Chianti in cinese diventa Shiandi. E il Brunello di Montalcino?

Chianti in cinese diventa Shiandi. E il Brunello di Montalcino?

di Pietro Stara

La notizia clou di ieri è che il marchio Chianti docg, dopo lunghe sfacchinate burocratiche, è stato registrato in caratteri cinesi e verrà utilizzato per le etichette esportate in Cina. La traslitterazione fonetica – spiega l’Ansa – è molto simile, oltre che beneaugurante, a quella italiana e si pronuncerà: “Shiandi”.

La notizia di oggi, invece, è che alcuni rinomati consorzi in giro per l’Italia si siano indispettiti moltissimo della trovata dei seguaci del gallo nero e che si stiano adoperando affinché i loro vini possano trovare un’adeguata traduzione letteraria, quasi letterale, per le esportazioni in Cina.

Da alcune indiscrezioni pare che i barolisti stiano puntando su Huārolo, dove Huā significa fiore e “rolo” proprio un bel niente. Quelli dell’Arneis, non da meno, affidano la lo scommessa commerciale su Báirneis: Bái è il colore bianco e rimanda alla purezza, all’immacolatezza e all’andare in bianco.

Ma i più incavolati sono i brunellisti che mal tollerano una supremazia territoriale dei chiantigiani: si sono rivolti ad una nota agenzia internazionale di traduzioni on-line/fai da te/copia incolla e pare siano giunti a questo strabiliante risultato: Yōng Bàonello di Montalcino. Yōng bào significa abbracciare e ho detto tutto.

avatar

Pietro Stara

Torinese composito (sardo,marchigiano, langarolo), si trasferisce a Genova per inseguire l’amore. Di formazione storico, sociologo per necessità, etnografo per scelta, blogger per compulsione, bevitore per coscienza. Non ha mai conosciuto Gino Veronelli. Ha scritto, in apnea compositiva, un libro di storia della viticoltura, dell’enologia e del vino in Italia: “Il discorso del vino”.

2 Commenti

avatar

Stefano Cinelli Colombini

circa 10 mesi fa - Link

Oh mio Dio, leggendoti ho scoperto che gli amici del Chianti e del Chianti Classico hanno mire di supremazia territoriale; cavoli, sapevo che avevano il rinnovo delle cariche, ma non sospettavo che avessero eletto Putin! Mando subito vedette per scoprire se cannoniere risalgono minacciose l'Orcia e l'Ombrone, o se spuntano colonne corazzate da Buonconvento. E sorry, ma noi "brunellisti" (dove hai preso questo orrido neologismo?) non ci siamo rivolti a nessuna nota o ignota agenzia di traduzioni dal cinese, on-line o fuori linea che sia. Essendo che sono vice presidente del Consorzio, se fosse accaduto lo saprei. Abbracci, anche se non yōng bào.

Rispondi
avatar

Dario

circa 10 mesi fa - Link

Gallo Nero? Guardi che il Chianti DOCG e il Gallo Nero son due cose ben diverse...

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.