Visita ai vigneti in Australia: come richiedere il visto

Visita ai vigneti in Australia: come richiedere il visto

di Intravino

L’Australia è un Paese noto non solo per le città come Sydney e Melbourne e per le aree naturalistiche di estrema bellezza, ma anche per la sua importante produzione vitivinicola. In tutti gli Stati del continente, infatti, sono presenti numerosi produttori di vino in grado di immettere sul mercato un prodotto pregiato e che viene esportato in tutto il mondo.
Prosegui con la lettura, allora, per scoprire come raggiungere l’Australia per passeggiare tra i suoi meravigliosi vigneti!

Partire per una visita ai vigneti australiani
L’Australia conta ben duemila produttori di vino distribuiti su un territorio piuttosto vasto, che occupa in pratica una sessantina di regioni. La produzione vitivinicola in questo Paese si è diffusa a partire dal XVIII secolo e, ad oggi, l’industria australiana si annovera come la quarta nel mondo in termini di esportazioni.
Di fatti, circa il 60% del vino australiano viene venduto a diversi altri Paesi, tra cui Francia, Germania e la stessa Italia.
Visitare i vigneti in Australia è di per sé un’esperienza coinvolgente e interessante. È un viaggio che permette di conoscere questa terra straordinaria sotto un punto di vista inedito e tramite il quale scoprire i segreti che si celano dietro alla produzione di vini di ottima qualità. Per farlo, occorre munirsi per tempo di un visto Australia, che dà la possibilità di visitare il Paese per un lasso di tempo pari a tre mesi e che è valido sia per i viaggi di lavoro che per quelli di piacere.
Scorpi tutti i dettagli sulla richiesta del visto nei paragrafi seguenti.

Quali sono i vigneti australiani e dove si trovano

In Australia sono prodotti principalmente vini come lo Shiraz, il Cabernet Sauvignon e lo Chardonnay, ma si citano anche coltivazioni di:

Merlot;
Sémillon;
Pinot Nero;
Riesling;
Sauvignon Blanc.

Il territorio australiano si contraddistingue da un clima caldo e temperato a seconda delle zone nonché da una terra ricca di elementi benefici per la crescita rigogliosa dei vigneti, così da rendere poi un prodotto particolarmente apprezzato in Europa e negli Stati Uniti. Le zone impegnate maggiormente in questa produzione e dove è possibile visitare le cantine più importanti sono: l’Australia meridionale e occidentale, il Nuovo Galles del Sud, Vittoria, Tasmania e Queensland.

Visto per l’Australia: come richiederlo

Per l’ingresso nel Paese, oltre al possesso di un passaporto valido, l’Australia richiede la presentazione di un apposito visto. Questo documento ha una validità per viaggi non superiori ai novanta giorni e indipendentemente dal motivo della permanenza nel Paese. La sua esibizione al personale addetto è obbligatoria durante i controlli a campione che vengono effettuati una volta giunti in aeroporto.

Richiedere il visto per l’Australia è una procedura piuttosto semplice e veloce. Tutto può essere effettuato direttamente da casa; l’importante è rispettare i requisiti richiesti e munirsi del documento con un po’ di anticipo rispetto alla data di partenza.
Nel dettaglio, la procedura di richiesta del visto consta di tre fasi principali:

1. Compilazione del modulo di richiesta
Il primo passaggio consiste nel compilare l’apposito modulo con i dati del passaporto, i dati del viaggio e i propri recapiti. Inoltre, in questa fase è necessario rispondere ad alcune domande (alcune relative a questioni di idoneità e altre inerenti a viaggi effettuati in precedenza).

2. Pagamento online dei costi
Una volta verificata la correttezza delle informazioni inserite nel modulo, occorre procedere con il pagamento. Il visto per l’Australia ha un costo di € 14,95 a persona.
La transazione può essere effettuata con sicurezza con carta di credito, PayPal e PostePay.

3. Ricezione del visto
Dopo aver completato il pagamento, il visto viene inviato direttamente sulla propria e-mail non appena la richiesta sarà stata esaminata dal Dipartimento per l’Immigrazione australiano. In genere, il visto si ottiene nel giro di cinque giorni lavorativi, ma è possibile riceverlo anche dopo un’ora circa, selezionando l’opzione “Consegna urgente”.
A questo punto, basta stampare il documento e tenerlo con sé nel bagaglio a mano oppure conservarlo in formato digitale sul proprio smartphone.

Da Adelaide Hills a Barossa Valley, l’Australia si contraddistingue da una lunga tradizione vitivinicola e da ampie distese di vigneti. Non perdere l’occasione di passeggiare e rilassarti in una di queste pregiate coltivazioni, assaggiare un delizioso calice di vino e ammirare favolosi panorami ai confini del mondo.

 

Guest Post

2 Commenti

avatar

Paolo

circa 2 mesi fa - Link

Sommessamente approfitto delle vacanze per una proposta semiseria: un minimo di editing, giusto per evitare quello stridente fastidio dovuto alla lettura di questo testo; è infatti degno dei migliori articoli clickbaiting. Esemplifico: Titolo: "Australia - come richiedere il vsto" ok, vado a leggere le istruzioni che mi aspetto di trovare. Si prosegue con: "Prosegui con la lettura, allora, per scoprire come raggiungere l’Australia ...." Grazie, lo so che devo leggere. Senno' andavo a giocare a golf. Ma si va avanti: "Scopri tutti i dettagli sulla richiesta del visto nei paragrafi seguenti..." E' una caccia al tesoro? un esercizio illuminazione ze, da raggiungere lentamente? Comincio a sospettare che prima di trovare le istruzioni il visto sarà scaduto... Inomma, ok farsi fornire un articolo scritto nello stile "scopri il segreto che le banche non vogliono dirti e i virologi ti nascondono". Ma insomma, su questo sito il pregio della bella scrittura è sempre stato un fiore all'occhiello, sono sicuro che oltre a inserire qualche informazione più puntuale sui vini e sulle cantine visitabili (qui siamo prossimi allo zero) si puo' migliorare l'ansia da presentazione. Quando si arriva al fatidico: "Nel dettaglio, la procedura di richiesta del visto consta di tre fasi principali:..." ecco che ha fatto a tempo ad ossigenarsi anche un Monfortino!

Rispondi
avatar

riccardo

circa 2 mesi fa - Link

Ho passato 6 mesi nelle Adelaide Hills attaccato alla Barossa, Eden Valley, Mcclaren Valley (incredibile) e ogni domenica era visite alle cantine, spettacolare. Ho anche vissuto a Melbourne Yarra valley, Mornington Peninsula a nemmeno un ora di guida. Spettacolo e che vini!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.