Intravino Cup, siamo alle semifinali. Vota subito il Chianti Classico da finale

Intravino Cup, siamo alle semifinali. Vota subito il Chianti Classico da finale

di Tommaso Ino Ciuffoletti

528 votanti per decidere le 4 aziende che arrivano in semifinale. Numeri eccezionali e vado di sommario.
. Risultati dei quarti
. Semifinali
. Voglio i pronostici
. Le sorprese

Vado subito coi RISULTATI DEI QUARTI:

Monteraponi – 254
Castell’in Villa – 274

Isole e Olena – 335
San Giusto a Rentennano – 193

Riecine – 290
Val delle Corti – 238

Tenuta di Carleone – 241
Castello di Monsanto – 287

Sono rimaste in 4 e sono davvero delle belle aziende. E delle bellissime sfide per le SEMIFINALI.

Castell’in Villa – Isole e Olena

Castell’in Villa arriva in semifinale dopo aver superato un turno difficilissimo contro Monteraponi. Una sfida equilibrata, con Castell’in Villa sempre in leggerissimo vantaggio. Si renda merito a Monteraponi, ma l’azienda di Castelnuovo Berardenga era una delle favorite alla finale e sta rispettando il pronostico. Sulla sua strada c’è però adesso…
Isole e Olena ha dominato contro un’azienda di alto lignaggio come San Giusto a Rentennano. Per dare l’idea di quanto forte sia l’amore degli intravinici per la creatura di De Marchi, si tenga presente che nei turni precedenti Isole a Olena aveva vinto con ampio margine su Fontodi e Podere il Palazzino.

Riecine – Castello di Monsanto

Riecine interrompe il sogno di Val delle Corti (che nei turni precedenti aveva prevalso su Querciabella e Castello di Ama) e vola in semifinale, forte di un consenso che sembra solido quanto serve per arrivare in fondo e giocarsela con chi uscirà dalla parte alta del tabellone.
Perché ciò si realizzi però, c’è da superare Castello di Monsanto e la cosa non è scontata. Dievole, Felsina e ora Carleone sono le vittime illustri che Monsanto ha mietuto nella sua strada verso la semifinale. A vincere ci si prende gusto e chissà che magari…


PRONOSTICI

Nel presentarvi le semifinali vi ho detto tra le righe quali siano i miei pronostici sul vincitore finale. O forse no. Ma quello che è certo è che stavolta lo chiedo a voi: chi sarà il vincitore di questa Intravino Cup dedicata al Chianti Classico?
Scrivetelo nei commenti e firmatevi. Quando faremo il post finale per annunciarlo cercherò di menzionare tutti coloro che avranno indovinato.

SORPRESE
Per me la prima sorpresa è che Radda non abbia portato nemmeno un’azienda in semifinale. La seconda e ancor più grande sorpresa è che Barberino ne abbia portate addirittura due.
Al di là dei percorsi del tabellone e degli incroci obbligati, c’è forse da considerare che l’hype di Radda in Chianti è fenomeno piuttosto recente, un’invenzione che ha trovato la sua applicazione da non più di 5 o 6 anni. La prospettiva è di quelle importanti, senza dubbio, ma il lavoro richiederà ancora tempo ai suoi protagonisti, che comunque hanno fatto ottimi risultati (penso in particolare a Val delle Corti, Monteraponi e Carleone, ma anche Istine).
Le due aziende che da Barberino Val d’Elsa arrivano in semifinale ci raccontano che il Chianti Classico è un territorio in cui la storia conta. E qua la storia è ben più antica di tanti altri luoghi oggi forse più blasonati. È uno dei motivi per cui amo questo il Chianti Classico ed è uno dei motivi per cui fare un gioco come questo, con aziende di questo territorio, è molto più divertente e interessante che (credo) con qualunque altra zona vitivinicola al mondo.

Ma mettiamo da parte il mio provincialismo e passiamo al link per votare: dovete cliccare l’immagine col gallo per accedere al modulo delle votazioni. Ci vediamo tra una settimana per scoprire quali saranno le aziende che si giocheranno la finale!

tastogallo

avatar

Tommaso Ino Ciuffoletti

Ha fatto la sua prima vendemmia a 8 anni nella vigna di famiglia, ha scritto di mercato agricolo per un quotidiano economico nazionale, fatto l'editorialista per la spalla toscana del Corriere della Sera, curato per anni la comunicazione di un importante gruppo vinicolo, superato il terzo livello del Wset e scritto qualcos'altro qua e là. Oggi è content manager di una società che pianta alberi in giro per il mondo, scrive storie alcoliche per una rivista fiorentina, vende libri, ma soprattutto produce vino clandestinamente per salvare se stesso e un intero paese.

37 Commenti

avatar

Nelle Nuvole

circa 2 mesi fa - Link

Fino a ora ho cannato in pieno tutti i pronostici - sono sempre dalla parte dei perdenti - quindi tengo per me l'auspicio, non voglio portar sfortuna a nessuno. Il mio preferito fra gli eliminati è un Chianti Classico assaggiato l'ultima volta due giorni fa e che ancora mi sento nel palato come danza aggraziatamente selvatica.

Rispondi
avatar

Vincenzo Barnini

circa 1 mese fa - Link

Riecine qualità e giusta quotazione.

Rispondi
avatar

Vocativo

circa 2 mesi fa - Link

Isole e Olena Isole e Olena Isole e Olena

Rispondi
avatar

Silvana Appiano

circa 2 mesi fa - Link

Isole e Olena

Rispondi
avatar

Emiliano

circa 2 mesi fa - Link

RIECINEEEE!!!!!!@

Rispondi
avatar

Emiliano

circa 2 mesi fa - Link

RIECINEEEEE!!!!

Rispondi
avatar

Antonella

circa 2 mesi fa - Link

Riecine

Rispondi
avatar

Susanna Guazzini

circa 2 mesi fa - Link

Castello di Monsanto

Rispondi
avatar

Renato

circa 2 mesi fa - Link

Belle sfide davvero. Io voto Riecine. Per me è sempre stata una realtà da metà classifica ed invece da qualche anno ha fatto un grande passo in avanti verso la qualità e la tipicità, giusto premiarla…e poi largo ai giovani dai :-D

Rispondi
avatar

MG

circa 1 mese fa - Link

Per me vince Isole e Olena, per quanto preferisca le due dell'altra semifinale, in cui sono ancora indeciso cosa votare. Riecine per la gamma intera, Monsanto per la storia e per il Poggio...

Rispondi
avatar

Daniele

circa 1 mese fa - Link

Riecine

Rispondi
avatar

Marco Grazioli

circa 1 mese fa - Link

Segnalo che una volta votato (ma anche prima di votare) non si puo' vedere i risultati attuali

Rispondi
avatar

Tommaso Ciuffoletti

circa 1 mese fa - Link

Stavolta ho disabilitato la possibilità di vedere gli aggiornamento dei risultati in tempo reale. Quello che posso dirvi al momento è che tra Isole e Olena e Castell'in Villa c'è uno scarti di meno di 10 voti. Più segnata - almeno per il momento - appare l'altra sfida.

Rispondi
avatar

Marco Grazioli

circa 1 mese fa - Link

Eh ma parte del divertimento e' proprio il risultato in tempo reale! Capire disabilitare per la finale ma fino alle semifinali ci stava :)

Rispondi
avatar

Tommaso Ciuffoletti

circa 1 mese fa - Link

Forse tengo questa soluzione anche per la finale, ma solo se i numeri confermeranno che la cosa ha senso.

Rispondi
avatar

Giuliano

circa 1 mese fa - Link

Monsanto

Rispondi
avatar

Giuliano

circa 1 mese fa - Link

Monsanto tutta la vita

Rispondi
avatar

Manuela Maffei

circa 1 mese fa - Link

Monsanto

Rispondi
avatar

Danilo

circa 1 mese fa - Link

Monsanto

Rispondi
avatar

Tommaso Ciuffoletti

circa 1 mese fa - Link

Oh ... io mica pensavo che Monsanto fosse così forte nelle preferenze degli Intravinici. Per carità - l'ho scritto e lo ribadisco - Monsanto ha la forza di un'azienda che pare senza tempo (e parte di questa sensazione viene anche da un'etichetta che a suo modo dimostra di essere azzeccatissima), ma giuro ... pensavo che i nuovi hype, il trascorrere del tempo ... insomma ... ho erroneamente pensato che altri avrebbero avuto più consensi ...e invece fino ad oggi mi sono sbagliato (almeno stando a quanto i numeri di questo gioco raccontano).

Rispondi
avatar

Alberto

circa 1 mese fa - Link

Monsanto non è solo storia, ma soprattutto attualità... che poi chi beve frequentemente e per professione possa stufarsi e cercare nuovi stimoli è comprensibile, ma poi esiste il resto del mondo... Altrove lo hanno compreso da qualche centinaio di anni... nessuno si sognerebbe di mettere in dubbio mostri sacri perché ci sono i nuovi "hype" che, peraltro, spesso, si rivelano mode del momento... Anche negli anni del merlot e delle barrique, Monsanto non era alla moda, eppure mentre altri hanno dovuto adeguarsi ai tempi, Monsanto è ancora lì... Monsanto come altri, si intende...

Rispondi
avatar

Tommaso Ciuffoletti

circa 1 mese fa - Link

Alberto posso farti una domanda scomoda? Secondo te, Radda è una moda del momento?

Rispondi
avatar

Alberto

circa 1 mese fa - Link

Certo che no... mica sono così fesso... Ma rimane il fatto che certe compiutezze, allunghi, definizioni, sono arrivate con certi cambi climatici, così come col miglioramento delle tecniche in vigna e cantina... È un dato che certe zone superquotate fino a pochi anni fa, oggi siano in forma un pochino meno smagliante (castelnuovo?) e altre un po' trascurate stiano venendo fuori in modo esemplare (Lamole ?)... D'altronde non è solo questione di zona... Ci sono i produttori che qualcosa pure contano... E alcuni hanno avuto la capacità di avere una visione quando questa era follia, l'hanno resa realtà e l'hanno saputa mantenere viva fino a farla diventare storia... Storia, non passato...

Rispondi
avatar

Alberto

circa 1 mese fa - Link

Ringrazio per la esaustiva risposta...

avatar

Pierluigi pezzi

circa 1 mese fa - Link

Monsanto

Rispondi
avatar

Mirella

circa 1 mese fa - Link

Monsanto

Rispondi
avatar

matteo

circa 1 mese fa - Link

monsanto

Rispondi
avatar

Radici

circa 1 mese fa - Link

Montevertine

Rispondi
avatar

Tommaso Ciuffoletti

circa 1 mese fa - Link

Giuro che mi sono sorpreso del fatto che nessuno l'abbia nominata prima!!

Rispondi
avatar

Valeria

circa 1 mese fa - Link

Riecine

Rispondi
avatar

Vincenzo Barnini

circa 1 mese fa - Link

Riecine grande qualità,a un valore giusto

Rispondi
avatar

Francesco

circa 1 mese fa - Link

Monsanto: Il più grande spettacolo dopo il big bang. (cit.)

Rispondi
avatar

Pietro

circa 1 mese fa - Link

Monsanto

Rispondi
avatar

STEFANO

circa 1 mese fa - Link

CASTELLO DI MONSANTOOOOOO

Rispondi
avatar

BT

circa 1 mese fa - Link

del chianti in francia si parla così, dopo il tiggì... https://www.francetvinfo.fr/economie/emploi/metiers/agriculture/routes-du-vin-la-toscane-berceau-du-chianti-un-des-plus-celebres-vins-italiens_4763139.html

Rispondi
avatar

Renato

circa 1 mese fa - Link

Madooooooo che angoscia…vi siete dimenticati di aggiornare?!?

Rispondi
avatar

Tommaso

circa 1 mese fa - Link

Arriva a breve! Scusate il ritardo!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.