Tre Bicchieri Toscana 2017 del Gambero Rosso. Ma di solito non uscivano quasi per ultimi?

Tre Bicchieri Toscana 2017 del Gambero Rosso. Ma di solito non uscivano quasi per ultimi?

di Alessandro Morichetti

Di ‘sto passo domattina si fa colazione col pandoro ma quest’anno l’uscita dei Tre Bicchieri del Gambero Rosso somiglia a un’eiaculazione precoce (così mi riferiscono, non me ne intendo).

Tanti gli spunti possibili con la lista della Toscana che copio pari pari da Cronache di Gusto, pur non confermata anzi errata (il dove lo scopriremo quando sarà ufficiale) adesso finalmente ufficializzata dal Gambero Rosso.

Eccone alcuni di un commentatore che preferisce rimanere anonimo:
“I festeggiamenti per i 300 anni del Chianti Classico, Carmignano, Rufina e Valdarno di Sopra coincidono con una messe incredibile di Tre Bicchieri nei territori delle DOC più antiche del mondo: 2 alla Valdarno di Sopra, 17 al Chianti Classico, uno alla Rufina (prima volta per Nipozzano Frescobaldi) e tre a Carmignano con lo stupendo Vin Santo di Capezzana e i Carmignano di Pratesi e Le Farnete. Annata buona ma non sui livelli della 2010 per Montalcino che pure è andato molto bene e da segnalare il primo TB per Carlo Ferrini e la sua azienda personale (Giodo). Da sottolineare l’abbassamento del prezzo medio dei vini premiati: spesso escono meglio i vini annata che le riserve ad esempio e le riserve o selezioni rispetto alle Gran Selezioni ufficiali.
Bolgheri sugli scudi con forse una nuova stella ovvero Fabio Motta che affianca i classici, a cominciare da un redivivo Gaja con il Camarcanda a livelli (pare) assoluti. Pattuglia supertuscan meno compatta del solito ma ben presente e un bel riconoscimento per il pinot pero toscano con la Civettaja, dall’Appennino con furore. Settore biodinamica in alto grazie a Tenuta di Valgiano e Duemani di Luca d’Attoma.”

 

Baron’Ugo 2012 – Monteraponi
Bolgheri Camarcanda 2013 – Ca’ Marcanda
Bolgheri Rosso Superiore 2013 – Sapaio
Bolgheri Rosso Superiore Grattamacco 2013 – Grattamacco
Bolgheri Rosso Superiore Millepassi 2013 – Donna Olimpia 1898
Bolgheri Rosso Superiore Paleo 2013 – Macchiole
Bolgheri Sassicaia 2013 – San Guido
Bolgheri Superiore Le Gonnare 2013 – Motta
Bolgheri Superiore Ornellaia 2013 – Ornellaia
Bolgheri Superiore Podere Ritorti 2013 – Luoghi
Bolgheri Superiore Sondraia 2013 – Poggio al Tesoro
Brunello di Montalcino 2011 – Chiuse
Brunello di Montalcino 2011 – Poggio di Sotto
Brunello di Montalcino AdAlberto Riserva 2010 – Caprili
Brunello di Montalcino Giodo 2011 – Giodo
Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2011 – Marroneto
Brunello di Montalcino Nello Riserva 2010 – Baricci
Brunello di Montalcino Riserva 2010 – Biondi Santi, Tenuta Il Greppo
Brunello di Montalcino Riserva 2010 – Canalicchio di Sopra
Brunello di Montalcino Riserva 2010 – Capanna
Brunello di Montalcino Riserva 2010 – Tenuta di Sesta
Brunello di Montalcino Trentennale 2011 – Talenti
Brunello di Montalcino Vigna Schiena d’Asino 2010 – Mastrojanni
Brunello di Montalcino 2011 – Ragnaie
Carmignano Le Farnete Riserva 2013 – Farnete/Cantagallo
Carmignano Riserva 2013 – Piaggia
Castello del Terriccio 2011 – Castello del Terriccio
Cepparello 2013 – Isole e Olena
Chianti Classico 2014 – Borgo Salcetino
Chianti Classico 2013 – San Felice
Chianti Classico 2013 – Val delle Corti
Chianti Classico Bugialla Riserva 2013 – Poggerino
Chianti Classico Cigliano 2013 – Cigliano
Chianti Classico Gran Selezione 2013 – Castello d’Albola
Chianti Classico Gran Selezione Colledilà 2013 – Barone Ricasoli
Chianti Classico Lamole di Lamole Etichetta Bianca 2013 – Lamole di Lamole
Chianti Classico Le Vigne Riserva 2013 – Istine
Chianti Classico Riserva 2013 – Brancaia
Chianti Classico Riserva 2013 – Castello di Radda
Chianti Classico Riserva 2013 – Castello di Volpaia
Chianti Classico Riserva 2013 – Lilliano
Chianti Classico Riserva 2013 – Nittardi
Chianti Classico San Lorenzo Gran Selezione 2013 – Castello di Ama
Chianti Classico Terra di Lamole 2013 – Fabbri
Chianti Classico Villa Cerna Riserva 2013 – Cecchi
Chianti Colli Fiorentini Badia a Corte Riserva 2013 – Torre a Cona
Chianti Rufina Nipozzano Riserva 2013 – Frescobaldi
Colline Lucchesi Tenuta di Valgiano 2013 – Valgiano
Cortona Syrah Il Bosco 2012 – Tenimenti Luigi d’Alessandro
Do ut des 2013 – Carpineta Fontalpino
Duemani 2013 – Duemani
I Sodi di S. Niccolò 2012 – Castellare di Castellina
Le Pergole Torte 2013 – Montevertine
Maremma Toscana Baffo Nero 2014 – Rocca di Frassinello
Maremma Toscana Sangiovese Carandelle 2015 – San Cristoforo
Montecucco Rosso Riserva 2013 – Colle Massari
Montecucco Sangiovese Ad Agio Riserva 2012 – Basile
Morellino di Scansano Madrechiesa Riserva 2013 – Terenzi
Morellino di Scansano Riserva 2013 – Roccapesta
Nobile di Montepulciano 2013 – Dei
Nobile di Montepulciano I Quadri 2013 – Bindella
Nobile di Montepulciano Il Nocio 2012 – Boscarelli
Nobile di Montepulciano Riserva 2012 – Gracciano della Seta
Nobile di Montepulciano Riserva 2012 – Tenute del Cerro
Orma 2013 – Orma
Petra Rosso 2013 – Petra
Petresco 2012 – Cinciole
Pinot Nero 2013 – Civettaja
Rosso di Montalcino 2014 – Uccelliera
Saffredi 2013 – Pupille
Sangioveto 2010 – Castello di Monsanto
Siepi 2013 – Castello di Fonterutoli
Terre di Pisa Nambrot 2013 – Ghizzano
Tignanello 2013 – Antinori
Valdarno di Sopra Galatrona 2013 – Petrolo
Valdarno di Sopra Vigna Dell’Impero 2013 – Sette Ponti
Vallerana Alta 2014 – Camillo
Vernaccia di S. Gimignano Albereta Riserva 2013 – Colombaio di Santa Chiara
Vernaccia di S. Gimignano Carato 2012 – Montenidoli
Vin Santo di Carmignano Riserva 2009 – Capezzana

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

13 Commenti

avatar

vocativo

circa 5 anni fa - Link

Boh, il gambero rosso negli ultimi 15 anni o non scopre nulla, o non rischia nulla o arriva dopo. E in ogni caso il sospetto che ci veda poco chiaro c'è sempre. Mi mancheranno terribilmente Rizzari e Gentili dell'Espresso...

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 5 anni fa - Link

immagino lei beva ogni giorno Podere della Civettaja o Due Mani... Secondo me le novità ci sono eccome, molto meno strombazzate rispetto alla ex-guida Espresso ma ci sono anche qui!

Rispondi
avatar

Excellence

circa 5 anni fa - Link

Perfettamente d'accordo, anche guardando i tre bicchieri di Puglia, Sardegna e sopratutto Sicilia! La' fuori c'e' tutto un mondo nuovo che loro nn hanno ancora scoperto. Non so se per pigrizia o per opportunita'

Rispondi
avatar

Leon

circa 5 anni fa - Link

Ecco la lista ufficiale che è leggermente diversa ? http://www.gamberorosso.it/it/vini/1025355-anteprima-tre-bicchieri-2017-toscana Grazie della segnalazione, era previsto l'aggiornamento. Ho cancellato la vecchia e messo solo la nuova. [ale]

Rispondi
avatar

Sonja

circa 5 anni fa - Link

Oggi Gambero Rosso ha pubblicato la lista. Da un confronto Cronache di Gusto ha sbagliato un solo vino... Niente male come anticipazioni. E voi a pensare male... Altro che errata...

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 5 anni fa - Link

Grazie per aver effettuato l'appassionante confronto. Mandi pure la parcella a Tomacelli, anzi se ci dice qual è il vino sbagliato saremo tutti più felici di poter offrire una informazione ancor più puntuale.

Rispondi
avatar

Sonja

circa 5 anni fa - Link

Su Alessandro, non faccia così... Ho solo puntualizzato una cosa che ha scritto lei nell'articolo: pur non confermata, anzi errata. Io mi sono divertita a fare il confronto. E di errato c'era un solo vino. Lascio a lei il piacere di scoprire quale. Questa volta consulenza gratuita, nessuna parcella

Rispondi
avatar

Hamlet

circa 5 anni fa - Link

Solaia e Masseto sono rimasti fuori???

Rispondi
avatar

gp

circa 5 anni fa - Link

Quello che i lettori regolari o occasionali del Gambero non sanno, perché non sta scritto da nessuna parte, è che lì vige la regola "un premio per azienda". (salvo eccezioni più uniche che rare ). Essendo stati premiati Ornellaia e Tignanello delle due aziende in parola, Solaia e Masseto sono rimasti fuori. A parte il caso di questi vinoni, che personalmente non mi entusiasma, la regola è molto discutibile -- forse è per questo che non viene nemmeno dichiarata...

Rispondi
avatar

Hamlet

circa 5 anni fa - Link

se realmente esiste tale regola, è una regola totalmente sbagliata: se un'azienda produce 1 eccellenza e un'altra azienda produce 4 eccellenze, perché tutte e due devono avere solo un vino premiato col massimo voto??? ad esempio, la guida Vitae 2016 (dell'Ais) l'anno scorso ha premiato 4 eccellenze della stessa azienda

Rispondi
avatar

Excellence

circa 5 anni fa - Link

per fortuna....

Rispondi
avatar

vocativo

circa 5 anni fa - Link

Una sola eccellenza per azienda credo possa avere delle ragioni ben fondate... La sua discutibilità non è solo nell'arbitrio, ma nel fatto che consente al Gambero di avere una distribuzione quasi ecumenica (o meglio: democristiana) dei premi, così non scontenta nessuno, gli sponsor non vanno via e amen. Peccato che non ci sia un minimo di coraggio...

Rispondi
avatar

Rodolfo Ghiri

circa 5 anni fa - Link

Non so cosa ne pensiate, ma sono aziende viste e riviste con qualche nuova curiosità. Ormai sembra che le guida le possano fare anche cip e ciop

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.