In Abruzzo le stalle aperte contro le cantine

di Antonio Tomacelli

“Houston, in Abruzzo abbiamo un problema”. Già, e che problema. I produttori di latte hanno approfittato della domenica di Cantine aperte per protestare contro l’invadenza delle cantine. Secondo loro i vignaioli stanno comprando a man bassa i migliori terreni in collina e così non rimane spazio per le povere vacche da latte. Sulla costa si vende il vigneto a 50.000 euro per ettaro e si ripianta la vigna in collina dove la terra a pascolo vien via per poco. Il vino ci guadagna in qualità, ma le vacche non possono pascolare vicino alla spiaggia. E così domenica gli allevatori hanno organizzato sit-in e posti di “quasi blocco” per protestare contro gli invadenti colleghi. Da segnalare gli ottimi arrosticini offerti al pubblico e un vivace scazzo tra allevatori e il presidente della locale Coldiretti, Domenico Pasetti. Che, guarda caso, è un produttore di vino.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

1 Commento

avatar

Riccardo

circa 11 anni fa - Link

E come dare torto a questi allevatori!!!!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.