Non tutte le piscine riescono col buco

di Antonio Tomacelli

Sia chiaro: il nostro Andrea Gori non l’ha presa bene e Intravino ha già allertato uno stuolo di avvocati per rivendicare i diritti d’autore delle degu in piscina. Tra le prove che inchioderanno gli autori di questo miserevole plagio alle loro responsabilità, c’è la frase che il noto giornalista bergamasco Ziliani, lasciò nei nostri commenti: “Cosa ci si inventa per farsi notare”. A proposito Franco, la prossima volta che scendi in piscina, metti su un tacco a spillo del 12: Carlo Macchi è troppo alto, dai!

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

11 Commenti

avatar

Francesco Fabbretti

circa 11 anni fa - Link

Adesso basta!!! Quando è troppo è troppo: domani me ne vado in piscina mi immaergo in acqua con un accapatoio, cuffie in testa, tovaglia plastificata a quadretti, brandisco in mano un branzino e disquisisco su un blend preparato ad hoc: 1/5 di Dom Perignon, 1/5 di Bruno Paillard 1996, 1/5 di Vernaccia "Z", 1/5 di Primitivo, 1/5 di nero di Troia!!!

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 11 anni fa - Link

Appena provato, buonissimo!! Lo presenti tu a centro vasca? ;-) Ciao

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 11 anni fa - Link

..dimenticavo..ottimo sul Branzino!

Rispondi
avatar

Dan Lerner

circa 11 anni fa - Link

Non c'è più religione: Franco, oh Franco...

Rispondi
avatar

carolina

circa 11 anni fa - Link

bah.

Rispondi
avatar

francesca ciancio

circa 11 anni fa - Link

attenzione allo ziliani che ci affoga

Rispondi
avatar

Franco Ziliani

circa 11 anni fa - Link

non ho intenzione di affogare nessuno, se non me stesso... Comunque c'é una fondamentale differenza tra questo filmato ed un altro sopra citato. Questa é una conversazione, informale, in piscina, NON una degustazione al cloro in piscina... E lo spirito di Radici é tale che può ampiamente giustificare anche un video spiritoso del genere...

Rispondi
avatar

Leonardo Romanelli

circa 11 anni fa - Link

Allora, nel campo della comunicazione esiste sempre il diritto della primogenitura: il "Nero", massacrato per le sue esternazioni in piscina, ha in realtà fatto scuola, il che mi fa veramente piacere, considerando il mio pensiero sull'eccesso di autoreferenzialità dei giornalisti che si occupano solo di vino. Va però riconosciuto lo stile, non prendere subito le distanze dicendo che"c'è una fondamentale differenza" suvvia..se uno ha una idea bellina e viene copiata non c'è mica niente di male:-))

Rispondi
avatar

Luigi Pittalis

circa 11 anni fa - Link

Anzi: vuol dire che più che un video virale ha creato un genere. E questo è meta-marketing. Molto più di una degustazione on-line. Mi piacerebbe continuare il confronto sull'analisi di queste dinamiche, più che sulla paternità dell'idea, la cui rivendicazione su Internet, per quanto sempre possibile, qualche volta può risultare solo fuori luogo. Ma mi raccomando (visti gli scherzosi riferimenti legali): absit injuria verbis. Con immutata stima per i più o meno (da me) noti protagonisti del dibattito,

Rispondi
avatar

Nic Marsèl

circa 11 anni fa - Link

Senza offesa ma qualcuno mi ricorda vagamente il berlusca :-)

Rispondi
avatar

liloni adriano

circa 11 anni fa - Link

"l'altro" assomiglia a Minzolini! :-O)

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.