Signorvino è l’enoteca più vicina ai vostri desideri

Signorvino è l’enoteca più vicina ai vostri desideri

di Intravino

Che cos’è Signorvino? Signorvino è un negozio specializzato in vini italiani, dove è possibile comprare, degustare, bere un bicchiere o una bottiglia allo stesso prezzo dell’asporto e, all’interno del negozio c’è anche un servizio di cucina con piatti semplici della tradizione italiana. E lo shop online, il menù a tendina per scegliere il vino, le tag e tutto quanto fa internet? Beh, per questa volta scordatevelo, qui c’è, finalmente, qualcuno che crede ancora nell’analogico e nei contatti tra umani. Non siamo certo contrari all’e-commerce, ci mancherebbe ma se qualcuno apre una catena di enoteche con cucina in tutta Italia, la cosa ci piace assai perché, sai com’è, se la sera mi scappa una voglia incontenibile di Verdicchio, mica posso ordinarlo online e aspettare che arrivi: certe voglie sono letali!

E allora meglio un bel negozio di vini in città con 1.500 etichette di vino 100% italiano, tutti vini ricercati e di qualità, venduti al prezzo di cantina, che i tre giorni di trepidante attesa.

18359015_1355738354519354_8974570925950870096_o

Consigliati da un personale esperto  ed amichevole, gli store Signorvino sono presenti negli angoli più suggestivi delle principali città italiane e rappresentano una sicurezza per chiunque voglia vivere una Wine Experience  completa e suggestiva, alla scoperta dei vini più rappresentativi dei territori a vocazione vinicola italiani.

Vi interessa incontrare i produttori, partecipare alle Masterclass, degustazioni e Wine Lessons, volte proprio all’approfondimento di alcuni vini, di specifiche etichette o di particolari territori? Eccovi accontentati e, in alcuni momenti dell’anno nel calendario di eventi di Signorvino, tali momenti di formazione vengono accompagnati anche da spettacoli di intrattenimento e live music.

Ma il patrimonio che il vino rappresenta nella tradizione italiana non può essere completo se non è affiancato ad una ricercata cucina. I Food Specialist di Signorvino si occupano infatti di creare piatti tipici di qualità, legati alla stagionalità, che sappiano esaltare le caratteristiche dei calici degustati. Serve altro?

Forse si, l’elenco delle città fortunate in cui sono presenti le enoteche di Signorvino: Verona – Affi – Valpolicella – Vallese – Milano Duomo – Milano Via Dante – Brescia – Arese – Merano – Torino – Vicolungo – Cadriano – Bologna – Firenze – Reggello.

17814689_1329646937128496_738069410572775620_o

Sponsor post

6 Commenti

avatar

Giulia

circa 4 anni fa - Link

Se così è, un Signorvino anche tra Reggio e Parma, grazie.

Rispondi
avatar

gp

circa 4 anni fa - Link

Il riferimento al prezzo di cantina non è corretto. Scorrendo la lista dei vini che avete linkato (selezionando regione per regione per migliore leggibilità) si vede chiaramente che i prezzi di Signorvino sono in linea con quelli medi in enoteca. D'altronde sarebbe stato veramente chiedere troppo, dato che non si praticano ricarichi sul consumo al tavolo... La lista dei vini non è particolarmente originale, salvo poche eccezioni sono nomi ben noti e consolidati. E' una conseguenza diretta di questo tipo di operazioni che puntano sulla grande scala e sulla catena di punti vendita fotocopia. La "wine experience" che viene promessa non sarà quindi né completa né particolarmente suggestiva: per quello, meglio affidarsi a operazioni meno commerciali. (ah, magari la cantina Cincinnato starebbe meglio nella lista del Lazio che in quella della Campania...)

Rispondi
avatar

david

circa 4 anni fa - Link

Se proprio dovete fare una marchetta [... edit...]

E' un post sponsorizzato, quindi pagato dal committente e indicato come tale. Quindi non sai cosa sia una marchetta, quindi è inutile che perdiamo tempo a leggere cosa scrivi. [a.m.]

Rispondi
avatar

David

circa 4 anni fa - Link

[edit totale, che diamine, complimenti, è un record]

E niente David, pazienza, non ce la puoi fare, stammi bene, un abbraccio. [F.]

Rispondi
avatar

Marco

circa 4 anni fa - Link

Vorrei raccontarvi l'esperienza disastrosa con lo store di Torino, circa un anno fa. Era aperto da poco così io e mia moglie prima di un concerto ci andiamo per l'aperitivo. Ordiniamo da una carta di proposte al bicchiere senza annata due franciacorta di cui non ricordo il nome. Arriva il cameriere e versa i due calici in successione sul vestito di mia moglie. Ci passano dei tovaglioli di carta per asciugarla... mentre è in bagno per provare ad ascougarsi riportano i franciacorta fregandosene della temperatura estiva. Mia moglie torna, beviamo, e quando andiamo in cassa non solo non ci viene offerta la tintoria, ma neppure offerto il vino e neppure offerte scuse.... riguardo all'enoteca in sè scelte banali e prezzi elevati, pochissima scelta locale. Un posto per chi acquista abitualmente in supermercato...

Rispondi
avatar

Rossano

circa 4 anni fa - Link

L'indicazione dello sponsor post in cima e in evidenza anche nell'elenco degli articoli in home page. Se ho avuto un qualche dubbio io, buon disclaimer a tutti.

Rispondi

Commenta

Rispondi a Rossano or Cancella Risposta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.