UFO | Siete pronti per l’invasione delle ultrabotti?

di Antonio Tomacelli

Uovotte? Barriquovo? O forse, data la grandezza, Tonnuovo? Naaa, tonnuovo sa di tramezzino affinato nel domopak, meglio di no. E allora, che nome diamo a questa specie di UFO apparso durante l’ultimo Simei, il salone dell’enologia e dell’imbottigliamento di Milano?

Pensiamoci alla svelta perchè il “coso” rischia di invadere presto le nostre cantine e le prime ad essere colpite saranno le biodinamiche.

Pare, infatti, che l’ovetto piaccia molto ai bioqualcosa perchè creerebbe un vortice che rimescola bucce e mosto in modo del tutto naturale.

Il condizionale è d’obbligo perchè i produttori del fermentatore in questione, Foudrerie Francois, non lo hanno effettivamente testato. E se non dovesse funzionare? Beh, l’UFO è carino e nel salotto farebbe comunque la sua porca figura. Per soli 27.000 euro.

P.s.: volendo c’è anche l’ovetto di plastica che vien via per soli 4.000 euro, l’Apollo Tank, ma il suo tasso di fighitudine è prossimo allo zero. Sembra una lavatrice venuta male.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

18 Commenti

avatar

alessandro

circa 10 anni fa - Link

Quanti litri tiene? E funziona come una barrique che dopo tre passaggi finisce la sua funzione?

Rispondi
avatar

Luca Garberoglio

circa 10 anni fa - Link

è da 25 HL

Rispondi
avatar

Alberto G.

circa 10 anni fa - Link

Quanto? Giusta la domanda,27000 euro per quanti litri di prezioso nettare?

Rispondi
avatar

Andrea Pagliantini

circa 10 anni fa - Link

Antani.

Rispondi
avatar

ag

circa 10 anni fa - Link

Antani bis

Rispondi
avatar

Riccardo Campinoti

circa 10 anni fa - Link

scopa!

Rispondi
avatar

corrado dottori

circa 10 anni fa - Link

E io pago...

Rispondi
avatar

Gabriele

circa 10 anni fa - Link

In realtà non crea nulla, semplicemente la forma particolare non "ostacola" (per asseenza di spigoli) il naturale moto ascensionale che dovrebbe rimescolare la feccia fine. Così mi spiegò una gentil signora al simei. Comunque è davvero figo!

Rispondi
avatar

Riccardo Francalancia Vivanti Siebzehner

circa 10 anni fa - Link

Figo è figo, ma sarà davvero utile con quel che costa? e poi non ho capito...è un contenitore per fermentazione o per affinamento?

Rispondi
avatar

Riccardo Campinoti

circa 10 anni fa - Link

Per la fermentazione c'e' in cemento, quello si che e' bellino http://www.cuve-a-vin.com/cuve_oeuf.html Questo di legno sembra una supposta gigante

Rispondi
avatar

ag

circa 10 anni fa - Link

Cit: "Mi chiamo Mork/ su un uovo vengo da Ork".....

Rispondi
avatar

she-wolf nurse

circa 10 anni fa - Link

Più che una supposta mi sembra un clisterone. L'una e l'altro vanno bene, abbassano la temperatura e liberano dalle scorie.

Rispondi
avatar

guido

circa 9 anni fa - Link

Si ma le doghe di rovere sono molto più nobili del cemento, la loro funzione è nettamente diversa. I più grandi vini del momdo sono fermentati ed affinati in legno, non in cemento.

Rispondi
avatar

gianpaolo paglia

circa 10 anni fa - Link

e cosi' anche il signorotto adesso puo' essere molto piu' biodinamico del contadino, e' una questione di stile...

Rispondi
avatar

Giovanni Solaroli

circa 10 anni fa - Link

se gli disegni occhi, barba e bocca sembra il modellino di astronave del film Zardos. manca solo che esca sean connery..

Rispondi
avatar

zakk

circa 10 anni fa - Link

a me sembra un barbapapà. chissà se si trasforma in un buon vino.

Rispondi
avatar

Cristiana Lauro

circa 10 anni fa - Link

Ah!ah! Stavo per scrivere la stessa cosa. Che boiata questa botte, non mi convince.

Rispondi
avatar

guido

circa 9 anni fa - Link

Ma se a te non piace perchè devi chiamarla boiata? E poi che ne sai di vinificazione?

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.