Anteprima del Nobile di Montepulciano 2015/2018

Anteprima del Nobile di Montepulciano 2015/2018

di Redazione

Un territorio ricco e sfaccettato che troppo ha sofferto in passato di divisioni tra produttori e prospettive di mercato altalenanti. Un vino, il Nobile di Montepulciano che ha il problema ormai irrisolvibile di subire la concorrenza sul nome dall’Abruzzo (dove è il nome di un vitigno, ma che ha preso il nome dalla città Toscana quindi, a rigor di logica, dovrebbe cambiarlo) e di fare fatica a ricavarsi uno spazio tra il Brunello di Montalcino e il Chianti Classico che ormai da qualche anno lo ha scalzato dal ruolo di secondo vino più importante a base sangiovese.

Per arrestare questo declino dovuto ai troppi cambi di disciplinare in senso internazionale (oggi basta il 70% di sangiovese per fare un Nobile), alle tante bottiglie prodotte fuori zona con deroghe ormai senza senso e soprattutto all’autolesionismo dei produttori sempre pronti a dividersi e riunirsi in sottogruppi allontanandosi dal Consorzio, oggi pare che ci sia una sorta di pax dovuta alla crisi Covid che ha mostrato a tutti la strada da percorrere.

Maggiore personalità nei vini, più uniformità di gusto e stile, maggiore ma non esclusivo uso di sangiovese, mappatura e zonazione (già evidente nei materiali consortili) e soprattutto uno sforzo per trasformare il Nobile non in un prodotto da monetizzare e per far cassa quasi immediata ma vino da far uscire rispettando i tempi giusti per la sua maturazione.

Pochi i 2018 assaggiati per la concomitanza di giacenze in cantina e per volontà di ripartire scalando magari di un anno la presentazione, ma significativi per piacevolezza e gusto, e molti i 2017 e 2016 e Riserva che mostrano bella struttura e integrità, alcuni decisamente più gustosi rispetto agli assaggi di un anno fa, altri purtroppo in una fase già declinante come evoluzione (e questo dovrebbe preoccupare). Il discorso cambia completamente per le selezioni di annata, vini con intensità e gusto bellissimi e spesso formidabili tanto che viene da pensare che dovremmo considerare Vino Nobile soltanto questi e tralasciare purtroppo gli altri.

Senza toccare la DOCG e la suddivisione in tipologie serve una presa di coscienza dei produttori, che dovrebbero eliminare i Nobile troppo banali  o abbassarne ulteriormente il prezzo  oppure derubricarli a Rosso e puntare sulle selezioni per punteggi e per accrescere prezzo medio e   percepito di qualità sul mercato.

N.B.:
I punteggi sono di:
Sabrina Somigli (SS)
Leonardo Romanelli (LR)
Andrea Gori (AG)
Le note sono state scritte dal primo redattore in lista di punteggi

Intravino ringrazia il Consorzio del Nobile di Montepulciano e i suoi soci per aver permesso e realizzato questa degustazione.


Nobile di Montepulciano annata (2018-2015)


Valdipiatta 2018 rubino trasparente, vivace, ha sentori di sangue, piccoli frutti rossi, cenni dolci speziati e un vago ricordo di fragola in confettura. Bocca con ingresso morbido e vellutato, si allarga con centro bocca amaricante. Finale acido e in tensione con buona persistenza su cenni fumè SS 90 LR 89 AG 86

Bindella 2018 rubino vivace resinoso al primo attacco, pot pourri, poi bel sottobosco, tanto floreale di lavanda, iris e poi la ciliegia, chiodo di garofano. Bocca con ingresso morbido, si allarga, ha polpa, non ha l’amaricante del precedente, sorso vivo e pieno, con buon finale dai cenni boisé piacevoli, appena un po’ corto SS 91 AG 88 LR 88

Silineo Tenuta del Cerro 2018 sottobosco, vetiver, amarene e ciliegie, resina, frutto ricco e materico, sorso che asciuga e non scatta benissimo AG 87 LR 83 S 88

Tenuta Tre Rose Santa Caterina 2018 frutta fresca nera, sottobosco e lamponi con fragole mature, sorso con note fumé e sapide, finale ferroso, tannino dolce e ritmato AG 91 LR 85 SS 86

Le Berne 2018 rose e incenso, lamponi e ribes rosso, olive tostate, pepe e tocco di menta, sorso con tannino aggrovigliato e finale che scoda un poco ma spunta una bella dolcezza AG 90 SS 85 LE 85

Podere della a Bruciata Cesiro 2018 Mughetto, iris, rose rosse damascate, ciliegie e pepe nero, sorso di bella importanza e raffinatezza AG 91 LR 86 SS 86 

Fattoria della Talosa 2018 Scorza di arancia, prugna, e noce moscata, ribes nero. Bocca con ingresso piacevole, con cenni di grafite e finale gustoso di tabacco e caramello bruciato. Tutto sommato segue un suo sviluppo. Tannini serrati e fitti che poi in prospettiva si distenderanno e migliorerà SS 89 AG 92 LR 89

Tenuta di Gracciano della Seta 2018 Rubino, appena scarico. Naso con cenni agrumati di mandarino, speziato, balsamico accennato. Bocca di buon peso, adeguata, calda e soda, freschezza evidente, tannino ben amalgamato, spinta finale in bello spolvero LR 91 AG 88 SS 90

Boscarelli 2018 Iodato ficcante e sapido, amarene e iris, sorso di bella intensità dolcezza e armonia, finale saporito e di lunghezza notevole AG 94 SS 92 LR 92

Fassati Pasiteo 2017 Amarene, ribes e zenzero, dolcezza mista a pepatura al sorso tannino di bella grana con ottima lunghezza AG 90 LR 83 SS 85

Icario 2017 Mentolato e balsamico, naso cupo di sottobosco, felce, prugna, terroso. Bocca piena e concentrata, tannino fitto e croccante, bocca polposa e densa, finale abbastanza lungo di frutto e ghiaia SS 89 AG 88 LR 87

Podere Casanova 2017 Rubino di buona pienezza. Bella ciliegia matura, quindi note fresche e pulite di timo e mentuccia. Bocca calda di buon peso, elegante e soda, succosa, tannino forbito, classico gradevole LR 91 AG 90 SS 86

Manvi 2017 Rubino pulito e di bella limpidezza. Naso intenso e caldo, cenni di castagna tabacco, lavanda poi frutti come prugna e ciliegia, elegante. Bocca nervosa giusta sapidità. Elegante, tannini fini e succoso, caldo, avvincente LR 90 AG 89 SS 88

Cantina del Giusto San Claudio II 2017 ciliegia croccante, macchia mediterranea naso piuttosto caratteristico, carne e tostato di polvere di caffè. Rubino tendente al granato trasparente e vivo. Ingresso morbido e felpato, vivo in bocca senza strafare, elegante ritrova il frutto e la sapidità, bella bevuta dal finale non troppo lungo ma piacevole, accompagnato da lieve calore SS 91 LR 92 AG 86

Il Molinaccio 2017 Frutto vini e vivace, lavanda e rose, sorso di spessore e intensità, tannino agile che esalta la beva e sottolinea sorprendente freschezza AG 92 SS 90 LR 90

Poggio alla Sala 2017 Rubino di bella limpidezza. Intenso come naso, fruttato, ciliegia mora e cenni di prugna. Bocca calda e soda, tannini puntuti, poco larghi, concentrato, sapido ma contratto. Finale medio LR 88 SS 87 AG 86

Gattavecchi 2017 macchia mediterranea, amarene, lamponi e ribes nero, sorso di grande materia, definizione non perfetta ma di soddisfazione di beva AG 88 LR 86 SS 85

Salcheto 2017 Rubino piacevole. Naso di castagna, quindi amarena, poi succo di mirtillo. Note fresche, appena mentolate sul finire. Bocca calda e soda, succosa, elegante, non invadente, tannini fini. Finale caldo e saporito in lunghezza gradevole LR 90 A 87 SS 86

Casale Daviddi 2016 Rubino, di bella limpidezza. Naso floreale, invitante, erba aromatiche anche officinali. Bocca ricca vecchio stile, succoso, antico, fresco, tannino anche bilanciato, appena amaricante sul finale LR 87 SS 82 AG 80

Montemercurio Messaggeo 2016 spezie menta tabacco dolce e resina, fragole e lamponi, sorso succulento con sprazzi di entusiasmo fruttato, tannino di bella grana AG 90 LR 89 SS 85

Godiolo 2016 Rubino, pulito, di bello spolvero. Naso molto pulito, intrigante, frutti di bosco variegati quindi pepe e cannella. Bocca posata, bene messa, volume non eccessivo, corpo e struttura. Finale elegante e caldo, prolungato LR 93 AG 90 SS 87

Il Macchione 2016 Talco mentolato, boisé, ciliegia. Bocca fresca e fruttata, sapida e con tannino presente ma ben integrato. Finale fresco di resina e appena amaricante che non guasta SS 91 AG 91 LR 89

Villa Sant’Anna 2016 Rubino, pulito. Naso evoluto, castagna, terra, frutti di bosco. Bocca fresca e gustosa, molto liscia vivace in vena acida Finale pulito e solido LR 91 AG 87 SS 85

Tenuta di Poggio Uliveto 2016 Balsamico e sali da bagno, canfora, menta e ribes nero, sorso con tannino appena polveroso ma bella materia che si distende AG 89 LR 87 SS 82

Metinella Burberosso 2016 piacevolezza, ritmo e sapido, fragole , confettura di rosa canina, pepe rosa, sorso arioso ritmato, tannino tambureggiante e piacevole AG 90 LR 83 SS 80

Avignonesi 2016 incenso e confettura, ribes rosso, nero, cumino lavanda e pepe, sorso di bella grana e ritmo AG 91 SS 90 LR 89

I Cipressi 2016 frutto deciso e ricco, scuro e intenso prugna visciole e resine, sapidità e croccantezza al palato reggono bene il ritmo del frutto, divertente e pieno il gusto AG 93 SS 86 LR 85

Croce di Febo 2016 Naso ricco, pietroso e spezia evidente, balsamico di eucalipto. Bocca succosa fruttata e piena, sapidità che tiene il sorso in lunghezza e tanta desiderata freschezza. Finale di grande equilibrio e voglia di riberlo SS 93 AG 92 LR 92

Contucci 2016 Rubino granato, limpido. Note floreali accentuate, quindi frutto maturo di ciliegia e prugna, non confettura, ampio con speziatura di chiodi di garofano. Bocca solida e gustosa, elegante, calda e piena. Finale lungo e piacevole LR 89 AG 89 SS 85

Triacca Santa Venere 2015 Rubino bella limpidezza. Naso intrigante vivo, minerale, anche floreale di viola, carne e sangue. Bocca calda, soda e gustosa di tannini pieni. Finale lungo un po’ astringente LR 89 AG 86 SS 85

Terra Antica 2015 Sottobosco, amaretto, legno di sandalo, scorza di agrume candita e pepe nero. Ingresso buono, appena veloce e scorrevole, resta poco in bocca ma ha freschezza di aromi e vivacità acida.  SS 90 LR 88 AG 86

Il Macchione 2017 Bocca fresca e tesa tannino di buona fattura non aggressivo e saporito. Naso scuro e con ricordi di pasta di mandorle, poi viene il ribes, l’alloro e la bacca di ginepro, cenni di gin. Finale media lunghezza, ma in equilibrio, vivo e saporito grazie al piacevole amaricante dei tannini SS 90 AG 90 LR 86


Nobile di Montepulciano Selezione (2018-2015)


Bindella I Quadri 2018 Susina, ciliegia, finalmente il frutto in tutta la sua freschezza e bontà, poi alloro, cannella e polvere di caffè. Bocca morbida con bell’ingresso, viva e polposa con bello sviluppo e finale in equilibrio, su toni di liquirizia SS 95 AG 94 LR 93

Fattoria della Talosa 2017 Ricco pepato, materico dolce di amarene e ciliegie sotto spirito ma anche di balsamicità timo e menta, tannino ben presente e che contribuisce al sorso dinamico e profondo AG 93 SS 90 LR 90

Poggio alla Sala Parceto 2017 Vetiver e ribes nero, sandalo e sapidità che emerge tra visciole e balsamico, finale di ricchezza e nitore di frutta di bosco, tannino con qualche ruga ma coerente con estrazione AG 92 SS 90 LR 88

Boscarelli 2017 Sontuoso e ricco ma con finezza florale di viola e lavanda che intriga, sorso con prugna olive tabacco e pepe nero, finale accattivante e roccioso AG 93 SS 93 LR 91

Contucci Palazzo Contucci 2016 lieve brett e umidità di cantina, il frutto però è carnoso e saporito, il tannino è di bella grana e profondità con rimandi balsamici e agrumati incantevoli tra ribes fragole e amarene  AG 91 SS 91 LR 85

Villa Sant’Anna Poldo 2016 Rubino bello, pulito invitante. Naso lieve, frutti accennati, cenni di erbe aromatiche come alloro e rosmarino, nuances di cannella. Bocca succosa, calda, tannino integrato. Finale lungo e complesso, bevibile succoso sorso invitante LR 91 AG 89 SS 89

Tenute del Cerro Antica Chiusina 2016 dolcezza ribes rosso nero e charms ai frutti di bosco, sottigliezza e rotondità ben inframezzate da ricchezza di acidità e tannino ben dosato, chiude con bella profondità AG 92 LR 90 SS 89

Contucci Pietra Rossa 2016 Rubino granato limpido. Note floreali accentuate, quindi frutto compresso, non confettura, caldo. Bocca solida e gustosa, elegante, calda e piena. Finale lungo e piacevole LR 91 AG 90 SS 87

Salcheto 2016 Amarene e visciole, confettura di prugne, tabacco vetiver e canditi, sorso roccioso e bello fruttato lunghezza notevole AG 92 LR 92 SS 91

La Ciarliana 2016 Scuro complesso, compatto, bocca succosa e densa, tannini serrati, ha stoffa e buon finale sapido E fresco con ritorno di frutto niente male! SS 92 LR 90 AG 89

Contucci MulinVecchio 2016 Cenni di pomodoro cuoio, animale, maggiorana e dragoncello. Bocca morbida, setosa dal lato tattile e molto evoluta nelle morbidezze, dal profilo aromatico è sanguigno e animale e si trascina sul finale cenni di cuoio SS 90 AG 90 LR 89

Fassati Gersemi 2016 Balsamico, fitto e speziato, visciole menta e rabarbaro, in bocca regala bellezza di arancio rosso e canditi, tabacco olive e finale di macchia mediterranea AG 93 LR 91 SS 91

Triacca Santa Venere Poderuccio 2016 mentuccia romana, frutto croccante, ciliegia, vaniglia, talco mentolato. Bocca succosa ricca, sapida e con bella tensione acida. Finale affumicato SS 93 AG 91 LR 88

Salcheto Salco 2015 lavanda viola iris, poi amarena e balsamico, misto macchia mediterranea, sorso che spicca per freschezza e ariosità   AG 93 SS 93 LR 87

Metinella I 42-4 2015 tostature e frutta sotto spirito, quadro mentolato, vaniglia, legno di cedro, frutto sapido e ricco, profondità e opulenza AG 92 SS 90 LR 88

Carpineto Vigneto S. Ercolano 2012 Porpora deciso cupo, poco limpido. Naso evoluto carruba, noce moscata, pepe, frutto nero. Bocca cremosa e morbida succosa, evidente vivace. Finale lungo e complesso anche cremoso LR 92 SS 90 AG 88

Montemercurio Damo 2012 sottobosco, maturità spiccata, melograno e prugne, sorso contratto e con spigoli ma struttura tannica è pronta per reggere gli anni  AG 90 SS 82 LR 80

Carpineto Vigneto S.Enrico 2012 Animale, frutta matura, canfora, Bocca guidata da cenni amaricanti, tannino saporito e un po’ ruvido, finale di frutta secca e nocciole tostate. Dinamico, appena asciugante SS 90 LR 90 AG 88


Nobile di Montepulciano Riserva (2017-2015)


Boscarelli Sotto Casa 2017 Profumo che inchioda: articolato e complesso, ma senza strafare. Frutto fresco, balsamico, macchia mediterranea tra corbezzolo e mirto. In una parola elegante. Bel frutto, freschezza e tannino saporito completamente fuso, finale di bella energia, lungo, disteso e piacevole SS 96 AG 95 LR 95

Gracciano della Seta 2017 Frutto e erbe officinali, spezie, vivace e dinamico in bocca ha finale morbido e vellutato, tensione acida e tannino saporito. Bevuta bella con finale lungo di frutto e pepe SS 95 AG 92 LR 90

Le Berne 2017 susine e fragole in confettura, amarene, lavanda pepe nero, vetiver e genziana, sorso appena amaricante per via del legno ma grande l’allungo AG 90 SS 92 LR 87 

Podere della Bruciata Cesiro 2017 Spezie e sottobosco, felce, ginepro e alloro, piccolo frutto rosso, ciliegia sotto spirito e mon cheri. Bocca soda e polposa, buon finale alcolico e caldo che tiene al palato la frutta e il ginepro SS 92 AG 89 LR 89

Boscarelli 2017 lavanda e viola, vetiver e timo, sorso fitto e sapido, bella energia senza eccessi, eleganza di frutto AG 93 SS 92 LR 91

Tenuta Tre Rose Simposio 2017 Cera, incenso patchouli, succo di mirtillo, pepe nero e macis. Ingresso vellutato sodo e pieno. Una sorta di spremuta di frutta, vivace e giovanile, non troppo lungo ma bevuta contemporanea SS 93 AG 93 LR 90

Carpineto 2016 Porpora fitto alla vista. Naso intenso di frutti neri come mora e prugna spremuti, con cenni speziati di pepe e chiodi di garofano. Bocca fluida, nervosa, elegante acidula. Caldo e succoso, di buona pienezza sul finale LR 92 SS 89 AG 87

Fassati Salarco 2016 Carnaceo frutta scura, terra e sottobosco. Ciliegia sotto spirito. Bel naso. Buon ingresso in bocca scorrevole e sciolto agile, succoso bello di frutto e carne, con ritorni freschi di liquirizia. Rubino tendente al granato bello e vivace SS 94 AG 91 LR 90

Fattoria della Talosa 2016 senape e fragole in confettura, amarene e visciole, sorso ispido per legno ma ricco di bel tannino, finale di buona lunghezza AG 89 SS 90 LR 88 

Tenute del Cerro 2016 Balsamicità diffusa e ricchezza, pepe resine e ricchezza bella, orientaleggiante al gusto, esotico quanto basta, di personalità netta e sua AG 91 LR 89 SS 89

Poggio alla Sala 2016 asciutto e salino, pepe nero e giuggiole, menta, resine e polpa di frutto scuro, tannino un poco burrascoso ma mentolato finale solleva l’equilibrio verso una bella vetta AG 93 SS 91 LR 90

Gattavecchi Riserva dei Padri Serviti 2016 Carnoso di frutto e assolato come sensazione, sorso di ricchezza ed energia, tannino distinto e fitto, scuro come sensazioni ma lascia idea balsamica bella e diffusa AG 93 LR 92 SS 89

Salcheto Riserva 2015 Fine distinto e appuntito di frutta rossa e nera fresche il naso, poi tabacco e pepe, sorso in grande equilibrio godereccio, pimpante e dinamico con finale intenso e fruttato AG 94 LR 93 SS 92

Casale Daviddi 2015 Asciutto fine salino, acciuga olive ribes rosso e nero, polpa nera e succosa con lieve brett, finale di buona intensità AG 88 LR 88 SS 83

Manvi Ojas 2015 Amarene in confettura, ginepro e polpa di mora di rovo, pepe nero e sandalo, sorso bello e ricco, finale di sontuosa profondità AG 94 LR 92 SS 91

Contucci Riserva 2015 Sanguigno ed ematico, frutta sotto spirito, cenni di oliva. Bocca piacevole nell’ingresso, vivace e succosa, legno in evidenza nell’aspetto tannico e a tratti asciugante. Finale appena amaricante da tostatura di legno SS 90 AG 90 LR 88

Cantina del Giusto Claudio II 2015 Rubino, bello come limpidezza. Naso freschissimo di mentolato unito ad alloro e ginepro, quindi frutti piccoli come  ribes e mirtillo, bocca elegante piena e gustosa. Finale lungo di bello slanci  LR 93 AG 92 SS 84

I Cipressi 2013 Lavanda e confettura di frutta di bosco, pepe nero, senape, sorso ritmato e intenso, scuro e tostato, non elegantissimo ma solido e ricco AG 90 LR 90 SS 85

Godiolo 2012 Acciuga, goudron, spezia e frutta sotto spirito, colore senza cedimenti naso integro con leggera flessione sul frutto. Bocca ancora in tensione fresca e con finale balsamico, ginepro e tè al gelsomino. Bocca integra tanto minerale, quasi gessosa SS 93 AG 92 LR 89

Il Macchione 2015 Porpora molto fitto. Naso erbaceo, con note di salvia e rosmarino, appena resinoso, caffè accennato, tabacco. Bocca calda all’impatto, soda elegante e levigata nei tannini. Finale rilassato LR 89 AG 87 SS 86

2 Commenti

avatar

MG

circa 5 mesi fa - Link

Un peccato che il Nobile sia cosi poco considerato al di fuori da pochi appassionati. Da parte mia vorrei esplorarlo meglio ma infatti quando si capita da quelle parti si tende a finire nell'immensita' del Chianti Classico o sulla collina di Montalcino. Recentemente ho pero' aperto un Nobile di Montemercurio, il Messaggero 2015 che mi e' piaciuto molto e con ancora molto da dire.

Rispondi
avatar

Luca

circa 5 mesi fa - Link

Domanda: ma quante aziende mancano?!? Tutte fuori dal consorzio????

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.