Può un sommelier guadagnare più di 100mila euro in un anno?

di Andrea Gori

Se ne è occupato Bloomberg di recente  inserendo il sogno di tutti noi nel novero dei cinque “surprisingly high-paying jobs”.  Il lavoro di sommelier (negli USA) si piazza appunto al quinto posto, dietro a mestieri come bodyguard e cacciatori di uragani, a patto che sia un “master sommelier” (quindi che abbia passato il rigoroso esame americano, non quello Bibenda) e che lavori in un ristorante stellato o comunque molto ben frequentato. Se state pensando di cambiar lavoro (o stato di residenza) vi consigliamo però di dare un’occhiata al numero due della classifica dove svettano con quasi 150mila euro gli addetti alle telefonate sexy… Sempre di bocca si parla, insomma.

[Fonte Dr.Vino]

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

6 Commenti

avatar

Giuseppe

circa 8 anni fa - Link

Ciao Andrea solo una piccola precisazione, la figura e' quella dei Master Sommelier e ce ne sono poco piu' di 200 al Mondo!! Sono dei veri e proprio Nerd/Geek del vino, io ne conosco alcuni e ti assicuro che sono dei enostrippati fuori dal commune che a mio avviso perdono un po' della passione del vino diventando dei maniaci di una noia mortale a volte (non tutti cosi' ma la maggioranza si). Comunque guadagnano molto di piu' di 100 mila all'anno. Per divertirsi proprio e guadagnare bene basta fare il Beverage Director di un ristorante stellato ( NYT no Michelin che a NYC conta pochino) o addirittura di un gruppo di ristoranti di catena di lusso.... si parla di cifre che possono arrivare a 250 mila annui e invite a delle degustazioni da sogno dove spesso vieni pure pagato!!!

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 8 anni fa - Link

si ne avevo accennato...e adesso ho acquistato Somm per vedere che roba è questo esame...in realtà pare ancora più difficile del Master of Wine Inglesi! in ogni caso, triste che in Italia non ci sia niente di simile come stipendio

Rispondi
avatar

Giuseppe

circa 8 anni fa - Link

bene guardati Somm molto indicativo di come avviene l'esame. Io conosco Dustin Wilson( wine director a Eleven Madison Park) che e' nel film, gli ultimi mesi era praticamente "sotto' come pochi . Cmq e' tt una questione di numeri, dimmi in Italia quale ristorante fattura 2 o 3 milioni di vino all'anno?? e qui li fanno in tanti!!

Rispondi
avatar

gianpaolo

circa 8 anni fa - Link

la differenza tra MW e MS sta nel fatto che il MW è un generalista, che sa molto di piu' a livello di produzione (viti/vini) e global business del vino, mentre il MS ovviamente sa molto di piu' di servizio e piu' in profondità di vino. Il MS è più rilevante in USA, il MW piu' in UK, e Asia e Oceania. Con il congresso di Maggio che per la prima volta si svolge in Italia (Firenze), prevedo una crescita esponenziale della fame del MW anche in Italia.

Rispondi
avatar

graziano

circa 8 anni fa - Link

è un parametro di mercato come tutte le attività oltretutto legate al momento, percepisci ciò che vali o rendi brutto a dirlo così ma è la realtà che tu sia dipendente o libero professionista

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.