Alsazia digital tasting 2021: gli ultimi 10 domaine

Alsazia digital tasting 2021: gli ultimi 10 domaine

di Clizia Zuin

Se qualcosa di semplice è avvenuto negli ultimi 2 anni, di sicuro si potrebbe trattare dell’evento digital tasting organizzato dal Consorzio Vins d’Alsace. Attraverso l’iscrizione al portale è stato possibile ricevere a casa 8 cofanetti con mini bottiglie alsaziane, ben confezionate, con nome e dati dell’azienda.

Un sito nuovo, ricco di contenuti e di informazioni per ogni genere di pubblico, e unevento che ha avuto grande risonanza sono state le carte vincenti per attrarre l’attenzione del mondo intero e portare alcuni sorsi d’Alsazia verso tutti i continenti senza dover aspettare la fine della pandemia.

Dalle degustazioni dei 4 vitigni nobili e non, si intuisce subito che l’approccio biologico, biodinamico, ragionato e di precisione, stanno prendendo piede anche in questo angolo di Francia con risultati soddisfacenti. Data la conformazione geografica stretta e lunga più di 100 km, i 51 Gran Cru che caratterizzano quest’area vitivinicola, è normale aspettarsi tanti approcci e stili diversi che puntano verso la qualità e il desiderio di emergere.


DOMAINE MAURICE SCHOECH


Alsace riesling 2018 Sonnenberg
Paglierino, mela verde, polvere da sparo, erba medica falciata, delicati fiori bianchi e petali di rosa tea, pepe bianco. Ingresso piacevole, sviluppa l’acidità in seconda battuta, finisce pulito e sapido, senza particolari slanci. 88

Aoc Alsace Grand Cru Kaefferkopf Riesling 2019
Paglierino con riflessi verdolini brillante. Fiori bianchi, tisana al finocchietto, pera, zest di limone, sentori iodati. In bocca domina l’acidità e il sapore di frutta, alcol che primeggia in seconda battuta. 87

Aoc Alsace Complantation 2017 Harmonie “R”
Paglierino. Buon equilibrio di profumi di fiori bianchi e frutta tropicale appena matura, come il mango, timo e mentuccia. Sorso piacevole, ingresso morbido che evidenzia la maturità di frutto, buona la freschezza e la chiusura di bocca pulita senza slanci alcolici. 89

Grand Cru Kaefferkopf Complantation 2018
Verdolino. Profumi intensi di cestino di agrumi maturi ed erbette aromatiche, pietra bagnata. All’inizio in bocca è morbido ed evidenzia un leggero residuo zuccherino che ne aumenta il fascino. Acidità spiccata anche se leggermente mascherata dalle morbidezze. 89


PAUL GASCHY


Riesling 2015 Eguisheim
Paglierino con riflessi dorati. Naso di frutta matura, mela gialla, idrocarburo, tarassaco, pan biscotto. Sorso equilibrato e finale sapido. 86

Alsace grand cru Eichberg Riesling 2014
Paglierino. Naso un po’ compresso con sentori di menta essiccata, polvere da sparo e albicocca matura. Buon bilanciamento tra le parti e finale che sa nettamente di agrumi. 86

Alsace grand cru Eichberg Pinot Gris 2018
Paglierino. Profumi ben distinguibili di mele e cannella, anice stellato, pietra focaia. Sorso ricco che volge verso le morbidezza e che trascura la parte della freschezza. 86

Alsace Gewurtztraminer 2016 Fronenberg
Giallo paglierino. Frutta tropicale, acqua alle rose e litchis. Sorso morbido e avvolgente, chiude con una scia leggermente sapida e voluttuosa. 88


RUHLMANN-SCHUTZ


Riesling Vin d’Alsace 2018, Granit “S”
Paglierino delicato. Un riesling che volge inizialmente al floreale di fiori bianchi: tiglio e biancospino, agrumi e un sentore vinoso. In bocca l’alcol (13% vol) si sente. La parte floreale è percepibile anche in bocca, il vino termina con un finale ammandorlato, media persistenza. 85

Alsace Grand Cru Frankstein, riesling 2018
Paglierino chiaro. Profumi profondi e ben definiti inizialmente di agrumi come bergamotto e cedro, poi zagara e gelsomino, erba tagliata, gesso e pietra bagnata. Al gusto colpisce per profonditàe piacevolezza. Alcol perfettamente integrato e piacevole finale floreale. 89

Alsace Grand Cru Frankstein Muscat 2018
Color oro egizio. Profumi di rosa e di giardini primaverili, crema pasticciera, caramelline alla viola. Sapore accentuato di pasta alle mandorle e salvia. Acidità defilata a favore dell’aromaticità gustativa e di un leggero e favorevole residuo zuccherino. 87

Pinot Noir Vin d’Alsace 2016
Rubino trasparente con riflessi granati. Aromi di ciliegia stramatura e fiori passiti. Non molto complesso. Sorso pigro e non particolarmente persistente. 84


GINGLINGER PIERRE-HENRI


Pinot gris 2019
Color paglierino molto chiaro e luminoso. Impatto di mela verde, erba di montagna tagliata, fiori gialli appena sbocciati e talco. Sorso esuberante caratterizzato da una spina dorsale fatta di freschezza e sapidità. Chiude floreale e pulito. 89

Riesling 2019
Verdolino pieno, bella luminosità. Naso leggermente chiuso, poi si apre con fiori gialli, zest di limone e susina acerba. La freschezza domina totalmente il sorso, una lama che taglia a metà il palato, la persistenza è fruttata, chiude senza sbavature. 88

Alsace Grand Cru Ollwiller Riesling 2018
Paglierino pieno. Profumi di frutta gialla matura e polposa, note erbacee e iodio. In bocca è ricco senza essere opulento con ritorni di frutta gialla e di frutta tropicale come la carambola e il ribes bianco. Bella freschezza integrata con il corpo del vino, finale persistente e sapido. 90

Alsace Grand Cru Eichberg, riesling 2018
Paglierino abbagliante. Note eleganti di gardenia appena sbocciata e di fiori di limone, pietra bagnata e biscottini all’arancia. Il sorso è pieno e avvolgente, l’acidità sferzante è celata dietro all’architettura tridimensionale del vino, decisamente ben fatto. Un tocco appena accennato di residuo zuccherino appena accennato chiude e dona complessità e ricchezza all’insieme. 91


DOMAINE FRÉDÉRIC MOCHEL


Riesling Kaploen 2019
Verdolino. Leggermente chiuso, poi si apre. Note erbacee di erba medica, di mela croccante, fiori selvatici e tiglio. Sorso vivace, tagliente e fragrante, con le note di mela che ritornano anche in bocca. Piacevole e ben fatto. 87

Riesling 2015
Giallo paglierino compatto con riflessi dorati. Idrocarburo che si affaccia all’olfatto, agrumi e tè al tiglio, leggero sentore di caramella d’orzo. Entra in bocca con l’acidità in primo piano per poi lasciare il passo al residuo zuccherino. Alcol (13% vol) talmente integrato al corpo del vino che non si percepisce. Finale che chiude fresco e molto sapido, senza sfociare nel caricaturismo. 92

Alsace Grand Cru Altemberg de Bergbieten, Riesling 2011, Cuvée Henriette
Paglierino pieno. Naso di pesca matura, manca l’idrocarburo e al suo posto c’è la nota di gesso e di fiori di sambuco e zenzero. Al palato è piacevole e fresco, anche se l’intercedere del tempo è inesorabile e palpabile. Finale pulito, assenza di residuo zuccherino. 86

Alsace Grand Cru Altemberg de Bergbieten, Riesling 2019, Cuvée Henriette
Paglierino con riflessi dorati. Profumi molto intensi di fiori bianchi, di zagara e gardenia, di erbe selvatiche e di tè bianco, bergamotto e ribes bianco. Sorso fresco, dissetante, vino da berne a litri d’estate, ma non solo. Lascia in bocca il ricordo piacevole del bergamotto. 90


SCHOENHEITZ


Pinot Blanc 2019, Val Saint Grégoire
Paglierino. Fiori bianchi di tiglio, pera Kaiser, pesca bianca, scorza di pomelo, tutti profumi di buona intensità e di nitidezza cristallina. Sorso ben bilanciato, con una buona acidità a sorreggere la struttura del vino, alcol leggermente prevaricante. Finale asciutto e fruttato. 87

Riesling 2018, Herrenreben
Verdolino. Profumi leggeri di idrocarburo e iodio, pesca matura, Bancha fiorito, non molto complesso, ma piuttosto intenso. In bocca è dinamico, ben sorretto da sapidità e freschezza, con un buon finale che non lascia traccia dell’alcol (13,4% vol). 87

Riesling 2017 Linsenberg
Verdolino molto luminoso. Al naso è un’esplosione di fiori bianchi dolci appena sbocciati: gelsomino, gardenia, tiglio, corredati da una piacevole nota gessosa e di limonata amalfitana. Al gusto è dinamico e tridimensionale, con l’acidità che spinge ma che viene ben bilanciata da un giusto tenore alcolico, un’idea di residuo zuccherino e una bella spalla sapida a dare equilibrio. Persistenza notevole, grazie anche agli aromi di agrumi che non si staccano dal palato. 90

Pinot Noir 2018, Saint Grégoire
Rubino trasparente e luminoso. All’olfatto si presenta come una macedonia di lamponi, cannella, corteccia di cedro, rabarbaro, tutti mescolati tra loro in maniera decisamente piacevole. Sorso piacevole, bella maturità di frutto con finale noon lunghissimo, ma ben fatto. 89


DOMAINE HURST


Riesling 2019, Vieilles Vignes
Paglierino pallido. Profumi inediti di uvaspina, anice stellato, felce, marzapane. Nonostante l’alcol (13,5%), il vino presenta un leggero residuo zuccherino che ne bilancia l’acidità e lo rende gradevole e beverino. Simpatica persistenza data anche dalla duplicità giocata tra alcol e residuo zuccherino. 86

Alsace Grand Cru Brand, Pinot Gris 2019, Vieilles Vignes
Giallo paglierino con delle incursioni ramate. Profumi fragranti e variegati di ginestre appassite, scorza di lime, crosta di pane, pesca bianca stramatura, timo e talco. In bocca gioca bene le sue carte, buona persistenza, residuo zuccherino al limite tra secco e abboccato, finale pulito e piacevole con i ritorni agrumati. 91

Alsace Grand Cru Brand, Riesling 2019, Vieilles Vignes
Verdolino leggermente velato. Al naso presenta profumi di fiori di montagna, legni orientali, pino mugo e polvere di caffè. In bocca acidità e sapori marini caratterizzano il sorso. 85

Pinot Noir 2019, Vieilles Vignes
Rubino leggermente velato. Si esprime con note di Vermouth: ruta, china, rabarbaro, assenzio, arancia, caffè, leggera sella di cavallo. In bocca è presente una grande acidità e il finale è leggermente amaricante. Tannino non perfettamente eseguito. 85


PAUL GINGLINGER


Riesling 2019, Drei Exa
Verdolino, grande capacità riflettente. I profumi che il vino sprigiona meritano un po’ di tempo per potersi esprimere al meglio: gardenia, lime fresco, menta, tè verde, uvaspina, leggero idrocarburo. La nota agrumata in bocca è ancora più accentuata, nessun residuo zuccherino ne smorza l’effetto, il vino è una spada laser nel cuore della notte. 86

Alsace Grand Cru Pfersigberg Riesling 2019, Ortel Vieilles Vignes
Paglierino pieno e compatto. Pietra focaia e bergamotto, eucaliptus, olio di mandorle dolci, salicornia. Sorso pieno, voluminoso, con una spiccata acidità a bilanciare. 87

Alsace Grand Cru Pfersigberg Gewurztraminer 2019
Paglierino compatto con riflessi verdolini. Rosa e litches, zenzero candito. In bocca il bilanciamento tra alcol, residuo zuccherino e struttura è ben eseguito e di grande piacevolezza. Ritorni di rosa anche al palato. 88

Pinot Noir 2017 Les Rocailles
Rubino. Rosa rossa, macis, ribes rosso, humus, felce. Sorso leggermente acerbo dove acidità è tannino leggermente grippante conducono alla conclusione blanda e leggermente erbacea del sorso. 87


ARTHUR METZ & PROPIÉTÉS


Alsace Grand Cru Engelberg, Riesling 2018
Color verdolino. Profumi intensi, netti e variegati di di mela rossa, pompelmo, pietra bagnata molto pungente e timo limoncino. Al gusto si presenta pulito, ben fatto. L’acidità è ben integrata al vino, quasi mascherata da un corpo snello che presenta leggere rotondità. Un riesling didattico e ben fatto, senza sbavature e dalla gran beva e buona persistenza. 88

Alsace Grand Cru Florimont, Riesling 2017
Paglierino intensi con riflessi verdolini. Si affaccia timido l’aroma di idrocarburo, leggero, piacevole, che non va a sovrapporsi ai profumi dolci di scorza di limone candito e bergamotto, iodio e gardenia. L’acidità conferisce al sorso una spina dorsale dritta e fiera, quasi maschera il tenue residuo zuccherino e ne accentua la straordinaria sapidità. 88

Alsace Grand Cru Kirchberg de Barr Muscat 2019, Clos Zisser, Monopole
Verdolino. Profumi molto intensi di acqua alle rose, carcadè, gelato al lampone, lavanda e iodio. Il sorso è piacevole, l’ingresso è morbido, pecca un po’ di persistenza, anche se un giusto filino di acidità ne allunga il ricordo. Piacevolissimo. 88

Gewurztraminer 2008, Sélection Grains Nobles
Oro antico nel bicchiere. Si mostra con profumi tipici per la tipologia, ma puliti e ben definiti: confettura di frutto della passione, torta della nonna, miele e noci, zafferano, ribes e tisana ai frutti rossi. Sorso intrigante, l’ingresso è morbido, ma poi esplode l’acidità e il sapore di zafferano. Struttura ben eseguita e buona persistenza. 91


CASE VINICOLE DE HUNAWIHR


Alsace Grand Cru Rosacker, Riesling 2019
Colore verdolino, quasi trasparente. Profumi tenui di pesca bianca, fiori bianchi di campagna, limonata, fieno. L’acidità monopolizza l’analisi gustativa, non fa prigionieri. Persistenza un po’ penalizzata dal protagonismo della freschezza. 85

Riesling 2018, Muehlforst
Verdolino, ottima capacità riflettente. I profumi sono intensi e puliti: pesca gialla, acqua delle ostriche, scorza d’arancia, caramelline alla violetta, pepe bianco. Sorso pulito, fresco, ben organizzato con una avvolgenza tenue e leggermente dolce che si manifesta a inizio sorso, per poi esplodere con freschezza e corpo. Un vino ben fatto che necessita di ancora un po’ di tempo in bottiglia per poter integrare le varie parti che lo compongono. 87

Pinot Noir 2018, cuvée 8
Rubino di ottima trasparenza. Profumi caratteristici di rosa appassita, note ematiche e fumé, felce e spremuta di melograno. Sorso decisamente spostato sulle parte dure, tannino giovane e buona freschezza, alcol presente ed esuberante (14,5% vol) che aumenta l’infrastruttura del vino senza apportare beneficio alla persistenza. Ancora molto giovane. 86

Alsace Grand Cru Rosacker, Gewurztraminer 2019
Paglierino pieno caratterizzato da grande vivacità. Litches maturi, caramelle alla frutta, crema pasticciera alla frutta, salvia candita. In bocca inizialmente si presenta con tutte le morbidezze tipiche del gewurztraminer, ma segue una perfetta vena di freschezza che ne ravviva il sorso e rende il vino piacevole e gustoso. 89

avatar

Clizia Zuin

Veneta di origine, toscana di adozione, cittadina del mondo nel cuore. Dopo la laurea in Lingue Orientali, scopre la complessità del mondo del vino e dopo tanti anni ancora non si annoia. Ha lo straordinario superpotere di trovarsi sempre nei paraggi mentre si sta stappando una bottiglia monumentale. Formazione mista A.I.S e WSet, con la convinzione che presto conquisterà il mondo; in attesa di diventare il Dottor Male, collabora come sommelier in alcune delle cantine più celebrate di Toscana.

Nessun Commento

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.