“Il vino bianco è più nocivo del rosso”. Come reagire ai consigli non richiesti del cosiddetto esperto

di Antonio Tomacelli

L’esperto del giorno ha un nome e un cognome: Paolo Genoni, specialista in Scienze dell’alimentazione con indirizzo dietologico. Senza Google news sarebbe rimasto un medico di base della provincia di Varese ma, hey, Google is here to stay! e ci regala in un calice d’argento il “personaggio da grigliare a puntino del giorno”. A voi risulta qualcosa del genere o siamo nel campo della mera superstizione? E se il vino bianco è davvero più nocivo del rosso, avete delle prove a carico dell’imputato? Dubbi, domande, e perplessità affollano la mia psiche martoriata dai consigli del Tg2: e se avesse ragione lui? Nel dubbio mi apro un bel rosso “alla moda pugliese”, bello freddo e con la bottiglia sudata al punto giusto: Anarkos 2010 (un nome una garanzia) dell’Accademia dei Racemi, bello carnoso e piacione quel tanto da scacciare i pensieri e i dottori molesti. Io il caldo lo combatto così mentre voi, invece…

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

27 Commenti

avatar

enrico togni viticoltore di montagna

circa 10 anni fa - Link

da rossista dico che ha totalmente ragione, bevete solo vino rosso! scherzi a parte, che palle 'sti dietologi e nutrizionisti, mia nonna è campata e ha lavorato fino a 83 anni mangiando latte e polenta, ha fatto otto figlie (di cui sei gemelle) e non hai mai sofferto nemmeno di depressione, adesso bisogna stare attenti a tutto. primo: basta non esagerare secondo: basta muoversi terzo: basta con sta storia della linea e dei modelli di riferimento!

Rispondi
avatar

Gianpaolo Giacobbo

circa 10 anni fa - Link

Sti medici devono fare i medici purtroppo il vino che sia rosso o bianco fa male perche' contiene alcol. Detto questo ci sapremo misurare con le quantita'... Certo il vino bianco e' più delicato quindi tendenzialmente più soggetto a "protezione" leggi so2 ecc. Comunque i medici che parlano di vino rischiano sempre di farla fuori dal.... Bicchiere...

Rispondi
avatar

she-wolf in the summertime when the weather is fine

circa 10 anni fa - Link

Per combattere il caldo mi svesto, mi bagno, mi mangio poca frutta sennò mi fermenta in pancia (melone e anguria sono pesantissimi da digerire), accompagno la poca frutta con prosciutto crudo quello giusto, mi bevo un bicchiere di bianco, rosso o rosato servito ad una temperatura al di sotto dei 16°, mi appennico all'ombra, penso alla foto del Moricchia stile caraibico, leggo un tascabile con un plot decente, faccio tutto con calma, anche godermi il tramonto, a cena mi ribevo due o tre bicchieri più sostenuti di quelli di mezzogiorno, butto nel cassonetto giornali contenenti articoli come quello citato nel post, mi congratulo con me stessa per aver smesso di preoccuparmi del sovrappeso da circa un decennio, infine mi addormento pensando a Tomax e a che cosa ci proporrà l'indomani come argomento estivo. Che ci vuole a sentirsi in vacanza? ps Enrico, meno male che le cose intelligenti le scrivi tu. Si vede che vivi in montagna!

Rispondi
avatar

enrico togni viticoltore di montagna

circa 10 anni fa - Link

grazie, troppo gentile, sarà merito dell'aria fina

Rispondi
avatar

Vinogodi

circa 10 anni fa - Link

... forse intendeva che il rosso fa "più bene" grazie ad antiossidanti naturali quali antociani e polifenoli in genere , oltre che più ricco di sostanze benefiche alla salute . L'abuso fa sempre male . Secondo me , di contro , il Montrachet di Domain Leflaive ha un fortissimo potere afrodisiaco ( le volte che l'ho bevuto ho trombato in maniera anomala e le mie compagne in quell'occasione sembravano assatanante) . Non ci credete? Provate...

Rispondi
avatar

she-wolf reiterating

circa 10 anni fa - Link

@Enrico, ribadisco quanto sopra. @Vinogodi, sei uno snob e pure anomalo.

Rispondi
avatar

NN

circa 10 anni fa - Link

... ma non diciamo cacchiateeee ... !

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 10 anni fa - Link

Chiunque tu sia non hai il mio stile. E nemmeno la mia età, il termine "cacchiatee" non lo userei nemmeno sotto tortura. Ritengo di interpretare il commento di she-wolf come un complimento a @Vinogodi, al suo sofisticato senso dell'umorismo, e alla sua capacità di trombamento anomalo grazie ad un vino sublime. Con un moto di invidia per le compagne citate che hanno fruito di una doppia impagabile esperienza, difficilmente ripetibile.

Rispondi
avatar

Mario Crosta

circa 10 anni fa - Link

"trombamento anomalo"... (il Pullitzer non glielo toglie ormai piu' nessuno)

avatar

vinogodi

circa 10 anni fa - Link

...CITO: "Chiunque tu sia non hai il mio stile. E nemmeno la mia età" RISPONDO: ... mature woman?...

avatar

Tommaso Farina

circa 10 anni fa - Link

Ha ragione Vinogodi.

Rispondi
avatar

Mario Crosta

circa 10 anni fa - Link

E' sempre un piacere leggerlo.

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 10 anni fa - Link

...grazie ; la reciprocità su un forum ( anch'io vi leggo con grande interesse ... lo stesso vostro) è un valore che deve rimanere saldamente ancorato al nostro essere su Intravino...

Rispondi
avatar

MAurizio

circa 10 anni fa - Link

Oddio. Aduso a bianchi dei Castelli Romani e/o "del contadino" ricchi di anidride solforosa potrei anche concordare sul concetto di fondo. Senza contare che "psicologicamente" è molto più facile esagerare con il bianco,che non viene percepito da molti come vino "forte" al pari del rosso. Specie d'estate, bersi 3-4 bicchieri dei vari bianchi "leggeri e frizzanti" abbinati al pesce è prassi assai più comune di farsi mezza bottiglia di barolo d'inverno

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 10 anni fa - Link

@Vinogodi: Not "mature" but "ripe". Sono sicura che sai cogliere la differenza.

Rispondi
avatar

Mario Crosta

circa 10 anni fa - Link

"ripe" nel senso ready, suitable, amusing oppure... gallows?

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 10 anni fa - Link

@Mario, non divagare. Questo é un sito che parla di vino, affini e collaterali. "Ripe" nel senso di chicco d'uva tondo, succoso, pieno. Arrivato al punto d'equilibrio perfetto fra contenuto zuccherino e livello di acidità. Pronto per essere colto. "Mature" é un termine che nell'ambito vinicolo mi suona più come "invecchiato". Come ben ti puoi immaginare, é una parola che non mi appartiene.

Rispondi
avatar

Mario Crosta

circa 10 anni fa - Link

Adesso e' tutto molto piu' chiaro, caro chicco d'uva...

Rispondi
avatar

maria

circa 10 anni fa - Link

Da spremere ?

avatar

vinogodi

circa 10 anni fa - Link

...se sei chicco davvero pronto per essere colto (o vendemmiato) , mò si organizza una bicchierata adeguata...

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 10 anni fa - Link

Basta che eviti il Montrachet Domaine Leflaive, non vorrei underperform :)

avatar

vinogodi

circa 10 anni fa - Link

... perdiana , pensavo fosse sufficiente il “9.5” cold-wine di Astoria in abbondanza...

Rispondi
avatar

antonio tomacelli

circa 10 anni fa - Link

L'Astoria per NN? Ci vuole ben altro, caro il mio Vinogodi! :-)

Rispondi
avatar

Mario Crosta

circa 10 anni fa - Link

A Nelle Nuvole un bel Louis Roederer Cristal Champagne Rosé 2002 o, se proprio non lo si trova piu', un Louis Roederer Champagne Rosé Vintage 2004 Brut.

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 10 anni fa - Link

..spero tu stia scherzando ,Crosta, altrimenti ti metto a capolista degli individui più enobanali che ho il (di)spicere di conoscere...

Rispondi
avatar

Mario Crosta

circa 10 anni fa - Link

Meglio a capotavola che a capolista: sono uno specialista di pane, salame affettati sul tavolo col coltellaccio e bollicine in quantita'. Pensa che con me puoi liberarti di tutte le bottiglie che non sono piu' all'altezza di restare nella tua cantinetta, non guardo nemmeno l'etihetta...

avatar

vinogodi

circa 10 anni fa - Link

... CITO:"L’Astoria per NN? Ci vuole ben altro, caro il mio Vinogodi! " RISPONDO : ...ho sempre la classica collezione di farfalle da mostrare , come extrema ratio ... PS: non per fare autoreferenziamento alla cantinetta , ma penso di avere parecchie frecce al mio arco ( parlo di bottiglie disponibili : io come persona sono odiosamente presupponente per cui mi escludo fra gli elementi di convincimento muliebre) , se basta una boccia per far breccia di una bella , seppur matura, forumista...

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.