Colle Florido, l’Abruzzo in sottrazione di Andrea Ugolotti

Colle Florido, l’Abruzzo in sottrazione di Andrea Ugolotti

di Andrea Gori

L’Abruzzo è terra sottratta al mare  e ai monti, non dovrebbe sorprendere che fare grande vino qui significhi togliere piuttosto che aggiungere. Lo ha capito subito Andrea Ugolotti che con la moglie Daniela è tornato in pianta stabile alla terra a cui lo ha sempre legato un vincolo forte durante tutta la sua carriera di sommelier.

Andrea è noto in Italia per le due stelle Michelin che ha contribuito a portare in quell’angolo di paradiso che è il Pellicano di Porto Ercole, allora in tandem con Antonio Guida (oggi al Mandarin Milano) ed è forse stato il primo a sdoganare a livelli altissimi il vino naturale nel nostro paese. Lo ha aiutato e lo aiuta tuttora la sua grande esperienza in giro per il mondo tra Cortina e Courmayeur, poi a Chagny a Maison Lameloise.

Quindi Scozia a Edimburgo e Inghilterra al Waterside Inn per poi lavorare in sale anche dal mitico Pescatore della famiglia Santini e in  Bretagna dallo Chef Roellinger e Provenza all’Ousteau de Baumanière. Il richiamo della terra lo coglie subito dopo Il Pellicano e i primi passi come vigneron li compie al Giglio con Francesco Carfagna (con il quale firma anche una bellissima stagione ristorativa con l’Arcobalena) e quindi a Montalcino dove le esperienze con Colleoni e con Soldera contribuiscono a formarlo come vignaiolo e cantiniere. Dopo una esperienza simile le strade per Andrea sono tante ma sceglie la più difficile e coraggiosa insieme a Daniela Trolio, conosciuta da Damini e Affini, macelleria gourmet con ristorante stellato con il cui titolare Giorgio instaura una bellissima amicizia. La famiglia di lei ha una casa in campagna in Abruzzo vicino Pianella (Pescara), località già toccata dalla produzione di qualità ma con una vocazione all’eleganza in gran parte da scoprire ed è qui che nasce l’azienda agricola pochi anni fa.

La scelta naturale nel modo di lavorare a Colle Florido non è mai scollegata dalla ricerca della precisione enologica e il risultato sono vini precisi, ricchi ma senza quel qualcosa di ricco esagerato o fuori dalle righe che spesso contraddistingue la produzione dell’Abruzzo. Le vigne sono scelte con cura, condotte in regime biodinamico e sostenibile, tanto inerbimento e tanto lavoro sul contorno del territorio e le sue sfumature. La naturalità per Andrea è anche assenza di difetti e problematiche perchè come tutti i sommelier di lungo corso sanno, nel bicchiere davanti al cliente le spiegazioni e le teorie servono a poco se il vino e la sua piacevolezza si nascondono dietro spigoli ed eccessi.

Il bianco è un trebbiano in purezza che nasce dalla vigna del postino del paese, vinificazione in acciaio con lieviti di casa, minimo controllo della temperatura e tanto lavoro con le fecce fini in botti esauste mentre il montepulciano nasce da due vigne (Pianella e Moscufo) vinificate e lavorate separatamente in base alle esigenze delle annate.

andrea ugolotti

Colle Florido Il postino 2019
Un’annata decisamente favorevole al trebbiano regala un piccolo capolavoro di intensità e grazia. Note di fiori di campo, ginestra, pesca, susina fanno da prodromo ad un palato di frutta matura e succosa, mai disgiunta da una bella sapidità, acidità e tensione elettrica che conducono le danze di un sorso lungo e ampio, che si sofferma a dare lampi di solennità mista a scorrevolezza e piacere puro di beva. 90

Colle Florido Il postino 2020
Vino ancora in fasce ma già se ne avvertono la potenza e la ricchezza, come sempre ben dosata dalla struttura acida precisa. Note appena vegetali, erbe aromatiche come salvia,  tocco tropicale e pesca gialla, albicocca, sorso roccioso saporito e con un finale in via di definizione ma che si preannuncia anche un gradino sopra alla già bellissima annata precedente. 91+

Colle Florido LaLèna Rosato 2018
Un velo di cipolla deciso ma mediamente più chiaro del classico colore scuro del cerasuolo si rivela nel bicchiere molto sapido già al naso, con il suo aroma sottile di melograno e tamarindo e timidi cenni di frutta di bosco rosso. Il sorso è scosceso, pronto, fresco e con una progressione decisa al salire della temperatura e con il susseguirsi dei bicchieri. 87

Colle Flòrido Salvo vdt
La versione giovane e scattante del montepulciano in purezza (4-5 giorni in macerazione) ha naso fresco pimpante di frutta di bosco, lamponi, ribes nero e un tocco di cipria, in bocca diverte e si rivela gustoso e dissetante, adatto ad ogni situazione e abbinamento. 88

Colle Flòrido Erba Salata 2019 Montepulciano
Il vino più sorprendente del lotto forse è proprio questo rosso condotto con mano ilcinese da Andrea che fa tesoro delle esperienze in Toscana. Vinificazione nel tino tronconico con acino intero, 20 giorni di macerazione, pressature senza torchiature, lieviti ovviamente di casa. Un vino dal colore deciso e ipnotico ma non impenetrabile, note di pepe e marasca, arancio e susina rossa, erbe aromatiche, spezie esotiche e mediterranee a seconda della temperatura del vino. In bocca ha polpa, sostanza e distinzione e una salinità che rende giustizia al nome che porta (si tratta di una erba che cresce spontanea nei vigneti della zona). Serrato e dissetante ma anche godereccio nel centro bocca. 92

 

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

3 Commenti

avatar

Andrea Guerrini

circa 5 mesi fa - Link

Andrea, sono anni che non ti vedo e forse non ti ricordi, ma ti mando un grande saluto e vivi complimenti soprattutto per aver raggiunto quello che è sempre stato nel tuo destino. Spero di poter presto farci una bella bevuta insieme.

Rispondi
avatar

andrea

circa 4 mesi fa - Link

Ciao Andre certo che mi ricordo, vieni a trovarmi quando vuoi!!

Rispondi
avatar

andrea Guerrini

circa 4 mesi fa - Link

Con grande piacere, se passi da Siena fatti sentire. Stammi bene!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.