magari avvisare la polizia, chiamare un’ambulanza”

OK, ma perché?”

“Ancora? Perché se succedesse a me vorrei che chi è di passaggio si fermasse a chiedere se sto bene”

Certo, ma si puó anche decidere di proseguire, no?”

“Sicuro, ammesso che la tua coscienza ti dia pace e che non ti denuncino per omissione di soccorso. Certo che si puó proseguire…”

Appunto!”

“…a quel paese! Ma dai!”

(restano in silezio per un po’)

Vabbe’ peró se non fossimo a terra ma in mare, allora…”

“Ah, si, allora tutta un’altra storia”.

Infatti, altra roba, completamente”

“Sí, sí, perché in quel caso non basta non avere la coscienza e un senso civico per non fermarsi, devi anche essere cieco e sordo”

Ma che c’entra?” 

“E già, cieco per non vedere che quelli in mare sono esseri come te e sordo per non sentire le loro grida disperate, soffocate dall’acqua mentre affogano”

Ma quanto sei esagerato. Piuttosto, che vino hai preso per la cena?”

“Uno Shiraz”

Ah, che bello, ottima scelta! Shiraz or Syrah. Ma tu lo sapevi che questa nobile uva nera, che produce vini che possono invecchiare per decenni, viene dal Medio Oriente?”

“Interessante”

Ti dirò di piú, la città Shiraz in Iran, hai presente?” 

“Come no, aivoglia!”

Ecco, si pensa che non sia una semplice coincidenza che si chiami proprio come l’uva”

“O viceversa”

O viceversa, certo.”

“Già. E come sarà mai arrivata qui da noi e poi da quegli sveltoni dei francesi? Sai, l’Hermitage, Côte Rôtie…”

E come vuoi che sia arrivata, i soliti greci, poi i soliti romani, la Sicilia, sí  perché i siciliani fanno uno Shiraz da dio”

“E certo che lo so, è siculo quello che berremo stasera, nun sugnu pisci pi la tò padedda.

Eh?”

“Significa non sono mica fesso, in siciliano. Studia le lingue, non si sa mai”

Spiritoso”

(restano in silezio per un po’)

Certo che sto Shiraz o Syrah ha viaggiato, Australia, California…”

“Per forza! Anzi, per fortuna”

Già, per fortuna”

“Ma tu uno in mare con un vitigno nello zaino sei proprio sicuro che non lo aiuteresti?”