I (nostri) vincitori del concorso Birre Preziose Premio Roma 2020

I (nostri) vincitori del concorso Birre Preziose Premio Roma 2020

di Samantha Vitaletti e Emanuele Giannone

All’anno da poco trascorso si guarda per lo più col dito medio alzato e un amuleto in mano. Noi l’abbiamo svoltato piuttosto bene, anche grazie a certezze e novità dalla cambusa e dalla cantina. Una delle novità più divertenti è stata la prima edizione di “Birre Preziose Premio Roma 2020”, concorso promosso da Unioncamere Lazio per le migliori birre regionali, al quale hanno aderito 29 tra birrifici e beer firm – la definizione succinta per chi produce birre in impianti di proprietà altrui – delle cinque province. Tutto molto facile, veloce e divertente: il Lazio ha chiamato Intravino, Intravino ha pescato la Bella e la bestia nella colonna romana, i due hanno ricevuto a stretto giro le dodici candidate al premio della critica per la miglior birra laziale in rappresentanza delle settantasei in lizza.

Noi abbiamo ringraziato, bevuto molto contenti, votato entusiasti, reagito un po’ meno entusiasticamente a un paio di strange brew parsa almeno a noi decisamente non all’altezza di quella dei Cream, applaudito per il premio alla “miglior birra prodotta da impresa femminile“, che è andato alla nostra preferita in assoluto, e per quello nella categoria “birre a bassa fermentazione” accordato un’altra delle preferite, per di più prodotta a Pomezia, città simpatica alla bestia per essergli di strada nel suo pendolarismo tra una capitale (l’Urbe) e un’altra (quella volsca).

Anche scontato del divertimento che ha indubbiamente arrecato, il giudizio complessivo sulla selezione e sull’esperienza è senz’altro positivo: conforta sapere che piccoli Biermeister/innen crescono sulle tracce dei più grandi e noti del Lazio; conforta anche la prova di forbitezza di molte delle birre, specialmente nelle categorie più tradizionali. Muovendo da questi assunti, il nostro podio è questo:

  1.  Birrificio Agricolo Artigianale Sancti Benedicti (Cassino, FR) – JANULA (Session IPA). Dorata, schiuma abbondante, compatta e persistente. Naso ampio e nitido con agrumi, anice, litchi, miele di millefiori e caramella d’orzo. Al gusto è giustamente amara, con medio corpo e viva presenza che accompagnano un sorso pieno, vivace, senza flessioni e con finale erbaceo. La spigliatezza nella beva si coniuga a una complessità “agile”, tanto articolata nel profilo aromatico, quanto aperta e godibile. Di lunga persistenza e grande equilibrio, nitida e nettante al gusto.
  2.  Birrificio Gladiatore (RM) – PILSNER. Dorata, di schiuma fine e compatta, dai profumi erbacei complessi e amari insieme a crosta di pane, miele e zenzero. Dal gusto pulito e piacevolmente amaro, armonica e piena, leggera ma di costante tensione nello sviluppo gustativo, dissetante e persistente. Facile ma per nulla scontata.
  3.  Ex aequo:
    •   Deep Beer di F. Di Palma (Sora, FR) – BORDERS KILL/UNICORN IPA (New England IPA).  Le more le donano un colore tra rosato e violaceo. Schiuma abbondante e compatta. Luppolatura a freddo (fiori). Profumo intenso di frutta rossa su uno sfondo speziato (chiodi di garofano, pepe rosa) e floreale. Elegante, morbida e vellutata, con una vena acida soffusa che si fa più viva nel finale, molto fresca e non pungente.
    •   Oxiana (Pomezia, RM) – HOTBOCK (Doppelbock). Rosso vermiglio. Poca schiuma compatta e persistente, intensa e generosa all’olfatto con malto d’orzo, fondi di caffè, toffee, carne affumicata e mandorla tostata, più dosata nelle note di erbe amare. Corposa e calorosa senza risultare pesante, è quella che più immediatamente invoca una spalla gastronomica (formaggi e graticole). Dello stesso birrificio si segnala volentieri la stagionale Bière de Noël, ampia e avvincente all’olfatto (frutta secca, castagna, albicocca disidratata, umami), una virtuale liquirizia liquefatta e speziata al gusto.

Questa è invece la lista dei vincitori per categoria:

BIRRE A BASSA FERMENTAZIONE
1° classificata: OXIANA s.r.l. (RM) – Hotbock. 2° classificata: Birre Maccardi s.r.l.s. (RI) – Pils. 3° classificata: Birra Losa s.r.l. Agricola (LT) – La-Chi

BIRRE AD ALTA FERMENTAZIONE
1° classificata: Rebel’s s.r.l. (RM) – Tropical Bomb. 2° classificata: Birra del Borgo s.r.l. (RM) – ReAle Extra. 3° classificata: ORMA s.r.l. (RM) – Troppo Forte

BIRRE AROMATIZZATE
1° classificata: Birra del Borgo s.r.l. (RM) – Round Overnight Lamponi. 2° classificata: OXIANA s.r.l. (RM) – Comete. 3° classificata: Rebel’s s.r.l. (RM) – Sunshine Blanche

BIRRE CON INGREDIENTI DA FILIERA CORTA
1° classificata: Birra del Borgo s.r.l. (RM) – Duchessa. 2° classificata: Birrificio Agricolo Artigianale Sancti Benedicti (FR) – Janula. 3° classificate ex aequo: OXIANA s.r.l. (RM) – Doppiopasso, ORMA s.r.l. (RM) – Dea

BIRRE INNOVATIVE
1° classificata: Deep Beer di Francesco Di Palma (FR) – Borders Kill. 2° classificata: Birrificio Gladiatore s.r.l. (RM) – Pilsner Gluten Free. 3° classificata: OXIANA s.r.l. (RM) – Bernie

MIGLIORE BIRRA PRODOTTA DA GIOVANE IMPRENDITORE
Birrificio Gladiatore s.r.l. (RM) – Pilsner Gluten Free

MIGLIORE BIRRA PRODOTTA DA IMPRESA FEMMINILE
Birrificio Agricolo Artigianale Sancti Benedicti (FR) – Janula

MIGLIORE BIRRA PRODOTTA DA NUOVA IMPRESA
Birrificio Gladiatore s.r.l. (RM) – Pilsner Gluten Free

MIGLIORE BIRRA DI INTERESSE PER I MERCATI NAZIONALI ED ESTERI
Birra del Borgo s.r.l. (RM) – Duchessa

PREMIO DELLA CRITICA
Rebel’s s.r.l. (RM) – Tropical Bomb

3 Commenti

avatar

Nelle Nuvole

circa 4 mesi fa - Link

Bel post, succinto, intrigante, articolato. Quando lavorate insieme, voi B&B (la "Bestia" però per modo di dire, forse un agnellino), siete spesso fenomenali. Velo dice una che non sa quasi nulla di birra in generale, ancora meno di birra nazionale e zero di birra laziale.

Rispondi
avatar

Mauro da Pistoia

circa 4 mesi fa - Link

Conosco Antonio Sinagoga e la sua passione per la sostenibilità dei prodotti che lui ottiene dalla filiera dei suoi campi, dalla birra ma anche dalla ottima pasta. Il birrificio Sancti Benedicti è una piccola realtà dal grande cuore che merita il riconoscimento per il risultato ottenuto.

Rispondi
avatar

Antonio

circa 4 mesi fa - Link

Caro Mauro ti ringrazio per le parole che scrivi e sono felice di come ti esprimi perché mi stai testimoniando che il nostro messaggio passa! Pur non avendo mai parlato in modo esplicito di cosa sprona me e la mia famiglia, mi fai rendere conto che il "fare" seguendo un'idea chiara circa le caratteristiche finali che i nostri prodotti debbano avere, conta più di ogni altra cosa. Grazie e Ad Majola Semper!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.